Connect with us
Pubblicità

Trento

Rilancio attività produttive nel post-emergenza Covid -19: le proposte di Agire per il Trentino

Pubblicato

-

Egregio direttore,

Alla luce della deliberazione della Giunta comunale di Trento del 26 marzo 2020 n.55, AGIRE per il Trentino vuole sottolineare l’insufficienza di tale deliberazione che non riesce a cogliere le reali esigenze del tessuto produttivo/commerciale della Città di Trento a seguito della pandemia COVID 19.

Gran parte dei pagamenti dovuti al Comune di Trento vengono posticipati al 30 settembre 2020, spesso in un’unica soluzione, per una serie di servizi tra i quali alcuni che, vista la chiusura delle attività, non vengono in realtà effettuati o non vengono goduti ai fini di una resa economica reale. Si va dall’occupazione di suolo pubblico per i plateatici/posteggi per attività commerciali, affitti di locali pubblici; attività che sono drammaticamente chiuse e che in questo momento non hanno possibilità di guadagno, oltre a non utilizzare effettivamente gli spazi pubblici al fine di averne una resa produttiva.

PubblicitàPubblicità

Come il Comune di Trento pensi di poter richiedere anche e soprattutto per questo periodo i pagamenti, seppur rinviati al 30 settembre 2020, rimane un mistero ed evidenzia ancora una volta il maldestro tentativo dell’attuale Giunta di proporre soluzioni per quel tessuto produttivo che potrà garantire, se messo nelle giuste condizioni, la ripartenza economica della Città passato questo terribile momento.

Sfugge probabilmente all’attuale maggioranza che sono le attività produttive a garantire occupazione, entrate consistenti alla casse pubbliche, capitali che vengono conferiti al sistema impresa locale, immagine e presidio del territorio. Qualora questi esercizi non dovessero riprendere l’attività lavorativa non solo ci sarà un danno al tessuto sociale, ma lo stesso Comune dovrà rinunciare alle relative entrate future.

Noi di AGIRE per il Trentino chiediamo che il Comune di Trento si attivi per valutare anche una forma di indebitamento che possa permettere di annullare completamente, o almeno in parte, quanto gli sarebbe dovuto per il 2020, per dare modo alle attività produttive di concentrarsi sulla ripresa post – COVID 19.

Pubblicità
Pubblicità

Molte attività avranno enormi difficoltà a recuperare la liquidità per saldare quanto dovuto ai fornitori e ai proprietari degli immobili in cui svolgono l’attività.

Non solo, AGIRE chiede anche una sospensione di quanto dovuto in termini di utenze, elettricità, rifiuti, acqua e gas, vista anche l’importante quota diretta e indiretta di partecipazione posseduta dal Comune di Trento in Dolomiti Energia. Per un anno ci saranno meno dividendi, ma le ripercussioni negative sul tessuto produttivo della Città, messo in ginocchio da questo evento senza precedenti, devono essere affrontate con provvedimenti senza precedenti per poter sperare in una ripresa rapida dell’economia cittadina.

Consigliamo al Comune di Trento di prendere spunto dalla piattaforma della Provincia, messa online da qualche giorno, che mette a conoscenza del cittadino i nomi delle attività, che per avere almeno in parte un’entrata, si sono attivate per consegnare i loro prodotti a domicilio. Il Comune potrebbe fare altrettanto o per lo meno dare a queste attività la possibilità, attraverso il proprio sito, di far conoscere ai propri dipendenti che lavorano ancora in sede, la possibilità di effettuare la pausa pranzo utilizzando questo servizio. Importante da questo punto di vista anche individuare una modalità concreta di supporto agli esercizi che stanno offrendo un servizio di consegna a domicilio in modo tale da garantire un minimo di margine di sopravvivenza a coloro che stanno facendo questa funzione più sociale che economica.

Per sviluppare queste e altre proposte, riteniamo si debba individuare, nel più breve tempo possibile, una commissione speciale che comprenda rappresentanze politiche e figure esperte come da possibilità indicate dallo stesso Statuto comunale. Solo in questo modo si potrà sperare in una ripresa economica rapida perché una città come Trento non può aspettare ulteriormente interventi veri e con una ricaduta reale per le nostre attività produttive.

AGIRE per il Trentino – Coordinamento Città di Trento 

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]

Categorie

di tendenza