Connect with us
Pubblicità

Trento

Elaborati i protocolli di sicurezza per commercio al dettaglio e all’ingrosso, ristorazione e bar

Pubblicato

-

Continua il lavoro no-stop del Comitato di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro della Provincia autonoma di Trento, che ha elaborato e condiviso nelle ultime ore due protocolli relativi a settori economici di estrema importanza e attualità, contestualmente al dibattito in corso sulla possibilità delle riaperture.

Ieri, infatti, il Comitato presieduto dall’assessore Achille Spinelli su delega dell’assessore Stefania Segnana, ha approvato due nuovi protocolli per i settori del commercio al dettaglio e all’ingrosso e della ristorazione e bar; alla riunione era presente anche l’assessore Roberto Failoni.

I protocolli di sicurezza sul lavoro agevolano la possibilità di riapertura, poiché prevedono in dettaglio cosa debbano fare le imprese per gestire al meglio il rischio e tutelano la salute dei lavoratori.

Pubblicità
Pubblicità

Nella redazione dei protocolli si è tenuto conto dei documenti che il Comitato Interregionale Prevenzione sta facendo circolare tra gli addetti ai lavori di Regioni e Province autonome, in previsione di inviare all’INAIL il canovaccio che lo stesso Istituto utilizzerà per le Linee Guida da emanare a livello nazionale.

Sono stati anche revisionati due protocolli, quelli degli ambiti foreste e ristorazione d’asporto, per renderli compatibili con le previsioni delle ordinanze del presidente della Provincia del 2 e del 6 maggio scorsi.

In particolare, in riferimento alla speciale quarantena da effettuare direttamente nei cantieri forestali per i lavoratori stranieri che entrano in Italia per attività collegate alla tempesta Vaia; per quanto riguarda la ristorazione d’asporto la revisione prevede la possibilità di accedere all’esercizio anche senza prenotazione, ad esempio per la ristorazione ambulante o per i prodotti a veloce consumazione, nonché la possibilità di consumare all’esterno. Si pensi, ad esempio, ad alimenti e bevande a consumo veloce, caffè, gelateria, bevande, pasticceria.

Pubblicità
Pubblicità

I protocolli sono stati sottoscritti ieri dal presidente del Comitato, l’assessore Stefania Segnana, e saranno pubblicati sul sito della Provincia, in maniera che lavoratori e imprese interessate possano utilizzarli per gestire idoneamente il rischio Covid-19 in previsione e preparazione delle prossime aperture.

Il protocollo ristorazione, oltre alle note previsioni del protocollo generale, si concentra sulla formazione degli operatori, sulla sanificazione degli ambienti e delle superfici a maggior contatto, sul lavaggio frequente delle mani, sulla necessaria riorganizzazione degli spazi e del lavoro.

Ad esempio, nelle sale da pranzo, nei ristoranti e nei bar, i tavoli dovranno essere posizionati in modo che la distanza tra il dorso di una sedia e il dorso dell’altra sedia sia maggiore di 1 m e che i clienti che sono rivolti l’uno verso l’altro siano distanziati da almeno 1 metro, anche lateralmente. Opportuno sarà anche utilizzare posti a sedere sfalsati. Il distanziamento allo stesso tavolo non è necessario se i clienti sono conviventi.

Nell’organizzare l’attività il titolare dovrà definire la capienza massima di clienti negli spazi.

Al fine di ottimizzare l’attività stessa, si potranno eventualmente organizzare più turni con più servizi. Per ora nessuna precisazione di numero massimo di persone per superficie, si è ritenuto infatti lasciare che i titolari possano valutare la capienza secondo la reale forma dei locali e degli arredi, garantendo i requisiti del distanziamento.

Per quanto riguarda il commercio, sempre in aggiunta alle ormai note questioni generali, si evidenziano gli aspetti relativi all’aerazione degli ambienti, disattivando rigorosamente le funzioni di ricircolo, garantendo i ricambi d’aria naturale, segnalando gli spazi e definendo il distanziamento anche tramite strisce a terra, cartelli o transenne, con la precisazione che deve essere garantito il distanziamento non solo tra i clienti, ma anche tra cliente e commessi.

Nei casi dove questo non sia possibile, oltre a mascherine e guanti, si dovranno utilizzare anche occhiali o schermi facciali, oppure pareti distanziatrici come quelle in plexiglas. Si ricorda poi la disposizione del DPCM del 26 aprile scorso, che limita la presenza di un cliente e massimo due lavoratori per i piccoli esercizi commerciali fino a 40 mq.

Nei protocolli viene spiegata l’importanza dell’igiene, con informazioni pratiche e concrete di come usare alcool o candeggina opportunamente diluiti con acqua per le operazioni di sanificazione contro il Covid-19 e di come gestire correttamente i rifiuti. Il lavoro del comitato proseguirà la prossima settimana: in calendario vi sono i protocolli delle strutture ricettive e del turismo, dei servizi alla persona, degli studi professionali e una importante revisione del protocollo generale. E’ stata anche considerata la necessità di approfondimenti sul tema della privacy nelle comunicazioni sulla salute dei lavoratori e sulla classificazione del rischio secondo le diverse tipologie di attività, con un addendum specifico per i servizi e gli uffici.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]

Categorie

di tendenza