Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Fase 2: ecco le ipotesi su cui sta lavorando il governo Conte

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

C’è molta attesa per l’attivazione della “fase“2 dell’emergenza Covid 19.

Da una parte non ci sono certezze su quando possa iniziare, dall’altra è fortemente richiesta da una popolazione messa in ginocchio dalle attuali restrizioni.

Ieri durante la video conferenza dei presidenti delle regioni c’è stata la richiesta per aprire tutte le attività il 27 aprile 2020. Conte però ha detto un secco no a a questa ipotesi.

Nel merito ci troviamo in una situazione tipicamente italiana dove i componenti della task force chiamati a gestire la ripresa litigano tra loro; il suo presidente Colao è isolato nella sua richiesta di apertura dei bar dove dal governo che l’ha nominato arriva un brusco stop.

Lavoriamo allora sulle ipotesi pensando però che le regioni potrebbero seguire un ordine sparso decidendo in piena autonomia non seguendo quindi le ordinanze del governo centrale.

Cosa peraltro avvenuta qui in Trentino che è stata la prima regione ad aprire alle attività lavorative all’aperto, agli artigiani e da lunedì alle cartolerie e ai negozi per bambini. Riportiamo anche che quasi tutte le regioni del nord Italia e la Campania non sono molto d’accordo sulla pianificazione del governo Conte.

Pubblicità
Pubblicità

 I tribunali dovrebbero riprendere gradualmente la loro attività a partire dall’11 maggio.

Per alcuni settori ci potrebbe essere un via libera al 27 aprile e sarebbero quelli della moda e dei mobilifici, considerati dall’Inail a basso a rischio con una possibilità di semaforo verde al 20 aprile.

Con una settimana d’anticipo rispetto al programmato, potrebbe partire l’automotive e la metallurgia: due settori messi in ginocchio dal lock down.

I parchi potrebbero riaprire, ma senza la possibilità per i bambini di utilizzare i giochi. Ma il Ministero della Salute non concorda con queste ipotesi e quindi si apre un nuovo scontro con il governo Conte.

Ma all’estero come si comportano? Nessuno come in Italia. In Germania è possibile frequentare parchi pubblici o da soli oppure distanziati.

In Francia ci si può muovere con un’autocertificazione simile a quella italiana per percorrere massimo un chilometro dalla propria abitazione per la durata massima di un’ora. Su questa base è possibile l’attività sportiva e l’uscita del nucleo famigliare.

In Spagna “ reclusione” uguale a quella italiana per i bambini, mentre in Olanda ai più piccoli è permesso di giocare insieme anche se non sono fratelli o sorelle. In Svezia nessun cambiamento: solo raccomandazioni accettabili su base volontaria. Chiuse scuole superiori e università, ma non elementari e asili. I parchi sono aperti come sempre ed i giochi restano a disposizione dei più piccoli.

Sotto l’ipotesi su cui il governo sta lavorando in queste ore che però le regioni non sono obbligate a seguire. 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento5 ore fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport8 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana9 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento10 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano10 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza10 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare10 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento11 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento11 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza