Connect with us
Pubblicità

Trento

Il Bruno prende pacchi alimentari dagli alpini. CasaPound gli porta la spesa e loro lanciano bottiglie

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il Bruno ai tempi del Coronavirus: gli antagonisti accolgono i pacchi alimentari degli alpini. Opportunismo o disperazione? La prima è sicuramente l’ipotesi più probabile.

La vicenda farebbe ridere se non fosse vergognosa. Il Bruno, che da sempre sputa sul tricolore, sulla Nazione e sui nostri soldati ora invece sfrutta la generosità della collettività e degli Alpini per ottenere degli aiuti alimentari.

Gli stessi personaggi capaci di pretendere, sempre dalle istituzioni, uno stabile regalato che una volta ospitava famiglie in difficoltà proprio in un momento in cui sono in tanti ad essere in attesa per un alloggio popolare.

Pubblicità
Pubblicità

Gli stessi che in ogni occasione pensano prima agli immigrati anziché agli italiani, attaccando chi come noi le consegne alimentari le fa a proprie spese per aiutare chi davvero ne ha bisogno“.

Il coordinatore provinciale delle tartarughe frecciate Filippo Castaldini commenta così la triste vicenda. I compagni ritirano la ‘brioche’ ma si guardano bene dal farsi una foto commemorativa con i più illustri rappresentanti del sentimento nazionale.

Quelli che, per capirci, portano il proprio sostegno indipendentemente dal colore politico del destinatario, capaci di andare oltre le offese di chi, dileggiandoli e offendendone continuamente la memoria storica, li chiama ‘assassini’.

Pubblicità
Pubblicità

Ieri dunque gli Alpini, oggi CasaPound: i “nemici” dei Centri Sociali continuano indistintamente a fare solidarietà ma gli antagonisti rispondono a bottigliate barricati in casa.

Dopo la consegna alimentare ricevuta il 7 aprile, questa mattina infatti Castaldini si è recato personalmente al Centro Sociale Bruno per portare, come avviene per decine di famiglie italiane, un aiuto alimentare.

I centri sociali pare non abbiamo gradito – spiega – e come ieri hanno rifiutato di fare la foto con gli ‘odiati’ Alpini – forse consapevoli della figuraccia – oggi hanno rifiutato il nostro aiuto lanciando diverse bottiglie e vetri nella mia direzione

Non sanno cosa voglia dire aiutare le famiglie italiane – continua il responsabile di CasaPound – non sanno cosa vuol dire dare in politica per la Polis perché da questa sono capaci solo di prendere.

Per questo lanciamo un appello a questi ragazzi: perché con i soldi ricavati dai concerti, dell’osteria ospitata nella struttura e delle tante attività remunerative non aiutano le famiglie italiane in difficoltà? Noi lo facciamo senza prendere un euro, pagandoci la sede e non chiedendo nulla in cambio”.

Incassare ma non dare (agli italiani). E’ questo, pare, il principio della solidarietà rossa, che al sostegno dei locali predilige il brilluccichio dell’abbraccio ‘interculturale’. Sempre a spese altrui, si intende. Alfieri dell’immigrazione incontrollata e del globalismo, salvo poi bussare alla porta dell’odiata Italia per chiedere aiuto.

Nel frattempo, le consegne a domicilio da parte di CasaPound continuano in questo momento difficile per il Trentino e per l’Italia: farmaci, mascherine, la consueta attività di consegna generi alimentari che nel periodo legato all’emergenza si è fatta più intensa e altre attività di sostegno alla popolazione.

Lo abbiamo visto e lo vediamo in queste settimane come in moltre altre occasioni. Dall’esperienza a Poggio Picenze durante il terremoto dell’Aquila, a Bondeno in Emilia Romagna e ad Amatrice, dove furono tra i primi a portare soccorso e aiuti anche dal Trentino Alto Adige.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica4 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

Politica3 settimane fa

Fratelli d’Italia chiede un incontro col governatore, Urzì: «Ecco le nostre priorità per il Trentino»

Telescopio Universitario4 settimane fa

Università di Trento: ecco il piano strategico fino al 2027

Telescopio Universitario4 settimane fa

Covid-19, ecco gli ostacoli più ricorrenti nella comunicazione

Aziende3 settimane fa

Quando Arte e Luce si incontrano nasce ‘illuminando Arte’

Trento4 settimane fa

Vasco Live: venticinquemila posti auto, oltre a quelli riservati a camper e pullman, online la piattaforma per prenotare il parcheggio

Italia ed estero4 settimane fa

Papa Francesco: per l’Ucraina, contro “l’abbaiare della Nato alla porta della Russia”

Politica3 settimane fa

Laboratorio Paritario Trentino: sabato a Cognola la presentazione

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Si ribalta col tagliaerba a Sfruz e rimane schiacciato: 26enne elitrasportato in gravissime condizioni al Santa Chiara

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza