Connect with us
Pubblicità

Psicologia & Crescita personale

Le donne soffrono di più per amore?

Pubblicato

-


In questo periodo di distanziamento sociale, vengono messi alla prova i sentimenti di chi non può frequentarsi. E può succedere di tutto, anche di lasciarsi, o semplicemente di soffrire. La donna sembra che sia più esposta al pericolo della perdita o della fine di un sentimento, e per questo …soffrire.

Da uno studio dal titolo di “Quantitative Sex Differences in Response to the Dissolution of a Romantic Relationship”, realizzato dai ricercatori dell’Università di Binghamton e dell’University College London, coordinato dall’antropologo Craig Morris, emerge che il livello d’ansia, e i disturbi correlati a livello fisico, delle donne che hanno chiuso una storia d’amore, sono molto superiori rispetto a quelli degli uomini, che tendono con più decisione a dimenticare il passato e vivere meglio il proprio tempo futuro.

La sofferenza in amore è una condizione inevitabile quando l’amore finisce e l’unione viene meno. E’ cosi nel matrimonio, nei fidanzamenti, nelle relazioni in cui c’è un forte investimento emotivo condiviso. La coppia scoppia, e i due partner non si riconoscono come un noi, ma tendono a far prevalere unicamente la propria indipendenza e il sentimento può spegnersi come si spegne la fiamma di un fuoco che non è più alimentato. 

Pubblicità
Pubblicità

Innamorarsi di persone alla lunga non compatibili con il nostro modo di essere o scegliere l’uomo (donna) sbagliato/a è, purtroppo, una condizione piuttosto diffusa, dovuta spesso anche all’ impulsività’ per un’appagamento immediato dei sensi e del bisogno di relazione. Non si riesce a valutare fino in fondo il fattore diretto della convivenza e della compatibilità caratteriale quotidiana. Può essere una situazione inevitabilmente voluta o possono avere un peso diverso fattori tra i più svariati. Il punto è che la frattura, la fine di un rapporto, porta con sè amarezza e dolore, vissuto spesso come fallimento di un progetto di stare insieme a cui ci si è creduto e per il quale ci si è spesi molto.

Può essere anche una sorta di liberazione da un presente a due che non è più sentito come necessario, ma questa è un’altra prospettiva, forse più consapevole. Uomo donna vivono il distacco in maniera diversa. Se per l’uomo, può comunque un complesso di lavoro, carriera, interessi, passioni, amici, hobbies, che possono compensare la mancanza affettiva, per la donna la situazione è più complessa, in quanto il suo mondo interiore violato dalla perdita di un amore, o dal fallimento di un rapporto, può essere sentito come lacerante nella dimensione di affidamento emotivo.

Nel nucleo della coppia c’è una tendenza a sviluppare un senso di consonanza affettiva, che diventa il mondo perfetto di una vita d’amore vissuta a due. E a questa situazione ci si abitua, perché nella massima  condivisione dell’amore e del tempo, ha un valore molto grande per il proprio progetto di vita.

Pubblicità
Pubblicità

La partecipazione della donna alle dinamiche d’amore sembra essere più sentita, e questo nel momento della rottura si riflette sul suo equilibrio esistenziale. Le donne hanno una parte di fantasia e idealizzano l’idea dell’amore, proiettandola sul partner, che a volte, si rivela in una forma che non è quella che loro avevano creduto. O forse meglio il tempo cambia le situazioni, le persone, le attenzioni, le prospettive.

Perché le donne soffrono di più dopo la fine di una relazione?

Si soffre perché si è amato, non si vuole smettere di amare e forse si ama ancora. Non è poi cosi facile decidere di smettere di amare qualcuno che ti ha fatto innamorare, e con cui si è condiviso una parte del proprio percorso esistenziale. O, se anche si vuole farlo, perché non si prova più amore, questo non vuol dire che si riesca a farlo. Il tessuto neuronale di emozioni vissute ha un radicamento molto forte nella memoria. E specialmente, ogni tipo di emozione ha una vita parallela, che noi non possiamo condizionare totalmente. Segue il percorso della nostra dimensione inconscia. Un ambito questo che supera i nostri desideri, anzi li può determinare.

La donna soffre di piu quando l’innamoramento è stato grande, e vissuto intensamente. Non può non averci condizionato un amore, e anche se non ne siamo pienamente consapevoli, fa parte di noi. Resta quindi inevitabile che il blackdown emotivo, dovuto alla fine di una relazione, costituisce un colpo diretto al nostro amor proprio. A volte si tende ad attribuirsi colpe, forse per cercare una motivazione valida che possa dare una logica al fallimento che si sta vivendo. La relazione d’amore diventa un problema quando assume il carattere pericoloso della dipendenza. 

Si soffre di più quando ci si rende conto di aver dato di più di quello che si è ricevuto. E che questo non è stato capito, e percepito come un segno d’amore forte. Principio questo che non rileva poi cosi tanto all’inizio di una relazione, perché l’amore come sentimento, porta direttamente al dare sè stessi, il proprio tempo, le proprie attenzioni a chi si ama, senza farsi tanti ragionamenti di contabilità dell’amore. La donna spesso è più lanciata in questo modo di amare e per questo si ritrova a soffrire maggiormente.

La condivisione di affetto, sesso e protezione che ti garantisce una relazione, è un fatto importante per la donna. E quando viene a mancare, provoca un cambiamento, a cui segue un adattamento inevitabile del proprio modo di rapportarsi agli altri. Rifiuto, ricerca di spiegazioni, frustrazione, rabbia, volontà di rivalsa, fino anche a depressione, sono momenti che in varie forme e varie intensità, raggiungono i pensieri quando ci si lascia.Sembra che il futuro sia difficile da vivere serenamente. Bisogna lasciare il passato alle spalle e considerarlo per quello che è, un tempo finito. Quello che conta è il tempo presente e il futuro.

Vivere con la testa nel mondo finito del passato, attraverso una serie di idealizzazioni, è un errore molto diffuso e comprensibile.  E forse non sempre del tutto superabile. Si tratta di trovare nuovi stimoli aprendosi a nuove esperienze, piuttosto che ripensare a vecchie situazioni e vivere di rancori.

Il momento costruttivo è decisivo quando la donna si mette a “guardare” il futuro dopo la fine di un rapporto d’amore. Il futuro è quello che ci aspetta da vivere. Il passato quello che abbiamo vissuto. Inutile guidare sempre controllando lo specchietto retrovisore, si rischia di non vedere bene la strada che si ha davanti. 

Il maldamore può essere inevitabile e tutto sommato passa quando capiamo che il tempo passa e ne rimane sempre meno, inutile sprecarlo, meglio cogliere le opportunità e viverle senza lasciarle passare perché ci sembra ancora troppo presto per ricominciare. Alla fine tutto dipende da noi, da quello in cui crediamo, e da quello che vogliamo. 

Molto passa dal ritrovare la fiducia in sé stessi, e amarsi perché siamo un valore per noi e per gli altri.

Se la felicità ci è sfuggita per un periodo, basta essere pronti, come tutte le cose umane, non c’è motivo perché non torni, e anche presto.

Pubblicità
Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza