Connect with us
Pubblicità

Trento

La commissione medica SAT: «attenzione, non tutto sta andando secondo le prescrizioni indicate»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La fase due dell’emergenza sanitaria è ormai alla prova della seconda settimana in termini di libertà di movimento, con spostamenti permessi in tutto l’ambito regionale.

La situazione del contagio, fornita dai dati e dai grafici è in miglioramento e si va verso una significativa diminuzione sia della diffusione, che dell’aggravamento di chi è ancora positivo, o in isolamento, le terapie intensive stanno lentamente tornando alla normalità.

Il problema epidemiologico però, in assenza di un vaccino, non è vinto, anzi è sempre in agguato.

Pubblicità
Pubblicità

Due giorni fa in Lombardia è stata ricoverata una donna che aveva partecipato ad un picnic di famiglia allargato, dopo due ore è stata intubata e 15 componenti di quel gruppo sono risultati positivi.

Siamo dunque in una fase intermedia molto delicata e tutto dipenderà dai nostri comportamenti.

Le escursioni in montagna sono iniziate ma, come molti di noi hanno potuto verificare, almeno la metà delle persone incontrate, non sta rispettando le prescrizioni da attuare in cambio di questa “libertà “, piccole, ma importanti azioni fondamentali per non accendere nuovi focolai di contagio.

Pubblicità
Pubblicità

Le regole le impone il virus, non certo i politici, i medici, o la SAT, la quale, con l’ausilio della propria Commissione Medica, sente il dovere responsabilizzare sia i soci, che tutti gli escursionisti, nei confronti del pericolo di una sottovalutazione di questa fase di contenimento controllato dell’infezione virale.

Mantenere le distanze di due metri quando ci si ferma a parlare, anche più di due metri se c’è vento, non è una cosa difficile, come tenere a portata di mano la mascherina se le distanze si riducono non è cosa difficile e non ha nulla di ridicolo.

Il problema non va sottovalutato, come non serve una eccessiva ansia con relativa iper protezione.

Cerchiamo semplicemente di fare ciò che è giusto fare, con senso di responsabilità verso noi stessi e verso gli altri, fino a quando la situazione non sarà più chiara, perché per ora non lo è affatto.

Quindi per non avere conseguenze che non possiamo prevedere si raccomandano: il distanziamento e la mascherina, soprattutto se si è troppo vicini e impossibilitati a distanziarsi.

La mascherina in particolare va tenuta in una posizione comoda ad essere prontamente indossata (sul polso, in mano, o magari consigliamo anche di legarla con un piccolo moschettone allo zaino, perché non vada persa).

Coloro che hanno avuto occasione di muoversi avranno notato che ce sono già molte in giro abbandonate sui sentieri, vorremmo pensare che siano state “perse“, piuttosto che gettate, ma l’effetto non cambia ed è pessimo.

Attenzione inoltre in questo momento sui sentieri SAT le manutenzioni non sono ancora iniziate, in quanto si attendono disposizioni specifiche per i volontari SAT, pertanto in alcune zone sono ancora in essere tutti i problemi di percorribilità causati a suo tempo dalla tempesta Vaia.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Trento1 giorno fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza