Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

A Milano i cavalli aiutano i sanitari a ridurre lo stress da Covid-19

Pubblicato

-

Cavalli in prima linea per aiutare i sanitari impegnati nelle corsie dell’Ospedale Niguarda di Milano a ridurre lo stress accumulato in queste difficili settimane.

Molti soffrono di una mancata relazione stretta con i pazienti che stanno curando, o causa della gravità della malattia, o perché “ingabbiati” in tute da astronauti che non gli permettono quel contatto a cui erano abituati” – spiega la psicologa del Centro.

Per aiutare i sanitari a combattere lo stress dato dalla attuale situazione sanitaria, sono entrati in scena sette cavalli ospitati nel Centro di Riabilitazione Equestre Vittorio di Capua, maneggio ospitato nel complesso del Niguarda, le cui attività sono sospese da settimane. Qui, ci si occupa di terapia assistita con i cavalli, nei percorsi di cura dei bambini con disturbi della sfera psicomotoria, cognitiva ed emotiva. Per questo motivo è sembrata subito un’ottima idea quella di coinvolgere i sanitari del centro in un progetto volto a alleviare il loro stress e per aiutarli a ristabilire un proprio equilibrio ed a percepire una positiva condizione di benessere.

Pubblicità
Pubblicità

“Nel Centro di Riabilitazione Equestre Vittorio di Capua è quindi possibile partecipare ad un’esperienza individuale o in piccoli gruppi. Il primo incontro è finalizzato a far conoscere all’operatore gli spazi del centro ed i cavalli, cogliendo l’occasione per un approfondimento sul progetto, che prosegue concordando poi via via i successivi incontri settimanali e le attività con gli animali.” è possibile leggere sul sito web.

Nelle prime due settimane dall’inizio di questo progetto, sono già trenta le persone, tra medici e infermieri, che prima o dopo il turno in corsia sono andati a prendersi cura dei cavalli del centro e a ricaricare le batterie prima o dopo una lunga e dura giornata di lavoro.

WEBSITEINSTAGRAMFACEBOOKLINK

Pubblicità
Pubblicità

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Operatori sanitari “a cavallo” per ridurre lo stress da Coronavirus Da diverse settimane nel nostro Paese il personale sanitario, medici, infermieri e tutti gli operatori, lavora senza sosta per fronteggiare questa drammatica emergenza sanitaria. Si affronta un nemico invisibile e sconosciuto, che sottopone a carichi di lavoro e turni più faticosi, ed a condizioni emotive stressanti. Per questo a Niguarda sono stati avviati una serie di interventi, condotti dagli specialisti della Psicologia Clinica, per cercare di ridurre e contenere il livello di stress emotivo del personale impegnato. Ma non solo. L’ospedale Niguarda ha infatti al suo interno un grande maneggio, il Centro V. Di Capua, tra i primi in Italia ad occuparsi di terapia assistita con i cavalli, nei percorsi di cura dei bambini con disturbi della sfera psicomotoria, cognitiva ed emotiva. E questa risorsa interna ormai ferma da settimane è stata sfruttata per alleviare lo stress emotivo degli operatori sanitari di Niguarda, in prima linea per l’emergenza Covid. Perchè relazionarsi con un animale, prendendosi cura del cavallo sotto diversi aspetti (accompagnarlo a pascolare, pulirlo, dargli da mangiare…) può aiutare a ristabilire un proprio equilibrio ed a percepire una positiva condizione di benessere… ➡️ Link in bio #ospedaleniguarda #cavalli #covıd19italia #coronavirus

Un post condiviso da OspedaleNiguarda (@ospedale.niguarda) in data:

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza