Connect with us
Pubblicità

Trento

Coronavirus: bilancio decessi sale a 244 (+14), oggi 125 nuovi contagi

Pubblicato

-

Ad oggi Martedì 7 aprile 2020 in Trentino il numero di persone contagiate da Coronavirus è arrivato a quota 3.236

I decessi purtroppo oggi sono 14. Il bilancio quindi sale a 244 morti.

Sono 62 le persone guarite oggi. Il numero totale sale quindi a 2.860 

Pubblicità
Pubblicità

Sono 78 (- 1 rispetto a ieri) le persone in terapia intensiva sui 98 posti disponibili. I posti dall’inizio della crisi sono stati triplicati. Unico caso in Italia. 

Oggi sono stati registrati 125 casi in più rispetto a ieri, (69) domenica (58), sabato (95) e (114 venerdì) 63 casi trovati positivi al tampone, mentre 6 senza.

78 di questi casi sono stati scoperti nelle case di riposo. Dei 125 casi 116 sono stati trovati con il tampone e 9 senza. 

Pubblicità
Pubblicità

Un contagio che è salito come preventivato visto l’aumento dei tamponi fatti. Oggi sono stati fatti 800 tamponi dall’azienda sanitaria. (178 dal Cibio)

Le mascherine sono state consegnate ai supermercati ma posso essere anche ritirate presso la sede del Comune di via Alfieri 6 (piano terra) nelle giornate di mercoledì 8, giovedì 9 e venerdì 10 aprile dalle 8 alle 19 oppure presso il punto vendita da richiedere telefonando allo 0461 884880 dalle 8 alle 12.30.

I controlli da parte di tutte le forze dell’ordine ieri sono stati 2322 durante i quali sono state sanzionate 122 persone.

La percentuale dei sanitari trentini contagiati per il momento è del 5,95%. La più bassa l’Italia

Sono complessivamente 185 suddivisi fra 23 medici 145 infermieri e 17 amministrativi e tecnici. Ci sono anche 15 medici contagiati sul territorio.

Per il momento sono 1658 le persone isolate in casa e 360 i ricoverati nei reparti infettivi degli ospedali, 14 nei reparti intermedi e 540 ricoverati nelle RSA  e nelle case di riposo.

Stefania Segnana ha dato maggiori dettagli sulle 13 persone decedute di cui si è avuta notizia oggi, anche se la morte è avvenuta nei giorni scorsi, ma bisognava attendere i risultati delle analisi. fra la morte e la comunicazione possono passare anche alcuni giorni.

I decessi di oggi riguardano delle persone residenti a: 4 persone di Pellizzano di 86,92, 100 e 85 anni,  3 persone di Mezzolombardo (89, 79 e 90) Levico (47) Pinè (90)  Riva del Garda (82) spiazzo (93), Brentonico (87), Dro (96, Arco (93)

“I numeri sono ancora, purtroppo, importanti, anche se si stanno stabilizzando – ha detto il presidente Fugatti – e l’aumento dei contagi è da attribuire, come detto nei giorni scorsi, all’incremento del numero dei tamponi che stiamo facendo, oggi 800. Questo anche grazie all’attività del CIBIO, che porterà nei prossimi giorni ad un’ulteriore crescita delle persone sottoposte a tampone, con una particolare attenzione alle RSA. Fra ieri e oggi, grazie alla collaborazione della Protezione civile – abbiamo distribuito circa 360 mila mascherine ai negozi di generi alimentari. Al riguardo ringrazio gli operatori delle catene commerciali – ha detto il presidente – per il grande sforzo che stanno mettendo in campo, in così breve tempo, per attuare queste nuove disposizioni”.

Il presidente Fugatti ha poi parlato della ripresa, la cosiddetta fase 2.Certamente da parte nostra ci stiamo ragionando, ma conterà molto il parere della comunità scientifica. Non siamo certo sordi – ha detto – al grido di dolore che arriva dalle categorie economiche, ma dobbiamo tenere conto che le restrizioni fino ad ora introdotte hanno portato ad una stabilizzazione e ad un calo dei numeri del contagio. In ogni caso – ha chiarito Fugatti – la ripresa non ci riporterà da subito alla situazione precedente allo scoppio della pandemia. Lo faremo – ha concluso – ma con criteri molto rigidi”.

Il presidente ha poi riferito di aver chiesto al Commissariato del Governo di intensificare i controlli nei giorni di Pasqua sulle seconde case e ha lanciato un appello ai trentini. “Se notate delle speculazioni sui prezzi delle mascherine segnalatele alle forze dell’ordine, perché evidentemente è una cosa inaccettabile”.

“È proseguita, anche nella giornata di oggi, – ha poi riferito l’assessore Stefania Segnana – la raccolta delle domande per il bonus alimentare attivato dalla Provincia autonoma di Trento in sinergia con i Comuni, le Comunità di Valle ed il Consorzio dei Comuni Trentini per sostenere i nuclei familiari in difficoltà economica per l’emergenza Covid19. Dall’avvio della raccolta sono state registrate complessivamente circa 8.000 domande e molte le richieste di supporto e di chiarimento rivolte dai cittadini agli operatori”. 

L’assessore Segnana ha poi annunciato un potenziamento dell’applicazione “TreCovid19”. “Uno strumento – ha spiegato – che si affianca gli operatori sanitari e ai cittadini per monitorare i sintomi della malattia, elaborato da un gruppo di lavoro composto dal personale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, della Provincia e della Fondazione Bruno Kessler. Dopo un periodo di prova adesso l’applicazione verrà implementata ed allargata ad un numero sempre maggiore di cittadini”.

Paolo Bordon, direttore dell’Azienda sanitaria, rispondendo alle domande dei giornalisti ha evidenziato che il personale sanitario colpito dal virus si attesta su un dato pari al 5,95% del totale, una percentuale inferiore rispetto a molte altre realtà italiane. “Sul fronte della terapia intensiva – ha detto poi – avvertiamo dei segnali di miglioramento, la pressione è in diminuzione e questo ci porta a dire che il picco su questo reparto è passato”.

Giancarlo Ruscitti, dirigente del Dipartimento salute e politiche sociali della Provincia, ha parlato della situazione del carcere di Spini di Gardolo, riferendo di due casi di contagio fra i detenuti e di alcuni fra il personale. “Faremo il tampone a tutta la popolazione carceraria – ha aggiunto – e domani sul tema si riunirà il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica”. Infine, Ruscitti, parlando della situazione delle RSA ha evidenziato come si stia lavorando per separare le persone contagiate da quelle che non hanno contratto il virus.

Il dottor Antonio Ferro, del Dipartimento di prevenzione dell’APSS, ha invece parlato dell’organizzazione dei test sierologici sulla popolazione, che partiranno presumibilmente dopo Pasqua. Dapprima nei comuni a più alta concentrazione di contagiati, dove si prevede di fare un prelievo volontario a circa 8000 persone.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza