Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Conte insulta a reti unificate il centrodestra in pieno delirio di onnipotenza, Mentana: «Se avessimo saputo, non avremmo mandato in onda quella parte di conferenza»

Pubblicato

-

Nella conferenza stampa di ieri sera in premier Conte in pieno delirio di onnipotenza commette errori grossolani e accusa ingiustamente il centrodestra.

La memoria del premier non funziona molto bene, e inciampa sulla costruzione del tanto famigerato MES.

Riferendosi direttamente alla leader di FdI Giorgia Meloni dice: “Meloni era ministro quando il Mes è stato sottoscritto, se ne assuma la responsabilità pubblica”

PubblicitàPubblicità

Ma ciò non corrisponde al vero, infatti il provvedimento era stato realizzato durante il governo Monti che non vedeva presente al suo interno nessun rappresentante del centrodestra.

Una gigantesca bufala detta a reti unificate solo per sminuire il lavoro dell’opposizione che fino ad ora ha avuto anche troppa pazienza visto che su 250 emendamenti presentati nella decreto «cura Italia» se ne vista accogliere uno.

Le repliche dei partiti di centrodestra non si sono fatte attendere e sono state pesantissime: “Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte indice una conferenza stampa pochi minuti prima dell’edizione più vista dei tg, trasmessa in diretta sulla prima rete del servizio pubblico, per accusare l’opposizione di dire menzogne, senza possibilità di replica e senza contraddittorio. Credo non si sia mai vista una cosa del genere nella storia della democrazia, e la dice lunga sulla tracotanza di questo governo”, afferma Giorgia Meloni che si rivolge al Colle: “Il Presidente della Repubblica Mattarella non ha nulla da dire su questi metodi degni di un regime totalitario?”.

Pubblicità
Pubblicità

Parla di regime anche Matteo Salvini: “Usare la Tv di Stato per dire falsità e fare un comizio contro Salvini e contro le opposizioni è roba da regime, roba da Unione Sovietica”. E aggiunge: “Altro che collaborazione, che delusione signor Conte”. Per poi aggiungere: “Nel 2012 la Lega è stata l’unica a votare contro il Mes, non può dire bugie. Se la risposta di Conte è occupare la tv pubblica per insultare chiamerò Mattarella e gli spiegherò che noi abbiamo voglia di collaborare ma se dall’altra parte c’è gente che mente”.

Per Forza Italia, “a reti unificate, dopo avere annunciato tempi difficili e decisioni severe per il Paese, Conte perde l’aplomb e si lancia in polemiche politiche di sapore personalistico. Una grave mancanza di rispetto nei confronti degli italiani”, afferma la capogruppo Anna Maria Bernini. Ma il vicepresidente azzurro utilizza toni meno tranchant: ” Questo è il momento della serietà e dell’affidabilità. Fare polemiche non serve a nulla. Anche a me è dispiaciuto vedere il presidente del Consiglio fare polemica politica durante la conferenza stampa. Sarebbe bastato ricordare quello che sta succedendo in Europa. Parliamo di contenuti, di come rilanciare il mondo del lavoro e l’economia. Ma non e’ questo il momento dello scontro”, getta acqua sul fuoco Antonio Tajani.

A pesare ancora di più sulle false parole di Conte ci sono anche le dichiarazioni di Enrico Mentana che dice: Se avessimo saputo, non avremmo mandato in onda quella parte della conferenza di Conte”.

Enrico Mentana, nel tg di La7, si esprime così infatti dopo la conferenza stampa nella quale il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è scagliato contro Matteo Salvini e Giorgia Meloni per le dichiarazioni dei due leader d’opposizione dopo l’accordo raggiunto ieri dall’Eurogruppo.

Mentana sottolinea l’“uso personalistico delle reti unificate con l’attacco personale a due figure dell’opposizione. E’ una materia che resterà molto dura. Se l’avessimo saputo, non avremmo mandato in onda quella parte della conferenza stampa del presidente del Consiglio. Aspettavamo per oggi un passaggio importante, il decreto, parole importanti sull’Eurogruppo e sulla task force” per la fase 2 in Italia. “Il resto è polemica politica”.

Quello successo ieri sera è solo l’apice di una giornata dove Conte ha rinviato la conferenza stampa per 4 volte. Attendendo il momento più propizio, cioè dove lo share era più alto, per iniziare quello che in molti hanno definito «discorso di regime». Conte ha usato le reti pubbliche per dire quello che già sessanta milioni di italiani sapevano, già e per insultare le opposizioni con falsità allucinanti. È una brutta pagina della nostra democrazia, ma non la prima e nemmeno l’ultima a cui questo governo ha fatto assistere il popolo italiano.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]

Categorie

di tendenza