Connect with us
Pubblicità

Viaggi & Turismo

Rimborsi delle offerte turistiche con voucher nominativo o cedibile

Pubblicato

-

Occorre mettere in atto un atteggiamento di buon senso prima di approcciarsi alla trattativa dei rimborsi per annullamento viaggio in tempi di Coronavirus.

L’introduzione del D.L. n. 9 del 2 marzo 2020 (art. 28) se da un lato ha proposto tre soluzioni per il cliente (rimborso, spostare la data del viaggio, rimborso con voucher), dall’altro in realtà ha creato lo strumento primario che viene utilizzato dalle agenzie di viaggio, cioè il voucher, che rappresenta il riconoscimento di un credito al beneficiario del viaggio annullato.

In seguito alla pubblicazione il 13 aprile 2020 del nostro articolo dal titolo “il-dilemma-del-rimborso-caparra-del-viaggio-causa-coronavirus” sono pervenute alla Redazione di questo giornale alcune precisazioni da parte dell’Associazione culturale “33trentiniviaggiatori”, l’agenzia Far viaggi della Repubblica di San Marino e Fiavet– Associazione delle Agenzie Viaggi del Trentino Alto Adige che aderisce a Confcommercio Trentino.

PubblicitàPubblicità

Abbiamo chiesto un parere ad una professionista del settore, la signora Luciana Bolgia contitolare storica della nota Agenzia Viaggi Bolgia di Trento, in merito al discusso tema dei rimborsi con voucher per annullamento viaggio causa pandemia: “Effettivamente il voucher ora è diventata l’unica modalità per rimborsare il viaggiatore, ma oltre alvoucher nominativo (utilizzabile solo dal beneficiario), esiste la possibilità di chiedere in alternativa il voucher cedibile (ad altra persona), previa richiesta alla propria agenzia viaggi” – ha precisato Luciana Bolgia (nella foto insieme alla sorella e socia Laura)

Quest’ultima opzione è molto interessante per il cliente, perché dà il giusto valore ad una misura che può soddisfare il consumatore che non intenda procrastinare il viaggio; la novità del voucher visto come un regalo.

La signora Bolgia sostiene le agenzie locali: “Con tutte le agenzie che ci sono sul territorio provinciale perché rivolgersi altrove? Inoltre le associazione culturali non possono organizzare viaggi, ma devono appoggiarsi alle agenzie viaggio”.

Pubblicità
Pubblicità

A questo proposito l’Associazione culturale 33trentiniviaggiatori scrive: “Siamo un gruppo di amici che si è messo in gioco per diffondere l’idea di cultura e di stare insieme, siamo piccoli e con pochi soci, non abbiamo una sede fisica. Non abbiamo dipendenti e tutto è fatto su base volontaristica e senza fini di lucro. Ognuno di noi fa ben altro lavoro. Ci appoggiamo ad agenzie viaggi serie che ci offrono prezzi accessibili, perché noi non siamo chic, siamo autentici e lavoriamo per tutti quelli che apprezzano la nostra filosofia: stare insieme in un contesto stimolante”.

Un contributo interessante per i lettori è inviato da Fiavet- Associazione delle Agenzie Viaggi del Trentino Alto Adige (aderisce a Confcommercio Trentino), che ritiene opportuno puntualizzare alcuni aspetti.

“Gli operatori riconosciuti dalla legge come deputati all’organizzazione di viaggi e vacanze e pacchetti turistici, di intermediazione di alloggi o di vendita biglietteria e che possono offrire tutte le garanzie a tutela del cliente, sono le agenzie di viaggio e i tour operator. Se come appare nel testo dell’articolo “è importante che gli operatori del turismo acquisiscano una maggiore professionalità”, ci sentiamo di suggerire che è altrettanto importante rivolgersi a chi ha i requisiti professionali ed organizzativi, come previsto dalla normativa del Codice del turismo che regola la vendita di viaggi, soggiorni e pacchetti turistici e che in provincia di Trento è disciplinata dalla legge provinciale 17 marzo 1988, n.9 – si legge nella nota di Fiavet

E ancora: Il D.lgs. n.62 del 21 maggio 2018 di recepimento della Direttiva UE sui pacchetti turistici, ha precisato che anche le associazioni che operano nel settore del turismo giovanile e per finalità ricreative, culturali, religiose, assistenziali o sociali possano fornire pacchetti di viaggio, occasionalmente e comunque non più di due volte all’anno, senza fini di lucro e soltanto a un gruppo limitato di viaggiatori, senza offerta al pubblico. Tali associazioni devono inoltre fornire tutte le informazioni adeguate sul fatto che tali pacchetti non sono soggetti alla disciplina del Codice del Turismo, ovvero il consumatore non ha tutte le tutele e garanzie come previsto dalla normativa.

Evidenziamo alcune differenze (significative): per esempio, le associazioni non sono tenute ad essere iscritte ad un fondo di garanzia in caso di insolvenza o fallimento (le associazioni in quanto enti non commerciali non possono fallire e comunque dato che la legge prevede la possibilità di organizzare al massimo 2 viaggi all’anno sarebbe troppo oneroso), come invece è previsto per le agenzie viaggio dalle modifiche alla legge entrate in vigore nel luglio 2016.

Da parte di FIAVET arriva poi un prezioso suggerimento: «nell’interesse dei lettori, consigliamo di verificare sempre che l’agenzia di viaggio a cui si rivolgono ne sia dotata; per esempio, le associazioni non sono tenute a rispondere per eventuali “difetti di conformità”, ovvero se non ci sono corrispondenze con quanto proposto nei programmi (come si scrive nell’articolo), come invece sono tenute a fare le agenzie di viaggio a fronte di tempestiva segnalazione da parte del cliente viaggiatore, come da normativa del Codice del Turismo.

Per quanto riguarda infine la modalità di rimborso per le cancellazioni di viaggi, soggiorni e titoli di viaggio nel periodo di emergenza come indicato nei Decreti Ministeriali del 2 e del 9 marzo 2020, è stato espressamente previsto che le agenzie di viaggio possano emettere dei voucher per l’importo versato, spendibili entro 12 mesi dalla precedente data di emissione, come peraltro appare chiaro dalla risposta del Centro Consumatori a cui è stato chiesto un chiarimento, in cui rimandano alle tre soluzioni possibili che l’organizzatore ha il diritto di proporre al proprio cliente.

Auspichiamo e siamo fiduciosi che a breve la nostra vita riprenda il suo corso e che possiamo tornare a soddisfare la nostra voglia di viaggiare – conclude Fiavet  – con nuove modalità e nel rispetto della tutela della salute per tutti”.

Concludiamo l’articolo con il punto di vista di Far Viaggi, l’agenzia con sede nella Repubblica di San Marino che ha organizzato il viaggio a Praga, annullato causa pandemia Covid-19.

“La nostra agenzia si trova in territorio sammarinese – si legge nella nota –  ha un conto corrente in una banca sammarinese, ma udite udite, anche a San Marino si pagano le tasse, anche a San Marino ci sono lavoratori regolarmente stipendiati e con regolari contributi pensionistici (e vorremmo anche sottolineare che ci sono molti lavoratori italiani che versano regolari tasse sia a San Marino che in Italia, in quanto esiste la doppia tassazione), e anche nelle banche di San Marino non esiste più il segreto bancario, esiste la tracciabilità dei flussi, esiste l’adeguata verifica per certificare i movimenti finanziari, quindi ci piace considerarci a tutti gli effetti una “società con le carte in regola”, dove tutti lavorano onestamente e correttamente”.

“La scelta del “rimborso-voucher” da consumare entro un anno,  – aggiunge l’agenzia di san Marino – non è legata ad una nostra “improvvisazione” ma ad un intervento del governo italiano (e quello sammarinese si è allineato) a salvaguardia del settore con il D.L. nr. 9 del 2 marzo 2020 che stabilisce all’articolo 28 la possibilità per gli operatori turistici di proporre tre soluzioni ai consumatori (clienti che hanno versato acconti o saldi per un viaggio).” 

Accogliamo l’invito ad essere più solidali e collaborativi, ringraziando le parti finora intervenute  in questa discussione. Tutti ci auguriamo quest’estate di poter fare una vacanza in Italia, ma tra le valutazioni da fare c’è il probabile aumento dei costi del viaggio, perché se ad esempio un pullman non potrà portare più di 25 persone (nota dell’agenzia Bolgia), come inciderà il costo del trasporto? Per non parlare degli altri servizi connessi.

Ecco perché sarebbero opportuni incentivi a famiglie ed imprese, per sostenere il turismo in Italia, offrendo mete e strutture sicure, magari facendo conoscere borghi ancora sconosciuti.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza