Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto e Vallagarina alla fame, Lanaro accusa la giunta Valduga

Pubblicato

-

Siamo ancora in emergenza sanitaria quindi per tutti la prima priorità è la salute, ma la politica dovrebbe essere lungimirante e saper guardare avanti , anticipare i tempi e quindi preparare il dopo pandemia, la così detta «Fase 2»

Allarma la grande richiesta di bonus Alimentare a Rovereto e in Vallagarina,  un terzo delle richieste per meno di un quinto della popolazione Trentina.

Per troppo tempo, troppo a lungo, la politica e le Amministrazioni comunali hanno snobbato la grave crisi economica che sta affliggendo, pur a periodi alterni ma fin dagli anni ottanta, la nostra città e la Vallagarina, l’amministrazione Valduga purtroppo non ha fatto eccezione. La crisi della città di Rovereto e della Vallagarina era evidente già da molto tempo.

Pubblicità
Pubblicità

Quanto sopra è il riassunto della situazione scritto in un comunicato dal consigliere Daniele Lanaro eletto nella lista «Rovereto Libera con Valduga» ma da tempo uscito dalla maggioranza perché in forte disaccordo su molti temi.

«Per cinque anni mi sono affannato a snocciolare in Consiglio Comunale e pubblicamente numeri, dati, elementi, statistiche, relazioni , sfociate in mozioni, interrogazioni emendamenti, purtroppo inascoltato dalla mia stessa maggioranza. Ero piccola minoranza dentro la maggioranza e le mie si sono rivelate “prediche inutili”. Basterebbe solo pensare a quanto riporta il Piano Sociale di Comunità della Vallagarina , stilato un paio di anni fa, ovvero che Rovereto e la Vallagarina, si caratterizzava già allora per un indice di povertà più elevato, nettamente più elevato rispetto al resto del Trentino» – esordisce così Lanaro nella sua nota

Per il consigliere comunale «Se già prima molte famiglie non arrivavano a fine mese, se molte aziende e molti comparti, su tutti edilizia e commercio al dettaglio, ma anche artigianato e industria, erano in difficoltà alcune al collasso, prive di utili, senza marginalità finanziaria è chiaro che con l’acuirsi della crisi dovuta al coronavirus, non solo non si arriva a fine mese ma non si arriva neanche alla terza o alla seconda settimana del mese e se tante aziende e tante famiglie erano alla canna del gas, non avevano marginalità, non potevano fare risparmi, accantonamenti e utili prima, è evidente che restare forzatamente inattivi anche pochi giorni può segnare il confine tra la sopravvivenza, fare la fame, chiudere bottega, fallire con le facilmente immaginabili nefaste conseguenze; occupazionali e sociali. A Rovereto peggio che altrove, era del tutto evidente a quanti volevano sentire e vedere, ma non a questa giunta.»

Pubblicità
Pubblicità

Lanaro accusa la giunta Valduga di aver fatto troppo la cicala e le «orecchie da mercante», e quindi di non avere ora a disposizione le risorse per ripartire.

Pubblicità
Pubblicità

«Non possiamo permetterci che le ultime importanti risorse a disposizione della amministrazione comunale, provenienti dal periodo pre covid 19, siano sperperate a fini elettoralistici, distribuite a pioggia agli amici degli amici, finalizzate non solo alla giusta assistenza, non solo a distribuire qualche pannicello caldo ma anche per far sì che i pannicelli ci siano anche in futuro, ovvero non dobbiamo solo preoccuparci di distribuire qualche pesce per la fame di oggi ma insegnare a pescare, investire nella economia reale, ovvero indicare la strada per lo sviluppo e la crescita futuri.» – Aggiunge Lanaro

«Per questo sono seriamente preoccupato,  – conclude poi – ho seri dubbi che questa amministrazione sappia e voglia coinvolgere le meglio intelligenze, sappia creare quel clima sincero, trasparente, di concordia, concretamente collaborativo, necessario e propedeutico ad individuare le giuste priorità, al fine di investire adeguatamente le ultime importanti risorse disponibili. Insomma, ho seri dubbi che questa amministrazione sia in grado di indicare una strada per salvare Rovereto dalla grave tempesta economica che, complice il covid 19, si sta drammaticamente aggravando. Si dice che dopo il coronavirus, niente sarà più come prima, ma come sempre spetta a quanti detengono il potere, a quanti hanno il coltello dalla parte del manico, nella fattispecie la giunta di Rovereto, fare i primi passi e dimostrare concretamente che effettivamente, niente sarà come prima»

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]
  • Riceve 100 euro dalla nonna e li usa per comprare mascherine da donare all’ospedale
    “Grazie Dottoressa, vi vogliamo bene, buon lavoro” è la frase che ha reso Christian di soli 8 anni protagonista di un piccolo ed inaspettato gesto che ha commosso tutto il personale sanitario dell’ospedale San Pio di Vasto, Chieti. La frase arriva accompagnata da un gesto che ha emozionato chi, in questi mesi è stato impegnato […]

Categorie

di tendenza