Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Dipendenti smart a Ville d’Anaunia, con lo sguardo rivolto alla “Fase Due”

Pubblicato

-

Il personale della segreteria, al centro Anna Maria Iob - foto scattata prima dell'emergenza Coronavirus
Pubblicità

Pubblicità

Anche in Comune a Ville d’Anaunia, ai tempi del Coronavirus, il lavoro si fa smart. Da un mese a questa parte i dipendenti del Comune di Ville d’Anaunia svolgono il loro lavoro da casa come fossero in ufficio e i cittadini possono usufruire dei vari servizi contattando gli uffici tramite e-mail e telefono.

Tutti i collaboratori hanno infatti acconsentito che le chiamate dell’ufficio venissero dirottate sui loro telefoni personali.

Il lavoro avviene ora in modalità agile, ma la produttività non subisce particolari frenate – evidenzia il segretario generale del Comune di Ville d’Anaunia Anna Maria Iob –. Lavoriamo con impegno e immutato entusiasmo, affinché tutto sia pronto per la ripartenza. Quando le disposizioni nazionali e provinciali lo consentiranno, vogliamo fare in modo che le iniziative pubbliche e private non subiscano ulteriori rallentamenti. Lo dobbiamo alla cittadinanza e alle aziende del territorio”.

Pubblicità
Pubblicità

In questa fase si stanno tra l’altro valutando le modalità di rientro nelle tre sedi municipali di Tuenno, Tassullo e Nanno per garantire il necessario distanziamento sociale dei lavoratori che dovrà proseguire anche quando si chiuderà la cosiddetta “Fase Uno”.

A prevedere il lavoro “agile” come modalità per lo svolgimento delle principali attività degli enti pubblici è il decreto firmato dal presidente del consiglio dei ministri lo scorso 11 marzo, che ha imposto misure draconiane per contrastare la diffusione del Covid-19.

Sono state peraltro individuate le attività indifferibili da svolgere sul territorio: gli agenti di polizia locale e i custodi forestali stanno verificando in particolare gli spostamenti dei cittadini, gli operai del cantiere comunale si occupano della pulizia di strade e aree pubbliche, riparazioni aree stradali e raccolta rifiuti, le collaboratrici ausiliarie della pulizia delle strutture pubbliche e in particolare degli ambulatori medici che richiedono particolari procedure di sanificazione, mentre gli amministrativi garantiscono in presenza e a rotazione i servizi demografici, finanziari e di segreteria essenziali. Il tutto, attenendosi a specifici protocolli di sicurezza stabiliti dal datore di lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda la quasi totalità dei dipendenti, il lavoro viene svolto in ambiente domestico, così come previsto dal segretario Iob con una circolare del 13 marzo, resa effettiva nel giro di appena tre giorni.

Un risultato che non era affatto scontato, dato che lo smart working era fino a quel momento per Ville d’Anaunia un’assoluta novità. Una novità nella quale l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Facinelli ha dimostrato di credere, ritenendo che questa esperienza, indispensabile in questo momento, possa essere utile anche in futuro per conciliare al meglio famiglia e lavoro.

Nella nuova fase di avvio, ai dipendenti è stato proposto un orario di lavoro ridotto, pari a 6 ore al giorno anziché 8 (in proporzione, anche i part time svolgono il lavoro con turni giornalieri più contenuti) con la possibilità di smaltire le ferie maturate nel 2019.

Ogni persona utilizza le proprie strumentazioni informatiche e la connessione internet di casa, grazie alle quali le piattaforme comunali sono state rese accessibili da remoto con la collaborazione di Trentino Digitale e il supporto della ditta che si occupa della manutenzione, oltre che dei dipendenti che per competenza e passione sono adibiti alla parte informatica del Comune.

I responsabili di ogni Servizio hanno riorganizzato e assegnato le diverse attività da svolgere sulla base di quanto previsto dal D.U.P. e contenuto anche nel portale GestiAmo che Ville d’Anaunia ha ideato ed elaborato con il supporto dell’area innovazione del Consorzio dei Comuni per verificare in tempo reale il raggiungimento degli obiettivi.

Il segretario comunale di Ville d’Anaunia Anna Maria Iob

In questo modo – spiega il segretario Anna Maria Iob –, dopo una fase di avvio e lo svolgimento degli adempimenti previsti dall’emergenza, la struttura può affrontare le attività previste dal bilancio 2020 approvato il 9 marzo dal Consiglio comunale, ovviamente rispettando le restrizioni previste nell’ambito della situazione di emergenza vigente, in particolare per i cantieri pubblici”.

Nessun ritardo comunque, nemmeno per quanto riguarda i pagamenti delle fatture. Infatti, nonostante l’attività ridotta a causa delle restrizioni del Covid-19,  nel primo trimestre sono state pagate fatture ad imprese e fornitori per 1 milione e 703 mila euro.

Vengono approvati inoltre atti e varianti relativi alle opere pubbliche e proseguono regolarmente gli adempimenti dell’edilizia privata. Non ci si può infatti permettere di rimanere indietro.

La grande squadra delle Ville ha saputo dimostrare, dunque, il costante impegno e la capacità di sapersi adattare ad eventi che altrove hanno avuto l’effetto di bloccare l’attività.

La convinzione è che quella che i dipendenti stanno vivendo in queste settimane possa essere un’esperienza di valore anche in altre circostanze in futuro.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Alto Garda e Ledro10 minuti fa

Poste: in agosto nuove chiusure dell’ufficio di Varone

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

I Marlene Kuntz sbarcano in Val di Pejo

Trento2 ore fa

Ponte di san Lorenzo: dopo una fuga in contromano, bloccato nigeriano ubriaco

Politica2 ore fa

Da domani in aula a riforma delle Comunità in aula senza tempi contingentati

Trento3 ore fa

Servizio civile: candidature entro fine luglio, 102 nuove proposte e 95 posti a disposizione

Valsugana e Primiero3 ore fa

Tezze rivendica le barriere antirumore

Valsugana e Primiero3 ore fa

Incidente sulla strada verso Baselga di Pinè: rimangono feriti una 76enne e un 83enne – IL VIDEO

Italia ed estero3 ore fa

Napoli: 10 ore al giorno per 280 euro al mese, scoppia la polemica

Trento4 ore fa

È morto Leonardo Del Vecchio, il fondatore del colosso Luxottica. A 22 anni si era trasferito in Trentino

Trento4 ore fa

Investimenti in impianti fotovoltaici: domande per le imprese dal 4 luglio fino a fine dicembre 2023

Italia ed estero4 ore fa

Covid, contagi in aumento: oggi vertice Governo-Inail sulle mascherine. I piani potrebbero cambiare

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

“Orto San Marco-Setàp”, a Rovereto un progetto di rigenerazione urbana e sociale

Arte e Cultura5 ore fa

A Mezzano apre i battenti la mostra “Schweizer e i luoghi dell’Anima”

Italia ed estero5 ore fa

The Great Resignation: un fenomeno che preoccupa ma che apre le porte al cambiamento

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Canazei: da non perdere la mostra “70 anni di Soccorso Alpino e Speleologico Trentino”

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza