Connect with us
Pubblicità

Il tuo avvocato

Vogliamo che i colpevoli siano puniti. Facciamo una Querela o un esposto?

Pubblicato

-

Gabriella Maffioletti, Delegata Regionale di Adiantum e Presidente di ATAIES, raccogliendo dubbi, domande di numerosi cittadini che si rivolgono a lei per avere risposte certe su come muoversi in questo momento di totale caos, pone alla mia rubrica un quesito comune a tutti quelli che ritengono di aver subito degli illeciti in violazione dei loro diritti.

“Le persone sono disorientate – scrive la Maffioletti – nell’interpretazione di norme, provvedimenti ,ordinanze che regolano l’emergenza e allo stesso tempo, molte tra loro, vogliono denunciare violazioni dei loro diritti fondamentali. Sono fortemente preoccupate per un futuro che prevedono contrassegnato da illeciti da parte non solo dei privati ma anche delle autorità: ingerenze nella vita familiare, limitazioni alla libertà di movimento eccessive, obblighi sanitari (es prossimamente quello vaccinale), invadenze nella privacy, omissioni sanitarie, il tutto legittimato dall’epidemia in atto, ma che comunque arreca enormi danni economici, emotivi e fisici. I cittadini hanno bisogno di sapere quali strumenti hanno a disposizione per tutelarsi quando pensano di essere vittime di reati, in particolare se è vero che è meglio denunciare tramite querela o tramite esposto, in quanto ultimamente sui social è diffusa la notizia che l’esposto viene “cestinato” dalla Magistratura.

La risposta è semplice, ma non scontata per i non addetti al mestiere.

PubblicitàPubblicità

La querela e l’esposto sono strumenti simili ma che hanno conseguenze diverse.

Partirei con il dire che ci sono fatti illeciti, reati meno gravi che sono perseguibili a querela da parte della persona offesa (ad esempio minaccia, percosse, lesione personale lieve, furto semplice, ecc) e altri procedibili d’ufficio ( ad esempio violenza privata, estorsione, omicidio, ecc).

Se il reato è perseguibile a querela, l’autorità non svolgerà alcuna indagine e non ci sarà quindi alcun processo se la vittima non fa formale querela, in cui viene espressa la sua volontà punitiva.

Pubblicità
Pubblicità

Diversamente, per i reati perseguibili d’ufficio, quando l’autorità competente ne viene a conoscenza va avanti in autonomia.

La querela, proprio per l’espressa volontà di punire i colpevoli, si differenzia dall’esposto che è una formale segnalazione all’autorità dei fatti accaduti.

Quindi potrebbe sembrare una scelta migliore depositare una querela per assicurare l’azione penale e la condanna dei colpevoli.

Ma non è proprio così, tanto è vero che in studio io faccio formalizzare quasi sempre esposti e non querele.

Perché? Perché un esposto ben circostanziato, con le prove allegate e contenente la dicitura “con il seguente esposto si intende inoltre formulare denuncia-querela, chiedendo la punizione dei colpevoli, sempre in relazione ai fatti sopra descritti nell’ipotesi in cui dagli accertamenti svolti dalle autorità competenti dovessero emergere fattispecie di reato per le quali la legge richiede la procedibilità a querela di parte” è efficace come la querela, ma molto più tutelante nei confronti del cliente.

In questo modo infatti l’esponente evita il rischio di essere contro querelato ex art. 368 cp cioè per calunnia, nel caso che il Giudice decidesse di archiviare o assolvere le persone incolpate.

Pertanto il mio consiglio è di preferire l’esposto purché redatto in modo tecnicamente corretto, preferibilmente grazie alla consulenza del proprio legale di fiducia, per evitare di esporsi al rischio della controquerela e allo stesso tempo essere certi che la giustizia faccia il suo percorso.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza