Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

I Servizi Sociali della Comunità della Val di Non in prima linea per fronteggiare solitudine, fragilità, bisogni

Pubblicato

-

Carmen Noldin, assessore alle politiche sociali e vicepresidente della Comunità della Val di Non

Sono numeri importanti quelli che riguardano i Servizi Sociali della Comunità della Val di Non in questo periodo: oltre 1.200 situazioni prese in carico tra persone anziane, minori, famiglie, persone disabili, fragili o in condizione di emarginazione e solitudine. Ognuna con esigenze diverse e tipologie di intervento sempre più personalizzate e mirate.

La pandemia in atto comporta il rischio di compromettere relazioni tra le persone e legami socio-assistenziali – commenta Carmen Noldin, assessore alle politiche sociali nonché vicepresidente della Comunità della Val di Non –. Ma dobbiamo dire grazie a una fitta rete di collaborazioni, intessuta con i Comuni, il volontariato spontaneo, le associazioni di volontariato strutturate e grazie a un numero dedicato per l’emergenza che risponde ai bisogni delle persone e a un attento monitoraggio delle situazioni in carico al Servizio: tutto questo ha permesso di mantenere in vita una macchina organizzativa che sta dimostrando di funzionare ottimamente”.

Nell’emergenza attuale, il Servizio Sociale della Comunità sta infatti svolgendo un importante lavoro di monitoraggio a distanza a partire dagli anziani, quale categoria più fragile, rivisitando il servizio di assistenza domiciliare e garantendolo, in particolare, a quelle situazioni in cui la rete familiare non riesce a reggere o perché persone da sole non erano più in grado di gestirsi in autonomia.

Pubblicità
Pubblicità

Ad oggi abbiamo oltre 100 casi attivi e seguiti a domicilio sul nostro territorio, a cui vanno aggiunti i 350 pasti che vengono quotidianamente distribuiti – prosegue Noldin –. Per quanto riguarda il servizio di assistenza domiciliare, fiore all’occhiello del nostro territorio che permette di prendersi cura dell’anziano a casa propria, c’è da dire che, dopo un periodo iniziale in cui eravamo in grande difficoltà a reperire le mascherine chirurgiche per il personale preposto, ora la Protezione civile ci fornisce il fabbisogno settimanalmente, che si attesta intorno ai 300 pezzi a settimana” .

Per quanto riguarda il servizio “Resta a casa, passo io”, la Comunità di Valle ha ricevuto oltre 100 richieste ai numeri dedicati 0463.601639 e 345.3762686. La maggior parte di queste riguardano la consegna di farmaci e della spesa alimentare a domicilio.

Abbiamo risposto attivando la rete dei volontari locali organizzati dai singoli Comuni e dalle associazioni in loco – aggiunge l’assessore –. Le persone chiamano, vedono il Servizio come un sicuro punto di riferimento e trovano una risposta concreta ai loro bisogni, ma anche un supporto relazionale”.

Pubblicità
Pubblicità

In questo momento difficile per tutti, ma ancora di più per chi vive situazioni complicate, vengono inoltre supportate telefonicamente dalle assistenti sociali anche alcune famiglie con minori. “Nelle situazioni più delicate e fragili – spiega Carmen Noldin – sono stati definiti dei progetti individualizzati di presa in carico a distanza, grazie alla collaborazione delle Cooperative sociali del nostro territorio, che attraverso le nuove tecnologie offrono un significativo supporto educativo e un importante sostegno sia ai genitori che ai ragazzi”.

Le famiglie che hanno al loro interno persone disabili, poi, sono state valutate più volte in questo mese, in modo da bilanciare il loro bisogno e la loro capacità di tenuta in rapporto al contenimento del rischio di contagio – prosegue la vicepresidente della Comunità –. Anche su questo tipo di utenza sono stati costruiti e condivisi con il terzo settore degli specifici progetti individualizzati, continuamente rivisitati in funzione dell’evoluzione dei bisogni”.

A partire da ieri si è aggiunto infine il servizio “Bonus alimentare” che supporta i nuclei o le persone che non sono in grado di inviare la relativa domanda online in Provincia, oltre alla validazione della domanda stessa da parte del Servizio sociale.

Il numero telefonico a cui rivolgersi per questo tipo di bisogno è il seguente lo 0463.601638 cui risponderà un operatore del Servizio sociale della Comunità della Val di Non oppure lo 0463.424348, al quale risponderà invece un operatore dello Sportello periferico della Provincia.

Per informazioni relative al “Bonus alimentare” è possibile anche contattare il numero verde 800 903 606.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]

Categorie

di tendenza