Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A partire da domani i Vigili del Fuoco consegneranno le mascherine a tutti i cittadini di Cles

Pubblicato

-

Prenderà il via domani, venerdì 10 aprile, la distribuzione da parte dei Vigili del Fuoco delle mascherine fornite dalla Protezione Civile a tutti i cittadini di Cles.

Le operazioni di consegna saranno poi sospese il giorno di Pasqua e dovrebbero terminare entro martedì 14 aprile.

A renderlo noto è stato il sindaco di Cles Ruggero Mucchi che, attraverso un comunicato stampa pubblicato sul sito comunale e condiviso anche sulla pagina Facebook del Comune, ha informato i cittadini riguardo alle modalità e ai tempi di consegna.

Pubblicità
Pubblicità

I Vigili sono in possesso dell’elenco dei nuclei familiari (oltre 3.000) e consegneranno una busta per ogni componente (bambini compresi), ma non sono titolati a erogare alcuna busta ai non residenti o a chi abita presso un indirizzo difforme – scrive il primo cittadino –. Tutti coloro che, a diverso titolo, vivono a Cles senza essere residenti o che non hanno ottenuto le mascherine per qualunque motivo, sono invitati a chiamare il Servizio Anagrafe del Comune (0463/662020) per segnalare il proprio indirizzo e la propria situazione affinché possano essere consegnate appena possibile le necessarie mascherine”.

Al momento non ci sono problemi per quanto riguarda l’approvvigionamento di mascherine, però, giustamente, la gestione deve essere oculata. “Ci sono mascherine per tutti – aggiunge Mucchi – ma non possiamo sprecarle. La consegna si svolgerà in regime di restrizione totale, per cui non c’è fretta o necessità impellente di avere le mascherine, nemmeno per entrare nei negozi che sono tutti in grado di fornirle ai clienti”.

Pubblicità
Pubblicità

Ogni busta contiene due mascherine e le indicazioni di utilizzo, a cui è necessario attenersi scrupolosamente, come sottolinea il sindaco.

È possibile che nelle prossime settimane vi sia una ulteriore distribuzione. Nel ringraziare i Vigili del Fuoco che non dovranno interagire con nessuno durante le operazioni di consegna – si legge ancora nel comunicato –, chiedo a tutti i cittadini la massima collaborazione, anche assicurandosi che la famiglia sia chiaramente identificabile presso le cassette delle lettere o sul campanello di casa dove saranno messe le buste”.

Non c’è niente da firmare e niente da pagare – conclude Mucchi – per cui diffidate di chiunque si presenti senza la divisa dei Vigili del Fuoco a consegnare qualunque cosa, magari anche chiedendo firme o denaro. Nel caso dovesse accadere siete pregati di segnalare immediatamente l’accaduto ai Carabinieri, alla Polizia Locale (0463/670000 – 338/4495461) o al Comune di Cles (0463/662000)”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza