Connect with us
Pubblicità

Politica

Dalzocchio (lega): «Da Zeni solo la solita polemica scomposta»

Pubblicato

-

Il Trentino con l’ordinanza firmata ieri sera dal presidente Fugatti è la prima regione d’Italia che inizia la fase 2.

Il presidente Fugatti, nel corso della diretta, ha illustrato i contenuti della nuova ordinanza, che in parte riprende il Dpcm del 10 aprile.

L’ordinanza proroga fino al 3 maggio le misure restrittive sin qui adottate per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, consente l’apertura delle attività produttive all’apertoma non consente la riapertura di librerie, cartolerie e negozi di vestiti per bambini e neonati.

PubblicitàPubblicità

Tra le novità l’obbligo da domani di indossare le mascherine anche sui mezzi di trasporto pubblico locale.

Per l’ex assessore alla sanità Luca Zeni (PD) nonostante il provvedimento, che rimette in moto l’economia del Trentino,  la giunta «sarebbe in stato confusionale».

Nella sua intervista rilasciata oggi ad un media provinciale la Giunta Fugatti sarebbe «Inerte. Disorientata. Debole. Poco lucida. Incapace di progettare subito un futuro che per colpa del Coronavirus sarà terribilmente difficile. Anche in Trentino, ormai sempre più ex isola felice».

Pubblicità
Pubblicità

Insomma per Luca Zeni, l’ex assessore della sanità trentina che ha chiuso quasi tutti i punti nascita del Trentino, l’ospedale di Mezzolombardo e ridimensionato quello di Borgo Valsugana  la giunta di Fugatti è tutto questo.

Luca Zeni è entrato nel guiness dei primati della storia della politica Trentina anche per aver fatto scendere in piazza a Cavalese oltre 2.000 persone che lo contestavano. In Trentino non era mai successo ad nessun assessore.

Pubblicità
Pubblicità

Su Zeni anticipiamo che nei prossimi giorni presenteremo un dossier molto approfondito sul lavoro fatto durante i suoi 4 anni da assessore della sanità trentina nella precedente legislatura.

Dopo le dichiarazioni di Zeni a stretto giro di posta è arrivata la replica della capogruppo della lega in consiglio provinciale Mara Dalzocchio. 

“Da quando, alcuni giorni fa, il consigliere del Pd Luca Zeni ha interrotto il suo purtroppo breve digiuno mediatico, da parte sua è un continuo ripetersi di critiche al quanto pretestuose all’indirizzo della Giunta provinciale. L’ultimo esempio lo ha su L’Adige di oggi, dove il consigliere sostiene che l’Amministrazione provinciale verserebbe in «stato confusionale» e in «chiara difficoltà», data la supposta assenza di una «linea» e della capacità di «giocare d’anticipo». Ancora una volta, insomma, un attacco scomposto basato su scarsa memoria.” – esordisce la nota di Dalzocchio

E ancora: “Se infatti il collega del Pd proprio ci tiene a parlare di incapacità di «giocare d’anticipo», anziché a Trento farebbe meglio a guardare a Roma, dove il governo italiano – sostenuto dal suo partito – ha adottato contro l’epidemia una strategia graduale rivelatasi tragicamente fatale, come denunciato dal New York Times (non esattamente una testata salviniana) dieci giorni fa in un’analisi a firma di Allison McCann, Nadja Popovich e Jin Wu. Ma, a quanto pare, lo «stato confusionale» – questo sì gravissimo – del governo sostenuto dal Pd, al collega Zeni, non sembra interessare. Curioso, poi, che si ascriva alla Giunta Fugatti l’incapacità di «giocare d’anticipo» quando fu proprio il Governatore del Trentino, firmando una lettera del 3 febbraio, a chiedere vigilanza scolastica sui minori rientrati dalla Cina: il 3 febbraio, ripeto, quando ancora il Pd e compagni erano impegnati in «aperitivi contro la paura» e nella memorabile campagna «abbraccia un cinese». Insomma, la sensazione è che il collega Zeni farebbe meglio a dismettere i panni del professorino ricordandosi che una pandemia neppure lui, con tutto il suo invidiabile acume, l’aveva mai vista”.

“Ne consegue l’opportunità di smetterla con dichiarazioni velenose, termina la nota della capogruppo della lega – che oltretutto nulla aggiungono a quelle proposte di cui il Trentino ha bisogno e che non devono essere discusse sulla stampa locale bensì all’interno delle sedi istituzionali. Auspico pertanto che si possa andare oltre, perché è inutile parlare di “Fase 2” e invocare una “ripartenza” se le minoranze consiliari – o almeno una parte di esse – continuano con lo stesso teatrino pre coronavirus, quando ancora certe uscite erano quasi tollerabili. Ora il tempo delle battute è finito e tocca fare sul serio. Ne va del futuro stesso del Trentino e del nostro Paese”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]

Categorie

di tendenza