Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

I Servizi Sociali della Comunità della Val di Non in prima linea per fronteggiare solitudine, fragilità, bisogni

Pubblicato

-

Carmen Noldin, assessore alle politiche sociali e vicepresidente della Comunità della Val di Non

Sono numeri importanti quelli che riguardano i Servizi Sociali della Comunità della Val di Non in questo periodo: oltre 1.200 situazioni prese in carico tra persone anziane, minori, famiglie, persone disabili, fragili o in condizione di emarginazione e solitudine. Ognuna con esigenze diverse e tipologie di intervento sempre più personalizzate e mirate.

La pandemia in atto comporta il rischio di compromettere relazioni tra le persone e legami socio-assistenziali – commenta Carmen Noldin, assessore alle politiche sociali nonché vicepresidente della Comunità della Val di Non –. Ma dobbiamo dire grazie a una fitta rete di collaborazioni, intessuta con i Comuni, il volontariato spontaneo, le associazioni di volontariato strutturate e grazie a un numero dedicato per l’emergenza che risponde ai bisogni delle persone e a un attento monitoraggio delle situazioni in carico al Servizio: tutto questo ha permesso di mantenere in vita una macchina organizzativa che sta dimostrando di funzionare ottimamente”.

Nell’emergenza attuale, il Servizio Sociale della Comunità sta infatti svolgendo un importante lavoro di monitoraggio a distanza a partire dagli anziani, quale categoria più fragile, rivisitando il servizio di assistenza domiciliare e garantendolo, in particolare, a quelle situazioni in cui la rete familiare non riesce a reggere o perché persone da sole non erano più in grado di gestirsi in autonomia.

Pubblicità
Pubblicità

Ad oggi abbiamo oltre 100 casi attivi e seguiti a domicilio sul nostro territorio, a cui vanno aggiunti i 350 pasti che vengono quotidianamente distribuiti – prosegue Noldin –. Per quanto riguarda il servizio di assistenza domiciliare, fiore all’occhiello del nostro territorio che permette di prendersi cura dell’anziano a casa propria, c’è da dire che, dopo un periodo iniziale in cui eravamo in grande difficoltà a reperire le mascherine chirurgiche per il personale preposto, ora la Protezione civile ci fornisce il fabbisogno settimanalmente, che si attesta intorno ai 300 pezzi a settimana” .

Per quanto riguarda il servizio “Resta a casa, passo io”, la Comunità di Valle ha ricevuto oltre 100 richieste ai numeri dedicati 0463.601639 e 345.3762686. La maggior parte di queste riguardano la consegna di farmaci e della spesa alimentare a domicilio.

Abbiamo risposto attivando la rete dei volontari locali organizzati dai singoli Comuni e dalle associazioni in loco – aggiunge l’assessore –. Le persone chiamano, vedono il Servizio come un sicuro punto di riferimento e trovano una risposta concreta ai loro bisogni, ma anche un supporto relazionale”.

Pubblicità
Pubblicità

In questo momento difficile per tutti, ma ancora di più per chi vive situazioni complicate, vengono inoltre supportate telefonicamente dalle assistenti sociali anche alcune famiglie con minori. “Nelle situazioni più delicate e fragili – spiega Carmen Noldin – sono stati definiti dei progetti individualizzati di presa in carico a distanza, grazie alla collaborazione delle Cooperative sociali del nostro territorio, che attraverso le nuove tecnologie offrono un significativo supporto educativo e un importante sostegno sia ai genitori che ai ragazzi”.

Le famiglie che hanno al loro interno persone disabili, poi, sono state valutate più volte in questo mese, in modo da bilanciare il loro bisogno e la loro capacità di tenuta in rapporto al contenimento del rischio di contagio – prosegue la vicepresidente della Comunità –. Anche su questo tipo di utenza sono stati costruiti e condivisi con il terzo settore degli specifici progetti individualizzati, continuamente rivisitati in funzione dell’evoluzione dei bisogni”.

A partire da ieri si è aggiunto infine il servizio “Bonus alimentare” che supporta i nuclei o le persone che non sono in grado di inviare la relativa domanda online in Provincia, oltre alla validazione della domanda stessa da parte del Servizio sociale.

Il numero telefonico a cui rivolgersi per questo tipo di bisogno è il seguente lo 0463.601638 cui risponderà un operatore del Servizio sociale della Comunità della Val di Non oppure lo 0463.424348, al quale risponderà invece un operatore dello Sportello periferico della Provincia.

Per informazioni relative al “Bonus alimentare” è possibile anche contattare il numero verde 800 903 606.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]
  • Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
    In questo momento di grave crisi sociale ed economica causata dall’arrivo dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, è stato più volte immaginato e sospettato un’eventuale e inevitabile shock per gli investimenti privati ma sopratutto per il settore dell’edilizia. Per questo motivo, il Governo italiano con il recente Decreto Rilancio varato 13 maggio 2020 ha messo sul […]

Categorie

di tendenza