Connect with us
Pubblicità

Trento

Elezioni comunali: si voterà tra il 1° settembre e il 15 dicembre, Covid 19 permettendo

Pubblicato

-

Si è svolta questa mattiva in videoconferenza la seduta della Giunta regionale che, tra i vari punti in discussione, ha approvato il disegno di legge riguardante le norme urgenti di rinvio del turno elettorale generale 2020 per l’elezione del sindaco e dei consigli comunali, su proposta dell’Assessore regionale agli enti locali Claudio Cia.

Dopo il parere del Consiglio delle autonomie locali di Trento e del Consiglio dei comuni di Bolzano, il ddl arriverà nell’aula del Consiglio regionale per la trattazione finale.

Le elezioni del sindaco e del consiglio comunale in 158 comuni della provincia di Trento e in 113 comuni della provincia di Bolzano, erano infatti previste domenica 3 maggio 2020 (con eventuale turno di ballottaggio per domenica 17 maggio 2020).

Pubblicità
Pubblicità

Con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 9 marzo 2020 sono state estese a tutto il territorio nazionale le misure previste dall’articolo 1 del DPCM 8 marzo 2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”. Le attività connesse al regolare svolgimento delle consultazioni elettorali e in particolare le operazioni di presentazione delle candidature nell’ambito del procedimento elettorale preparatorio non risultavano pertanto compatibili con la necessità di evitare lo spostamento delle persone e ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

L’articolo 219 del Codice degli enti locali dispone che il Presidente della Regione può disporre il rinvio con proprio decreto delle elezioni comunali, qualora, per sopravvenute cause di forza maggiore, non possa farsi luogo alle elezioni stesse per la data fissata dal decreto di convocazione dei comizi. Con decreto del Presidente della Regione n. 16 di data 10 marzo 2020, i comizi elettorali convocati per il giorno 3 maggio 2020 sono stati rinviati ad una nuova data da fissare con un successivo decreto del Presidente della Regione, d’intesa con i Commissari del Governo di Trento e di Bolzano e con il presidente della Corte d’appello e sentite le giunte provinciali di Trento e di Bolzano.

Il comma 4 dell’articolo 219 del Codice degli enti locali stabilisce che il rinvio non può superare il termine di 60 giorni, fermi restando, in ogni caso, i termini per l’attuazione delle disposizioni ancora non compiute: i comizi elettorali avrebbero dovuto pertanto essere riconvocati al più tardi per la domenica 28 giugno 2020. Preso atto dell’evolversi della situazione epidemiologica e considerata la necessità di garantire lo svolgimento di consultazioni elettorali in condizioni di sicurezza per i cittadini, non è possibile convocare i comizi elettorali in 271 comuni della Regione, nel rispetto del termine stabilito dal Codice degli enti locali.

Pubblicità
Pubblicità

Da qui la necessità di approvare un disegno di legge urgente di rinvio del turno elettorale generale 2020 per l’elezione del sindaco e dei consigli comunali ad una data compresa tra il 1° settembre e il 15 dicembre 2020, in deroga alla disciplina ordinaria dettata dall’articolo 217 (“Turni elettorali”) del Codice degli enti locali, secondo il quale il turno elettorale generale si svolge in una domenica compresa tra il 1° maggio e il 15 giugno dell’anno di scadenza del mandato, derogando altresì al termine massimo di rinvio stabilito dall’articolo 219, comma 4, dello stesso Codice.

Per evitare un doppio turno elettorale autunnale, si è opportunamente previsto l’accorpamento al turno elettorale generale delle eventuali “elezioni anticipate” dei comuni i cui organi dovessero essere rinnovati per motivi diversi dalla scadenza del mandato, sempreché le condizioni che rendono necessarie tali elezioni si verifichino prima dell’indizione del turno elettorale generale, rinviando altrimenti l’elezione al primo turno elettorale dell’anno 2021.

Risulta inoltre necessario disciplinare la durata ultra-quinquennale del mandato elettivo dei sindaci e dei consigli comunali in carica e la corrispondente riduzione della durata del mandato dei sindaci e dei consigli da eleggere, per riportarli a scadenza nel turno elettorale generale del 2025.

L’Assessore regionale Claudio Cia (nella foto) ha tenuto ha evidenziare che è fatta salva la validità delle operazioni elettorali preparatorie già compiute in vista del turno elettorale generale originariamente previsto per il 3 maggio 2020 e in particolare delle sottoscrizioni delle dichiarazioni di presentazione delle liste dei candidati alla carica di consigliere comunale – e delle relative autenticazioni – nonché delle dichiarazioni di accettazione della candidatura e delle relative autenticazioni;

A scopo precauzionale, è stato ritenuto opportuno prevedere che, in considerazione di sopravvenute specifiche situazioni epidemiologiche da COVID-19, il turno elettorale generale, anche già indetto, possa essere ulteriormente rinviato, di non oltre sei mesi, regolando conseguentemente la durata del mandato dei sindaci e dei consigli comunali e facendo salva la validità delle operazioni già compiute per lo svolgimento delle elezioni.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza