Connect with us
Pubblicità

Psicologia dei Diritti

Disabilità fuori e dentro la quarantena. Il caso di Roberto

Pubblicato

-

Si apre con questo articolo un’inchiesta sulla qualità della vita delle persone diversamente abili, non solo in quarantena, ancora obbligatoria per tutti, ma anche in questo periodo storico in cui si sono raggiunti tanti obiettivi per superare gli ostacoli che tali persone incontrano nella vita di tutti i giorni.

Prima di addentrarci nel caso di Roberto (nome di fantasia) ricordiamo  che il termine disabilità ci riporta alla condizione di chi ha una ridotta capacità di interagire con l’ambiente rispetto a chi è ritenuto normale.

Si parla anche di  persona diversamente abile e questo pone l’accento non sulla mancanza, ma sulla diversità, vale a dire che se si vive la vita in modo diverso si possono ottenere risultati positivi e a volte inimmaginabili, al di là di quello che viene chiamato limite. Ma ora addentriamoci un po’ di più nello specifico: quali sono i disturbi mentali che provocano più disagio in quarantena?

Pubblicità
Pubblicità

Intervistando alcuni operatori della salute mentale e alcuni parenti di persone con tali disturbi è emerso che mentre chi soffre di ipocondria resta a casa e non esce neanche per azioni necessarie come la spesa, chi soffre di deficit intellettivi non comprende in modo adeguato la realtà per cui occorre continuamente porre loro dei limiti di sicurezza; gli autistici poi hanno bisogno più che mai di sfogarsi all’aria aperta e sarebbe importante, come ha fatto il Comune di Brindisi, aprire un parco dedicato in cui chi ha bisogno di muoversi possa accedere con il proprio educatore responsabile anche delle norme vigenti.

Anche chi soffre di iperattività dovrebbe uscire sempre in forma assistita. Chi invece è portatore di disturbi mentali tali per cui è ricoverato in strutture specializzate ha bisogno di uscire in giardino e di estrema tranquillità.

Ma ecco che dopo questo breve excursus dei deficit mentali in quarantena è interessante porre l’attenzione su un caso specifico che ci porta a comprendere quanto sia importante approfondire le caratteristiche e le condizioni in cui vivono le persone che soffrono di disturbi psichici. Maria (nome di fantasia) racconta al nostro giornale il suo tentativo di avere  a casa per Pasqua suo fratello Roberto di 33 anni ricoverato in un appartamento protetto da Dicembre dello scorso anno.

Pubblicità
Pubblicità

Sembra che il giovane uomo soffra di ansia generalizzata, usi troppo spesso la playstation e sia entrato nel tunnel della ludopatia.

Al desiderio di Roberto di tornare a casa per Pasqua, la sorella Maria si informa presso gli uffici dell’igiene pubblica e apprende che il fratello avrebbe potuto uscire tranquillamente e rientrare nella situazione protetta previo tampone per il COVID-19.

Per il responsabile della struttura invece i due fratelli si sarebbero potuti vedere solo dalla finestra e se Roberto fosse uscito i familiari avrebbero dovuto cercare un’altra struttura in quanto il rischio del contagio sarebbe stato troppo alto. 

E’ innegabile il bisogno di riflettere:

  • Roberto manifesta un bisogno di rientrare in famiglia per qualche giorno, di vivere la Pasqua con chi ama. Questo può vuol dire che la struttura stava lavorando bene e il ragazzo manifestava un desiderio sano di relazioni significative
  • La sorella Maria prima di illudere Roberto sulla possibilità di fare Pasqua insieme, chiede all’ufficio igiene che dà una risposta diversa da quella del responsabile della struttura
  • Il responsabile della struttura afferma la pericolosità di un eventuale contagio

Singolarmente tutti i protagonisti di questa storia vera hanno espresso pareri e richieste comprensibili, ma la confusione sussiste con il risultato che Roberto è rimasto in struttura e Maria sta combattendo.

Per quale motivo? Forse vi è bisogno di ordine: se l’ufficio igiene decide su una condotta, le strutture dovrebbero sottostare oppure decidere per accordi generalizzati e ufficializzati per tutti gli ambienti protetti e attivare una adeguata comunicazione per  le famiglie prima di eventuali domande e battaglie che creano solo dolore e confusione in chi soffre con conseguente spreco di denaro.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza