Connect with us
Pubblicità

Politica

Dalzocchio (lega): «Da Zeni solo la solita polemica scomposta»

Pubblicato

-

Il Trentino con l’ordinanza firmata ieri sera dal presidente Fugatti è la prima regione d’Italia che inizia la fase 2.

Il presidente Fugatti, nel corso della diretta, ha illustrato i contenuti della nuova ordinanza, che in parte riprende il Dpcm del 10 aprile.

L’ordinanza proroga fino al 3 maggio le misure restrittive sin qui adottate per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, consente l’apertura delle attività produttive all’apertoma non consente la riapertura di librerie, cartolerie e negozi di vestiti per bambini e neonati.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le novità l’obbligo da domani di indossare le mascherine anche sui mezzi di trasporto pubblico locale.

Per l’ex assessore alla sanità Luca Zeni (PD) nonostante il provvedimento, che rimette in moto l’economia del Trentino,  la giunta «sarebbe in stato confusionale».

Nella sua intervista rilasciata oggi ad un media provinciale la Giunta Fugatti sarebbe «Inerte. Disorientata. Debole. Poco lucida. Incapace di progettare subito un futuro che per colpa del Coronavirus sarà terribilmente difficile. Anche in Trentino, ormai sempre più ex isola felice».

Pubblicità
Pubblicità

Insomma per Luca Zeni, l’ex assessore della sanità trentina che ha chiuso quasi tutti i punti nascita del Trentino, l’ospedale di Mezzolombardo e ridimensionato quello di Borgo Valsugana  la giunta di Fugatti è tutto questo.

Luca Zeni è entrato nel guiness dei primati della storia della politica Trentina anche per aver fatto scendere in piazza a Cavalese oltre 2.000 persone che lo contestavano. In Trentino non era mai successo ad nessun assessore.

Su Zeni anticipiamo che nei prossimi giorni presenteremo un dossier molto approfondito sul lavoro fatto durante i suoi 4 anni da assessore della sanità trentina nella precedente legislatura.

Dopo le dichiarazioni di Zeni a stretto giro di posta è arrivata la replica della capogruppo della lega in consiglio provinciale Mara Dalzocchio. 

“Da quando, alcuni giorni fa, il consigliere del Pd Luca Zeni ha interrotto il suo purtroppo breve digiuno mediatico, da parte sua è un continuo ripetersi di critiche al quanto pretestuose all’indirizzo della Giunta provinciale. L’ultimo esempio lo ha su L’Adige di oggi, dove il consigliere sostiene che l’Amministrazione provinciale verserebbe in «stato confusionale» e in «chiara difficoltà», data la supposta assenza di una «linea» e della capacità di «giocare d’anticipo». Ancora una volta, insomma, un attacco scomposto basato su scarsa memoria.” – esordisce la nota di Dalzocchio

E ancora: “Se infatti il collega del Pd proprio ci tiene a parlare di incapacità di «giocare d’anticipo», anziché a Trento farebbe meglio a guardare a Roma, dove il governo italiano – sostenuto dal suo partito – ha adottato contro l’epidemia una strategia graduale rivelatasi tragicamente fatale, come denunciato dal New York Times (non esattamente una testata salviniana) dieci giorni fa in un’analisi a firma di Allison McCann, Nadja Popovich e Jin Wu. Ma, a quanto pare, lo «stato confusionale» – questo sì gravissimo – del governo sostenuto dal Pd, al collega Zeni, non sembra interessare. Curioso, poi, che si ascriva alla Giunta Fugatti l’incapacità di «giocare d’anticipo» quando fu proprio il Governatore del Trentino, firmando una lettera del 3 febbraio, a chiedere vigilanza scolastica sui minori rientrati dalla Cina: il 3 febbraio, ripeto, quando ancora il Pd e compagni erano impegnati in «aperitivi contro la paura» e nella memorabile campagna «abbraccia un cinese». Insomma, la sensazione è che il collega Zeni farebbe meglio a dismettere i panni del professorino ricordandosi che una pandemia neppure lui, con tutto il suo invidiabile acume, l’aveva mai vista”.

“Ne consegue l’opportunità di smetterla con dichiarazioni velenose, termina la nota della capogruppo della lega – che oltretutto nulla aggiungono a quelle proposte di cui il Trentino ha bisogno e che non devono essere discusse sulla stampa locale bensì all’interno delle sedi istituzionali. Auspico pertanto che si possa andare oltre, perché è inutile parlare di “Fase 2” e invocare una “ripartenza” se le minoranze consiliari – o almeno una parte di esse – continuano con lo stesso teatrino pre coronavirus, quando ancora certe uscite erano quasi tollerabili. Ora il tempo delle battute è finito e tocca fare sul serio. Ne va del futuro stesso del Trentino e del nostro Paese”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Il futuro abbraccia l’ecologia e la natura: anche in Italia spopola la moda delle Tiny House
    Sono conosciute come le” Students Tiny house talk”, ovvero 10 metri quadrati di vivere ecosostenibile. Si tratta di tipiche casette svedesi completamente costruite in legno dal design moderno e pensate inizialmente per ospitare universitari. L’efficienza energetica e l’impronta ecologia sono l’aspetto fondamentale di queste abitazioni che puntano a minimizzare al massimo le emissioni di carbonio […]
  • La Nasa lo conferma: sulla Luna c’è acqua ed è accessibile
    Sulla Luna c’è acqua, un annuncio clamoroso ma vero. L’incredibile notizia arriva da due studi della Nasa pubblicati su Nature. Il primo studio coordianato dalla Nasa dimostra la scoperta rilevata dal telescopio volante Sofia della molecola dell’acqua sulla Luna. Grazie al telescopio Sofia, montato a bordo di un boeing 747 ha infatti risolto il mistero […]
  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]

Categorie

di tendenza