Connect with us
Pubblicità

Politica

Baracetti «caccia» Agire per il Trentino dalla coalizione. Nuovo scossone nel centro destra in vista delle elezioni comunali

Pubblicato

-

Perde un altro pezzo la coalizione di centro destra autonomista. 

Ieri sera il confronto fra i partiti dell’alleanza di centro destra sancisce l’uscita di Agire per il Trentino, movimento fondato da Claudio Cia.

Nelle prime due ore di confronto fra i partiti era andato tutto bene, fino all’arrivo del candidato sindaco Alessandro Baracetti che da subito si è scagliato in modo violento contro i due rappresentanti di Agire Mauro Corazza e Sandro Bordignon definendoli «serpi in seno». 

Pubblicità
Pubblicità

I due rappresentanti dopo aver sentito lo sfogo del candidato sindaco hanno abbandonato subito la video conferenza sancendo di fatto la rottura.

Dopo Progetto Trentino e la Civica Trentina quindi abbandona la coalizione anche i partito di Claudio Cia.

Bordignon e Corazza nella riunione hanno fatto intendere che è necessario cambiare marcia, visto il cambiamento dello scenario avvenuto dopo la grave emergenza sanitaria e che la pianificazione e l’organizzazione creata prima del lockdown non potevano più essere attuali.

Pubblicità
Pubblicità

Il movimento Agire ha in fondo ripetuto quanto detto dal senatore De Bertoldi e da Michaela Biancofiore nei giorni scorsi concordando con loro che nel nuovo scenario bisognava cambiare anche la figura del candidato per la poltrona di palazzo Thun.

«Visto l’esito del confronto, Agire non fa più parte della coalizione – spiega Corazza – ora ci sentiamo liberi di valutare altri scenari».

Anche se è difficile a caldo capire cosa succederà l’idea è  di proporre da parte del movimento Agire un proprio candidato sindaco. L’unica sicurezza è che se il movimento seguirà questa strada Claudio Cia si presenterà (non come candidato sindaco però) per chiedere i consenso agli elettori trentini.

«Noi avevamo in mente di essere all’interno di una coalizione, più o meno ampia, ma dopo quanto visto e sentito ieri sera non ci sono i presupposti. Alla luce di quanto successo crediamo ci sia parecchio malessere da raccogliere nell’elettorato del centrodestra, quindi decideremo di andare da soli» – aggiunge Corazza. (foto)

Semaforo rosso invece per quanto riguarda una possibile alleanza con Silvia Zanetti. «Assolutamente no, noi crediamo ancora nell’alleanza di centro destra, ma non con Alessandro Baracetti alla guida. In caso contrario andremo da soli senza patemi d’animo e molto sereni, infatti noi stiamo lavorando per le elezioni comunali da molti mesi e non ci siamo mai fermati»

In serata Claudio Cia ha rilasciato poche dichiarazioni: «sono molto amareggiato – ha spiegato al telefono brevemente – soprattutto perché noi da anni siamo sempre stati i primi fedeli alleati della lega in tutti gli  scenari possibili». «sentir parlare di serpi non mi piace, non è un linguaggio che un possibile sindaco di Trento deve usare. Noi abbiamo solo avanzato critiche politiche e lo abbiamo fatto alla luce del sole con l’avvio di una riflessione interna».

«A Baracetti non è piaciuto e ci ha chiesto di lasciare l’alleanza. Abbiamo salutato e staccato il collegamento. La nostra corsa politica con Baracetti finisce qui» – conclude Cia

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza