Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Comuni del Trentino «blidati» e «zone rosse»: titoli dei giornali esagerati

Pubblicato

-

Spett. Le Direttore,

il richiamo all’unità, sia essa d’intenti o di azione, è argomentazione corretta e necessaria in un momento dove non devono esistere contrasti, divisioni o frazioni; in un momento in cui l’obiettivo comune deve essere la repressione di una “brutta bestia” che ci ha fatto cambiare la prospettiva a breve e, purtroppo, a medio/lungo termine.

La brutta bestia di cui sto scrivendo è ovviamente il Covid-19, un virus che ha richiamato in primis le personalità politiche a fare fronte comune, a lavorare assieme (maggioranza ed opposizione, ad ogni livello di governo) per trovare soluzioni, atteggiamenti che ci facciano se non dimenticare, almeno affievolire la memoria di questi difficili giorni. Non può però questo essere il solo atteggiamento della Politica, deve essere quello di tutti, di ognuno di noi.

Duole invece constatare come una parte fondamentale, non tutta, dell’informazione questo lo stia “disattendendo”, senza rendersi conto (o forse proprio consciamente) dei “danni” che inchiostro su carta per vendere un po’ di più, sta creando.

Nello specifico, senza fare di tutta l’erba un fascio, mi riferisco ai titoli in prima pagina di alcuni quotidiani cartacei, di alcuni giornali online e di alcune emittenti televisive/radiofoniche di oggi.

Leggendo, guardando, ascoltando questa mattina ci siamo trovati con ben 5 comuni trentiniblindati” o addirittura con misure da “zona rossa”.

Assurdo, come assurda è la scelta egoistica di titoli del genere per un click in più, una copia venduta superiore a quella di ieri, un audience maggiore.

Proprio in questi momenti dove i mass media dovrebbero essere al fianco di sanità, di amministratori per trasmettere i messaggi veri, corretti, troviamo oggi (non su tutti si intende) richiami e titoli che colpiscono l’opinione pubblica già provata da questa situazione, in maniera negativa.

Vorrei veramente capire come da “intensificazione dei controlli delle forze dell’ordine” e/o “irrigidimento dei controlli” si sia arrivati a poter scrivere, addirittura solo pensare, di titolare con parole come “zona rossa” o “blindati”.

Solo per ricordare a chi si è preso la licenza di farlo che quei comuni sono composti di cittadini, di persone con sentimenti e con attività economiche dove le vostre parole battute su carta o pronunciate con poca delicatezza suonano come bombardate assordanti.

Lo stesso vale per i turisti di altre regioni, di altre nazioni, che da sempre vivono il nostro stupendo ed unico territorio e che non hanno, anche loro, altra possibilità di informarsi se non proprio da voi, dal vostro lavoro.

Mi ricorderete voi, a ragione, che l’articolo 21 della Costituzione sancisce che “la stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”; questo però dovrebbe responsabilizzare chi, ripeto, con “leggerezza”, si è lasciato prendere la mano con titoli non corretti e non corrispondenti alla realtà.

Avete, non tutti, lo sottolineo, provocato un boomerang socio-economico senza precedenti di cui nessuno potrà chiedervi conto, forse lo capireste meglio se tutte le persone che ho sentito io, ma non solo io, oggi vi scrivessero; la leggerezza è meglio utilizzarla in altri campi, magari in cucina.

Il nostro stupendo Trentino, le nostre uniche valli e montagne, torneranno ad essere popolate, scoperte e vissute. Tutto questo grazie proprio all’impegno di quelle genti che hanno investito, sacrificato e lavorato nel passato e continueranno a farlo nel futuro, anche se amareggiate di essere state definite “blindate” o residenti in “zone rosse”. Da noi in Fassa l’unica cosa che tende al rosso è l’Enrosadira, lo stupendo colore che le Dolomiti Patrimonio dell’Umanità assumono all’alba ed al tramonto.

Firmato padre di famiglia, commerciante e ultimo ma non ultimo Consigliere provinciale ladino, fiero della Comunità che rappresenta e di come questa, non solo ora, si stia comportando.

Proprio in forza del precedentemente citato articolo della Costituzione spero di poter trovare spazio sui vostri canali di informazione: “tutti hanno il diritto di manifestare il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni mezzo di diffusione”.

Luca Guglielmi

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]
  • Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
    In questo momento di grave crisi sociale ed economica causata dall’arrivo dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, è stato più volte immaginato e sospettato un’eventuale e inevitabile shock per gli investimenti privati ma sopratutto per il settore dell’edilizia. Per questo motivo, il Governo italiano con il recente Decreto Rilancio varato 13 maggio 2020 ha messo sul […]

Categorie

di tendenza