Connect with us
Pubblicità

Trento

Rsa dedicate al Covid-19, Lorenzo Ossanna (Patt) in disaccordo con i colleghi di partito: «Mi dispiace, ma condivido la proposta della Giunta provinciale»

Pubblicato

-

Lorenzo Ossanna, consigliere provinciale del Patt, questa volta non è d’accordo con i suoi colleghi di partito.

Nei giorni scorsi la Giunta provinciale aveva dichiarato l’intenzione di dedicare alcune Rsa all’emergenza legata al Coronavirus, trasferendo in queste strutture tutti gli anziani ospitati nelle Case di Riposo che fossero risultati postivi al Covid-19.

I consiglieri del Patt Paola Demagri, Ugo Rossi e Michele Dallapiccola avevano quindi manifestato tutte le loro perplessità, definendo la proposta “assurda e sbagliata”.

Pubblicità
Pubblicità

Non è della stessa idea Lorenzo Ossanna, che segue invece un’altra linea di pensiero.

Tutti in questo momento ci rendiamo conto che stiamo vivendo in un momento storico difficile. Forse il più difficile dal secondo dopoguerra ad oggi – sostiene Ossanna –. Proprio per questo alla politica è richiesto uno sforzo superiore. In questo momento bisogna mettere da parte le differenze politiche e lavorare con in testa un unico scopo: il bene del nostro Trentino”.

La Giunta Provinciale in queste settimane sta lavorando assiduamente per la risoluzione di problematiche tutt’altro che semplici e i consiglieri, tutti, hanno il compito e il dovere di mettere da parte visioni personali e differenze ideologiche e lavorare con spirito collaborativo. Solo uniti ne usciremo!”.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo queste precisazioni, il consigliere del Patt ci tiene a sottoporre all’attenzione di tutti le motivazioni che lo vedono dissentire rispetto alla presa di posizione dei suoi colleghi sull’utilizzo di Rsa dedicate per la gestione del Coronavirus, peraltro in accordo con UPIPA e le Rsa stesse.

Non serve avere particolari competenze mediche per capire che il virus entra nelle Rsa dall’esterno – spiega Ossanna – magari portato accidentalmente dallo stesso personale asintomatico. Una volta entrato, in pochissimo tempo si espande in modo violento; il personale è sicuramente preparato, e qui voglio ringraziarlo per il grande lavoro che svolge, ma il virus è aggressivo e purtroppo sappiamo bene che i nostri anziani sono i soggetti più a rischio”.

La proposta della Giunta Provinciale, in linea di principio, la condivido – afferma il consigliere –. Condivido l’idea che se si riesce a spostare un ospite positivo da una Rsa, questa ha possibilità più elevate di contenere il contagio. Consideriamo che il 50% delle nostre case di riposo ha tuttora un numero di contagi pari a zero. È chiaro che, affinché quanto proposto funzioni, è indispensabile individuare immediatamente i soggetti positivi al Codiv19 attraverso un’attenta valutazione dei sintomi”.

Lorenzo Ossanna trova positiva anche l’idea di utilizzare la struttura di Volano come centro per la cura dei soggetti positivi al virus e provenienti dalle Rsa. “È una struttura nuova e molto funzionale – rivela –. Semmai il problema è trovare personale qualificato che accetti di andare a lavorare nella Rsa di Volano; questo è sicuramente il problema più importante da risolvere”.

Il consigliere del Patt non si trova del tutto d’accordo, invece, sull’utilizzo della struttura di Pergine, dove “il contagio è stato rilevante e ha già stressato gli operatori e il personale che solo adesso iniziano a vedere una luce dopo il periodo di lavoro intensissimo che hanno vissuto”.

La soluzione di isolare in strutture predisposte gli ospiti positivi è al momento l’unica percorribile per cercare di contenere il contagio in queste strutture – precisa Ossanna –. Ovviamente, per ridurre al minimo lo stress procurato agli ospiti per eventuali spostamenti, potrebbe essere importante selezionare luoghi di sistemazione vicini suddividendo il territorio per zone; sembra che le Rsa della Rotaliana, seguendo le indicazioni della Giunta Provinciale, a riguardo stiano valutando di portare i propri ospiti positivi in un’unica struttura del luogo che magari non è una RSA, ma per esempio il presidio ospedaliero S. Giovanni”.

Questo è il mio pensiero – conclude Ossanna – volto non alla critica a tutti i costi, ma a lavorare insieme per non aggravare ulteriormente situazioni che sono obiettivamente delicate. Per questo motivo non condivido la posizione espressa dei miei colleghi di partito”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza