Connect with us
Pubblicità

Trento

Ordine infermieri Trento (OPI) «Che figuraccia!». Claudio Cia ora minaccia una denuncia

Pubblicato

-

«Presso la struttura dove svolgo attività di volontario, dove ci si prende cura di religiosi anziani, sono arrivati i NAS con un preciso obiettivo: fare accertamenti sulla mia persona. Sono felice, perché dall’esito delle verifiche è emerso che le prestazioni poste in essere dal sottoscritto “possono inquadrarsi in quelle indicate nel DL 14/2020”, evidenziando inoltre che all’interno della struttura nessun ospite risulta positivo al Covid-19».

Comincia così la nota del consigliere Claudio Cia che può essere tranquillamente catalogata nella solita storia «all’italiana» che purtroppo non è l’unica.

Quello che il consigliere Cia non riusciva a capire era come mai, in piena emergenza sanitaria, i Carabinieri si interessassero alla sua opera di volontariato, ma sopratutto non capiva chi li avesse mandati, con il rischio di esporre una realtà fino al quel momento immune dal contagio.

PubblicitàPubblicità

Il controllo è scattato minuziosamente e con un’incredibile velocità dopo che Claudio Cia pochi giorni fa aveva pubblicato una foto per testimoniare che, anche in questo tempo di lotta contro un nemico invisibile come il Coronavirus, continuava a fare la sua parte nel volontariato, «questo non certo per pubblicizzare un impegno che vivo con naturalezza da oltre 25 anni, ma semplicemente per rispondere alle cattiverie che mi accusavano di tenermi lontano dalla “prima linea”» – spiega Cia

Che aggiunge: «Ora apprendo da un quotidiano locale che l’accertamento è stato voluto dall’OPI provinciale, l’Ordine delle Professioni Infermieristiche, lo stesso guidato da un Consiglio Direttivo che conta tra i suoi componenti un esponente di primo piano di Futura – già candidato alle provinciali 2018 e annunciato come candidato alle comunali 2020 -, partito che guarda caso è ben collegato proprio con il quotidiano che ha pubblicato la notizia riservata dell’accertamento (qui sì sarebbe interessante fare un accertamento) parlando di una “posizione sanata” da parte del sottoscritto. Che coincidenza! Probabilmente qualcuno sperava di delegittimarmi, sapendo dall’interno che da qualche mese non ero più iscritto all’OPI. Una cancellazione fatta volutamente per prevenire possibili accuse di conflitto di interesse nell’esercizio della mia funzione di Presidente della IV Commissione, che si occupa proprio di sanità. La troppa fretta di provare a cogliermi in fallo, ha evidentemente privato di lucidità chi avrebbe dovuto dedicare il proprio tempo a tutelare gli infermieri durante l’emergenza tuttora in corso».

«Nonostante questo, prendo atto di essere un “osservato speciale” per l’OPI,  – termina Cia – e questo mi costringe a non considerare prioritaria la necessità di apparire imparziale nell’esercizio della mia funzione politica di Presidente della IV Commissione, e di iscrivermi nuovamente ad un Ordine ai miei occhi poco rassicurante e, ahimè, ancora politicizzato. È davvero triste realizzare che anche l’attuale OPI, così come il vecchio IPASVI capitanato dall’allora Presidente Luisa Zappini, è soggetto ai condizionamenti politici, sopratutto quelli che vengono da sinistra. Non voglio che altre persone vengano coinvolte nel tentativo di danneggiare la mia immagine.»

Pubblicità
Pubblicità

E questa diventa davvero una classica «figuraccia», che in tempi come questi poteva essere evitata visto i problemi del sistema sanitario messo a dura prova dal coronavirus.

Al di la delle legge, che da ragione a Cia, mettere in discussione e colpire chi in questo drammatico momento  fa volontariato significa non aver capito nulla.

Pubblicità
Pubblicità

Claudio Cia intanto minaccia una denuncia: «stiamo valutando insieme al mio studio legale di denunciare l’ordine delle professioni infermieristiche di Trento (OPI) – riferisce il consigliere di Agire – per la violazione della privacy»

Per la cronaca i carabinieri del NAS hanno trovato tutto in regola e hanno verbalizzato che Cia si trovava presso il convento dei Frati Francescani per il suo quotidiano lavoro di volontariato e che le sue prestazioni sono inquadrate legittimamente nel DL 14/2020. Presso il convento, purtroppo falcidiato dal coronavirus, ci sono 18 frati e tutti perfettamente sani.

OPI peraltro pare non essere nemmeno a conoscenza del DL citato sopra e pubblicato sulla gazzetta ufficiale in data 8 marzo 2020 (link) 

Al di la delle legge, che da ragione a Cia, mettere in discussione e colpire chi in questo drammatico momento  fa volontariato significa non aver capito nulla.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza