Connect with us
Pubblicità

Trento

Approvato il Bilancio 2019 di Cassa del Trentino S.p.A.

Pubblicato

-

Nel 2019 Cassa del Trentino S.p.A. ha continuato ad assicurare il proprio contributo al sistema pubblico provinciale, operando su un ampio perimetro di attività. Sono oltre 500 €/mln le risorse erogate a Comuni e Comunità di Valle per garantire, oltre l’ordinaria attività, la realizzazione degli investimenti programmati.

Costante e altamente qualificato il supporto specialistico fornito alla Provincia per la realizzazione di progetti in materia finanziaria e per iniziative che prevedono il coinvolgimento di capitali privati, nonché nel monitoraggio del debito dell’intero sistema pubblico provinciale e delle garanzie rilasciate dalla Provincia.

È stata assicurata, inoltre, l’attuazione del Protocollo tra Provincia, Cassa del Trentino, Banche e Confidi per il supporto ai territori colpiti dalla calamità VAIA nonché del Protocollo finalizzato a promuovere azioni informative per l’accesso al credito delle PMI.

Pubblicità
Pubblicità

Tra gli obiettivi realizzati da Cassa del Trentino va rimarcata anche l’acquisizione sui mercati delle risorse necessarie al finanziamento degli investimenti, minimizzando i costi della provvista: valorizzando il proprio rating e cogliendo una “finestra” particolarmente positiva dei mercati finanziari ad ottobre 2019 Cassa del Trentino ha perfezionato un contratto di mutuo con Cassa Depositi e Prestiti per 130 €/mln, destinato al finanziamento di investimenti infrastrutturali; il confronto concorrenziale generato dalla gara ha consentito di aggiudicare l’operazione, con rimborso a 10 anni, ad un tasso molto basso (0,46%).

Nonostante tale nuova operazione, per effetto dei rimborsi sui finanziamenti pregressi si è registrata una ulteriore riduzione del debito netto della Società al 31 dicembre 2019 dell’1,8% (da 990 €/mln del 2018 a 972 €/mln del 2019).

Due ulteriori aspetti meritano di essere segnalati: da un lato l’ottimizzazione della gestione della liquidità che, pur in un contesto di tassi in riduzione e di abbondante liquidità sui mercati, ha consentito alla Società, operando con la massima prudenza, di generare interessi attivi per quasi 3 €/mln; dall’altro, la prosecuzione dell’azione di efficentamento dei costi (le spese amministrative registrano una significativa diminuzione di circa 353 mila Euro rispetto al 2018 ed un valore addirittura inferiore al dato pre-fusione con Tecnofin Trentina del 2013).

Pubblicità
Pubblicità

Grazie alle forti sinergie con la Provincia, alla capacità di cogliere le opportunità dei mercati ed alla razionalizzazione della struttura (14 dipendenti di elevata professionalità ed un’età media di 43 anni), Cassa del Trentino chiude il Bilancio d’esercizio 2019 con un utile netto di 10 €/mln (12 €/mln nel 2018), generato per oltre il 30% da attività “proprie” (dividendi da partecipate, valorizzazione della liquidità, ecc.).

L’Assemblea dei Soci ha approvato la distribuzione del dividendo (9,6 €/mln), che andrà a supportare le misure necessarie alla Provincia per gli interventi di ripresa dell’economia, colpita dagli effetti della pandemia di Coronavirus.

Apprezzamento, inoltre, è stato espresso in Assemblea dal socio Provincia al Presidente della Società, avv. Marco Radice, che ha rinunciato al proprio compenso per l’anno 2020 al fine di dare un contributo all’emergenza Coronavirus.

Relativamente all’emergenza COVID-19, Cassa del Trentino ha supportato la Provincia nel fronteggiare la pandemia. Oltre ai ben noti effetti sanitari, la pandemia sta dispiegando un forte impatto sull’intera economia; le misure di distanziamento sociale con la conseguente chiusura delle attività hanno, infatti, generato una grave carenza di liquidità del sistema produttivo, con conseguente intervento della Provincia per bloccare/rinviare il pagamento di oneri fiscali/tributari per le imprese trentine, nonché per adottare misure di sostegno di accesso al credito.

Proprio sul fronte liquidità la Società ha svolto un ruolo importante nella elaborazione di un nuovo Protocollo per l’accesso al credito da parte di imprese e lavoratori autonomi danneggiati dagli effetti economici del COVID-19, con contributo in conto interessi a carico della Provincia per i primi 24 mesi. A distanza di poche settimane sono oltre 3.000 le domande presentate e da tale iniziativa, cui hanno aderito le banche locali, ci si attende una iniezione di liquidità al sistema economico trentino fino a 500 €/mln.

Cassa del Trentino si sta poi attivando per implementare interventi “infra-gruppo” che potranno consentire al Socio Provincia di conseguire l’obiettivo di recuperare maggiori disponibilità sul bilancio 2020 nell’ordine dei 150 €/mln, da finalizzare ad una manovre strutturale anti crisi COVID-19.

Inoltre, a fronte delle difficoltà finanziarie dei Comuni conseguenti alla riduzione del gettito delle imposte locali sospese, Cassa del Trentino è già pronta ad intervenire per assicurare la liquidità necessaria ai medesimi enti locali.

Inoltre, per sostenere la fase di ripresa post emergenza, su indicazione della Provincia la Società sta poi collaborando con Laborfonds ed altri investitori per la preparazione ed il lancio di strumenti finanziari specializzati per investimenti strategici per il sistema economico.

Cassa del Trentino, oltre alla strutturazione di tali operazioni, si propone come primo investitore al fine di favorire l’adesione di altri investitori con l’utilizzo di risorse proprie. L’obiettivo è attirare il risparmio locale nonché i grossi investitori istituzionali (quali Cassa Depositi e Prestiti e Banca Europea degli Investimenti), generando un significativo moltiplicatore di investimenti secondo il modello già sperimentato nel Fondo Social Housing Trentino (laddove il pubblico detiene circa il 20% delle quote, mentre la parte restante è detenuta da Cassa Depositi e Prestiti Investimenti, Laborfonds, Plurifonds ed altri investitori privati) e nel già collaudato Fondo Strategico Trentino Alto Adige.

Al fine di assicurare maggiori disponibilità per rilanciare gli investimenti e, dunque, ancora per sostenere la ripresa economica post COVID-19 è, infine, in programma il perfezionamento a breve di un nuovo finanziamento BEI – Cassa del Trentino per circa 170 €/mln.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza