Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Palazzo Arzberg-Freihaus, ultima dimora dei conti d’Arsio, apre le porte al pubblico

Pubblicato

-

L’ultima dimora dei conti d’Arsio apre le porte al pubblico. Dal 6 giugno al 27 settembre ogni sabato, domenica e giorno festivo dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 Palazzo Arzberg-Freihaus sarà visitabile con tutti i suoi tesori d’arte.

Ci sarà infatti la possibilità di visitare le sale allestite per l’occasione, la cappella affrescata e le preziose reliquie di San Celestino.

Palazzo Arzberg-Freihaus si trova ad Arsio (Brez), nel Comune di Novella, e durante le varie visite ci saranno personaggi in costume del Gruppo Arzberg-Val di Non.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà naturalmente necessario seguire le disposizioni anti-Covid, mantenendo il distanziamento sociale e indossando le mascherine.

UNA STORIA LUNGA PIÙ DI 400 ANNI – Nel 1587 Carlo d’Arsio, padre di Cristoforo Oliviero, acquistò dal barone Fortunato Madruzzo, signore di Madruzzo, Arsio e Brentonico, il maso “Broili”, una vasta proprietà agricola comprendente una casa, campi, prati e vigne, situata a sud del villaggio di Arsio.

Sotto la via Imperiale, nella parte settentrionale della proprietà, nel 1627 sorse il nuovo palazzo del ramo familiare di Cristoforo Oliviero, ricordato nei documenti con il nome di casa franca (Freihaus) e talvolta di Arzberg, essendo stato dotato di vari privilegi, tra cui l’esenzione da qualsiasi imposta e del diritto d’asilo.

Pubblicità
Pubblicità

Varcata la soglia dell’arco in pietra, oggi sbarrato da un cancello in ferro al posto di un pesante portone che fino a qualche anno fa permetteva l’accesso allo spazioso cortile antistante la palazzina, la vista è interamente occupata dalla facciata principale della costruzione.

Ci abitarono per poco tempo Cristoforo Oliviero, poi trasferitosi a Revò, e, per oltre 50 anni, suo figlio Corrado Orazio Conte d’Arsio e Vasio. Intorno al 1730 il palazzo venne acquistato da un cugino, Adamo d’Arsio, la cui linea familiare elesse come propria residenza il palazzo fino ai primi decenni del XIX secolo.

Nel 1955, dopo che la struttura era stata ceduta alla provincia patavina dei Padri Francescani Conventuali, il palazzo è stato snaturato, sopraelevato e unito a un nuovo edificio adiacente utilizzato come seminario.

Recentemente sottoposto a restauro, l’immobile ha riacquistato, almeno esteriormente, lo splendore di un tempo.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza