Connect with us
Pubblicità

Benessere e Salute

La qualità del sonno e come cambiano i sogni in «quarantena»

Pubblicato

-

In questo periodo di quarantena è importante osservare tra i vari aspetti psicologici anche la quantità e la qualità del nostro sonno per non cadere in situazioni che potrebbero portarci a disagi ben più gravi che il dormire poco.

Ma prima di addentrarci nel buio delle nostre notti, diamo un’occhiata a come passiamo le nostre giornate, perché è proprio da come viviamo durante la veglia che si può comprendere come dormiamo.

Da una piccola indagine emerge che le persone che continuano a lavorare per aziende che producono beni di prima necessità non hanno cambiato di molto i ritmi della propria vita se non per la mancanza di ore di svago e di sport per cui la quantità di sonno potrebbe essere simile a quella che si aveva prima della quarantena.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia ci potrebbero essere risvegli a causa di uno stato di paura e di ansia che prima non si erano mai avvertiti.

Ci sono poi i medici e tutti gli addetti alla sanità che lavorano negli ospedali che hanno un ritmo di vita decisamente accelerato ed essendo esposti ad un pericolo continuo possono, se non sopraffatti da troppa stanchezza, aver difficoltà a dormire perché esposti ad una quantità elevata di stress per un tempo decisamente prolungato.

E quelli che sono a casa dal lavoro, come dormono? – Certo, nei primi giorni magari si sono riposati dalla vita frenetica che quasi tutti facevamo, hanno approfittato del tempo libero per ordinare e pulire meglio casa, si sono tenuti in contatto con amici e colleghi con video chiamate, ma poi sopraggiunge la noia e la difficoltà a stancarsi durante il giorno e in questo caso ci potrebbero essere difficoltà nell’addormentarsi o il verificarsi di risvegli nel cuore della notte anche per paura rispetto ad una prospettiva economica nettamente in discesa e in questo caso è davvero difficile rilassarsi e abbandonarsi al sonno o anche mantenerlo per ore sufficienti. A peggiorare la situazione è arrivato anche il cambio dell’ora che tradizionalmente le persone riescono ad assorbire solo dopo circa 15/20 giorni.

Pubblicità
Pubblicità

I nostri giovani alla nostra piccola indagine hanno risposto in modo diversificato: mentre alcuni seguono le lezioni del proprio istituto scolastico di appartenenza facendo esercizi e confrontandosi con i propri compagni sulle lezioni seguiti, altri non si collegano con la piattaforma della propria scuola o, se lo fanno, mettono in silenzioso l’audio e messaggiano con il telefono.

Quasi tutti hanno sostituito le uscite con amici alla comunicazione sui social e molti si dedicano in modo esagerato ai videogiochi e alle serie tv.

Per quanto riguarda il sonno, mentre alcuni dormono troppo rasentando l’ipersonnia, altri, con l’esposizione per molte ore al giorno a video del telefono o del computer, soffrono di mal di testa e faticano a dormire.

In generale di fronte ad una situazione stressante possiamo reagire dormendo troppo, perdendo il ritmo sonno-veglia e lasciando che la vita scorra senza reagire, oppure lasciamo che la paura diventi ansia e non ci faccia abbandonare nel sonno profondo permettendoci di riposare veramente.

Possono comparire anche brutti sogni dove padroneggia un senso di terrore o con finali disastrosi.  Come ha spiegato Deirdre Barrett, psicologa dell’Harvard Medical School, a The Cut, «lo stravolgimento dei ritmi quotidiani porta spesso a ricordarsi di più i sogni che si fanno», soprattutto se, almeno in teoria, abbiamo più tempo per dormire visto che molti dei nostri impegni sono stati cancellati o comunque diminuiti.

Molti fra noi, probabilmente, stanno approfittando di questo periodo per recuperare il tempo perduto e riescono a riposare di più e – di conseguenza – a sognare di più.

È vero che la maggior parte dei sogni ha l’ansia come emozione principale, mentre alcuni sono “incubi terrorizzati” con la riproduzione dentro il sogno di scenari post nucleari e di distruzione raffigurati spesso in bianco e nero.  In altri invece emergono magari incontri con persone avuti nel passato, oppure ricordi di vecchi partner che fanno trasparire un pochino di tristezza e qualche rimpianto.

In questi casi ci possono essere alcune semplici strategie che ci possono aiutare:

  1. cercare di andare a dormire circa alla stessa ora.
  2. se siamo sul divano e avvertiamo sonnolenza, non aspettiamo la fine del programma o del film alla tv, ma andiamo a dormire. Svegliarsi nel cuore della notte e andare in camera da letto non facilita certo la qualità del sonno
  3. non guardare il cellulare prima di addormentarsi, ma ascoltare musica tranquilla o leggere
  4. svegliarsi presto al mattino e comunque fare un po’ di ginnastica in casa
  5. se facciamo brutti sogni magari parlarne con persone amiche e capaci di sollevare il nostro umore

Se i problemi del sonno persistono sarebbe importante rivolgersi ad uno psicologo per diminuire la quantità di ansia o risolvere problemi sottostanti.

Si ricorda la mail: emergenza_covid@lavocedeltrentino.it servizio psicologico gratuito della voce del trentino

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza