Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Dall’atletica Valle di Cembra la richiesta alla provincia per cominciare gli allenamenti. Ma non tutti sono d’accordo

Pubblicato

-

Nella foto il presidente della Fidal Fulvio Viesi

Dall’Atletica Valle di Cembra arriva una proposta condivisa anche dalle altre società con la quale si chiede alla Provincia autonoma di Trento l’autorizzazione per gli atleti, a partire dalla categoria Cadetti tesserati Fidal e quindi riconoscibili tramite la tessera, di potersi allenare dalle 5 alle 9 e dalle 18 alle 20.

Gli atleti dovranno essere in regola col tesseramento e avere il certificato medico agonistico e negli allenamento manterranno tra loro la distanza minima di due metri.

Obbligatoria, per essere più facilmente riconoscibili, la divisa sociale, canotta o tuta oppure un abbigliamento che identifichi la società d’appartenenza, la rappresentativa e per i professionisti anche l’abbigliamento della nazionale.

PubblicitàPubblicità

Lo scopo è quello di non disperdere anni di investimenti tecnici e nei settori giovanili, spesso sostenuti anche dai contributi della Provincia.

Oggi l’impossibilità di allenarsi a livello agonistico con le limitazioni in essere, rischia di far perdere un patrimonio che ha valenza anche sociale.

Consistente il rischio dell’abbandono dell’attività o il ritiro.

Pubblicità
Pubblicità

Negli ambiti territoriali di ogni società ci sono aree o sentieri ben poco trafficati dove un atleta da solo, potrebbe allenarsi.

Nel comunicato delle società, tra l’altro si afferma: “A livello atletica leggera non ci si può permettere di perdere più di un mese di attività altrimenti va vanificato proprio tutto quanto acquisito durante l’inverno, e non si parla di categorie di bambini o delle categorie ragazzi, ma dagli allievi in su, ove cominciano ad esserci agonisti, secondo la Fidal dove si comincia ad avere una mentalità che poi potrebbe portare a qualcosa di serio. Non bastano gli allenamenti in casa, ovvero, non basta tenersi la forma”.

Ma non tutte le società la pensano come l’atletica valle di Cembra.

Il Gruppo sportivo Valsugana spiega che «noi siamo contrari perché risulta pressoché impossibile rispettare distanze e prescrizioni correndo in gruppo, soprattutto coi ragazzini, inoltre è pressoché impossibile correre con una mascherina. Ne abbiamo parlato brevemente anche col Comitato Fidal Provinciale, vedremo cosa fare nei prossimi giorni».

La paura è che in caso di un possibile contagio da parte di un ragazzino si possa andare contro a conseguenze cause legali che vedrebbero coinvolti presidenti e direttivo delle società.

In tal senso si pensa ad una autocertificazione affinchè tutti si prendano le proprie responsabilità.

L’iniziativa di chiedere alla provincia una lenta riapertura parte comunque dal basso, cioè dalle società, con un interrogativo? La Fidal si farà portavoce delle istanze delle società in provincia?

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]

Categorie

di tendenza