Connect with us
Pubblicità

Sport

Campionato serie A, Valentina Porzia: «Impensabile ipotizzare di giocare tra un mese e mezzo»

Pubblicato

-


Sulla ripresa dei campionati di serie A, ma anche degli altri sport torna a scatenarsi la polemica.

Quello dello sport, soprattutto in ambito professionistico, è un settore dove ruotano enormi interessi economici che per l’economia del nostro paese vale l’1,5% del PIL.

Il calcio in tal senso è lo sport più colpito dalla crisi sanitaria.

Pubblicità
Pubblicità

Il componente del Comitato tecnico scientifico del Governo, rispondendo ad una domanda sulla ripresa del campionato di calcio durante la conferenza stampa della Protezione Civile, ha bocciato l’eventualità di una ripartenza del torneo di serie A: “Se dovessi dare un parere tecnico non lo darei favorevole e credo che il Comitato tecnico scientifico sia d’accordo. Poi sarà la politica a decidere”.

Il calcio è uno sport di contatto quindi comporta dei rischi di trasmissione. Qualcuno ha proposto un monitoraggio stretto sui calciatori, con test quasi quotidiani ma la cosa non è stata presa bene. E se gli sport di squadra ipotizzano degli scenari per ripresa ai primi di giugno diversa è la cosa per gli sport singoli che potrebbero iniziate prima.

Solo la scoperta di un vaccino metterebbe tutti d’accordo, per ora però sentiamo solo annunci, ipotesi e farmaci in via di sperimentazione, nulla di certo insomma.

Pubblicità
Pubblicità

In proposito abbiamo sentito l’avvocato Valentina Porzia, specializzato in diritto sportivo titolare dell’omonimo studio legale in Bari.

Docente presso Unicusano e Membro dell’associazione Italiana Avvocati dello sport è autrice di numerosi contributi su riviste giuridiche di diritto sportivo: L’agente sportivo e  Non solo calcio, (Service4media editore) sono stati letti molto.

Quali sono gli effetti COVID sullo sport Italiano?

«L’emergenza COVID-19 ha già fermato le attività di molteplici Federazione, quali ad esempio pallavolo, basket, pallamano, a livello agonistico e non. In questi giorni, spesso, si parla dei campionati di calcio e di quello che potrebbe essere il proseguo delle competizioni professionistiche e dilettantistiche. Non ultimo è giunto il parere del professore Rezza, epidemiologo di fama internazionale, secondo il quale riprendere il campionato a fine maggio è impossibile. Ebbene, ciò che un uomo di scienza a detto è quanto io sostengo da tempo. Le federazioni che non hanno ancora preso decisioni in merito molto probabilmente si conformeranno alle altre»

Come mai pensa sia impossibile la ripresa dei campionati di calcio?

«Con l’attuale situazione, purtroppo, è impensabile ipotizzare di giocare tra un mese e mezzo, soprattutto tenendo conto che il calcio è uno sport di contatto, condizione senza dubbio aggravante per la diffusione del coronavirus. Il dato ulteriormente significativo è legato ai problemi che si avrebbero in caso di continuazione fino ad agosto, situazione che potrebbe pregiudicare la prossima stagione.

Per non parlare di quanto attiene alla contrattualistica. Immaginare di prolungare i contratti in scadenza il 30 giugno, è impossibile. Ciò significa, altresì, che i giocatori potranno liberarsi ma non potranno firmare per altri club, perché la finestra di mercato non si aprirà il 1° luglio. Teoricamente, anche stando alle recenti dichiarazioni di Emilio Garcia Silvero, legale della FIFA, i giocatori in prestito, a fine giugno dovrebbero ritornare alle squadre di provenienza senza, tuttavia, l’iscrizione in lista fino all’apertura effettiva del mercato».

Quale sarebbe il suo orientamento per il mondo del calcio?

«Stando ai fatti e all’orientamento della FIFA, nonostante gli interessi economici che attualmente interessano i campionati di calcio e le problematiche relative alla gestione dei diritti tv e degli sponsor, ritengo che l’opzione migliore possa essere quella ove si assegnino promozioni e retrocessioni mantenendo inalterate la classifica attuale. Nessuno scudetto dovrebbe essere assegnato. Nel caso del campionato di massima serie, le posizioni al momento occupate in classifica sarebbero utilizzate anche per assegnare i posti nelle competizioni europee, altro punto delicato da trattare dal momento che in gioco ci sono milioni di euro. Ad ora, i regolamenti federali non prevedono nessuna disposizione in caso di sospensione dei campionati, nonostante, vi siano stati precedenti nel 1915 e nel 1974».

Lo sport non è solo calcio ai massimi livelli, che succede alle associazioni ?

«Occuparsi, anzi preoccuparsi, del mondo dello sport anche in una situazione di emergenza, è importante e doveroso. Avendo riguardo al solo sport professionistico in Italia ( 4 Federazioni su 45 riconosciute dal CONI) vediamo che questo rappresenta un vero e proprio settore trainante dell’economia e vale l’1,5% del nostro PIL. Lo sport, con tutte le sue manifestazioni locali nazionali ed internazionali, è un’innegabile risorsa, una delle più significative del nostro Paese.

Da anni, le società, le associazioni, gli atleti, i tecnici, i dirigenti, i proprietari e gestori di impianti ed i collaboratori Sportivi di ogni ordine e tipologia sono un motore fortissimo, cresciuto con sacrifici ed abnegazione di chi ha smesso di vivere lo sport come un concetto esclusivamente ludico ricreativo. Lo sport sono loro. Un mondo, fino ad ora, mai troppo considerato a cui finita questa emergenza bisognerà garantire una riforma che fornisca agli addetti ai lavori le giuste tutele e garanzie».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza