Connect with us
Pubblicità

Trento

22 mila aziende trentine chiuse, calo dei consumi del 40%: i drammatici dati economici del Trentino

Pubblicato

-

Sono dati drammatici quelli riportati dal presidente della camera di Commercio e di Confcommercio Gianni Bort che sottolineano il grave momento della tenuta economica del paese e del Trentino.

15.187 sono le unità locali chiuse per decreto con 42.698 addetti e quasi 7000 le aziende inoperose (molti gli alberghi) per un totale di circa 30 mila cassa integrati con un costo enorme per gli ammortizzatori sociali.

La perdita di fatturato in Trentino è del 40% con un calo conseguente del PIL del 15%. Uno scenario che ad oggi è apocalittico.

Pubblicità
Pubblicità

Il PIL italiano viaggia intorno ai 2000 miliardi di euro e un calo del 15% significherebbe una perdita di 300 miliardi che porterebbe il rapporto debito/pil ad un valore di quasi 170.

Se prolungato, uno scenario del genere metterebbe a serio rischio i nostri risparmi, per non parlare del costo degli interessi che tutti noi dovremo pagare sul debito.

Il settore dell’esportazione è calato del 50%. I trasporti merci su gomma consegnano all’estero e devono ritornare indietro vuoti, su ferrovia il calo è del 30% ma i volumi non sono certo quelli come su gomma.

Pubblicità
Pubblicità

Dal momento del Lockdown ad oggi in Trentino il calo dei consumi è stato del 40%.  «Servono immediati aiuti dalla provincia e dallo Stato – spiega Gianni Bort (foto) –  è necessario iniettare molta liquidità nel mercato con contributi a fondo perduto. Molte aziende hanno dovuto chiudere azzerando le entrate ma continuando a pagare le spese. Chi ha fatto chiudere le aziende ora le deve risarcire con un congruo indennizzo se no sarà la fine dell’economia» 

Il mese di marzo sono state autorizzate alle imprese trentine 258.980 ore di cassa, il 20% in più dello stesso mese del 2019 e il 42% in più di febbraio.

Pubblicità
Pubblicità

L’indagine annuale Excelsior, diffusa dalla camera di commercio di Trento, rende noto che l’anno scorso la domanda di lavoro espressa dalle imprese trentine è stata di 68.520 unità, 920 in più del 2018.

Le imprese che assumono sono il 69% del totale, i contratti a tempo indeterminato salgono al 12,9% delle assunzioni, le professionalità di difficile reperimento sono il 26% del totale.

Il fabbisogno occupazionale è stato determinato per lo più dai servizi, a partire da turismo e ristorazione, seguiti da commercio e logistica.

Proprio i settori più colpiti dall’attuale emergenza, osserva l’ente camerale. I rapporti di lavoro stagionali nel turismo nello stesso periodo dello scorso anno sono stati 14.710. Che oggi mancheranno o si ridurranno drasticamente.

Ma il timore più grande è cosa potrà succedere dopo l’apertura di tutti i settori. Il futuro appare ancora più incerto se si pensa che in ottobre potrebbe scoppiare anche la tanto temuta FASE 3, cioè il ritorno dell’epidemia coronavirus con la conseguente decisione di applicare un nuovo lockdown.

Se così fosse sarebbe la fine del nostro sistema così come è stato concepito e vorrebbe dire un ritorno agli anni 60

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]

Categorie

di tendenza