Connect with us
Pubblicità

Trento

E’ arrivato il bonus alimentare, da lunedì le domande. I soldi arriveranno sui conti correnti

Pubblicato

-

Ieri il Presidente della provincia Maurizio Fugatti ha convocato una giunta straordinaria per discutere le modalità di trasmissione del bonus alimentare.

Il bonus è rivolto a due categorie di persone: coloro che già ricevono il welfare sociale e che nonostante ciò abbiano comunque difficoltà nell’acquistare i generi alimentari e coloro che non lavorano e non ricevono quindi lo stipendio.

Se il bonus alimentare è usufruito da una persona sola la somma ammonta a 40 euro alla settimana, per due persone si sale a 60 euro a settimana, per tre persone si parla di 80 euro a settimana, mentre si hanno 100 euro a settimana in caso di nuclei di quattro o più persone.

Pubblicità
Pubblicità

La conferma del provvedimento è arrivata ieri pomeriggio nella tradizionale conferenza stampa sui dati aggiornati della pandemia da coronavirus. «Riceviamo purtroppo tanti messaggi di persone in difficoltà – sono state le parole del presidente Maurizio Fugatti – ci sono famiglie che riuscivano a gestirsi con le risorse guadagnate nella loro attività quotidiana, ma oggi queste persone non possono più lavorare e sono in difficoltà anche negli acquisti alimentari. Per questo abbiamo voluto, con una Giunta straordinaria, mettere subito in moto questa prima risposta – ha proseguito il presidente Fugatti -. Prevederemo un meccanismo di distribuzione che sia il più veloce possibile, non vogliamo che i trentini siano in difficoltà a fare la spesa e a dar da mangiare ai propri figli».

Da lunedì prossimo sul sito della Provincia sarà presente un modulo che potrà essere scaricato e compilato. All’interno si dichiarerà che le entrate attuali, a causa di un lavoro o più lavori persi o sospesi, non sono sufficienti al mantenimento di sé stessi o della propria famiglia.

Bisognerà inoltre dichiarare che i depositi bancari siano inferiori ad una certa cifra e indicare un conto corrente di riferimento.

Pubblicità
Pubblicità

La pratica verrà poi inviata ai servizi sociali comprensoriali o comunali e sarà l’ Agenzia provinciale per l’assistenza e la previdenza integrativa a compiere materialmente il bonifico. Quanto dichiarato verrà poi effettivamente controllato.

La Protezione Civile ha stanziato 2 milioni e 940 mila euro. Al comune di Trento spettano circa 600 mila euro, che secondo le stime dovranno bastare per circa due o tre settimane.

Per le prossime settimane la Provincia ha già in mente di attivare una tessera magnetica sulla quale caricare i soldi per fare la spesa. Al momento si è deciso per la compilazione di un modulo in quanto è la soluzione più rapida.

Da dove arrivano le risorse? – Arrivano direttamente dallo Stato per il tramite della Protezione civile così come previsto dall’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 29 marzo 2020 avente ad oggetto misure urgenti di solidarietà alimentare. E’ stato sentito il Consiglio delle autonomie locali che ha dato parere positivo su una gestione centralizzata per il tramite dell’Agenzia per la previdenza integrativa.  Il criterio di riparto fra i Comuni è stato determinato direttamente dalla Protezione civile nazionale.

A quanto ammonta il fondo disponibile? – Il Fondo complessivo a favore di questa iniziativa è pari ad euro 2.941.569,58, con quote di riparto su base comunale rapportate al numero della popolazione e alla condizione reddituale media.

Quali sono i soggetti erogatori? – Agenzia provinciale per la previdenza integrativa, con la preventiva validazione dello stato di bisogno da parte  dei servizi sociali territoriali competenti.

Quali sono i requisiti di chi può presentare domanda? – L’intervento si rivolge ai nuclei famigliari residenti in Provincia di Trento la cui situazione economica si è significativamente deteriorata a seguito dell’epidemia da covid 19 in quanto negli ultimi due mesi immediatamente antecedenti la presentazione della domanda non hanno conseguito entrate relative a redditi da lavoro, da pensione da ammortizzatori sociali e prestazioni analoghe il saldo complessivo dei depositi bancari o postali dei componenti il nucleo famigliare del richiedente, risultante alla fine del mese antecedente la domanda, è inferiore a euro 1000,00.

Nel caso in cui il nucleo famigliare abbia percepito entrate relative al reddito da lavoro, da pensione, da ammortizzatori sociali e prestazioni analoghe e il saldo complessivo dei depositi bancari o postali dei componenti il nucleo famigliare del richiedente, risultante alla fine del mese antecedente la domanda sia inferiore ad euro 3.000,00 il bonus può essere percepito sulla base di idonea motivazione dello stato di bisogno economico.

Come deve essere presentata la domanda? – Con apposito modulo di domanda corredata di autocertificazione, scaricabile dal sito dei soggetti su descritti a partire dal lunedì prossimo, ovvero attraverso apposita App di cui sarà data successiva comunicazione.

Da che giorno può essere presentata la domanda? – Da lunedì 6 aprile 2020 a partire dalle ore 8.00

Come sarà erogato l’intervento? – In una prima fase transitoria l’importo del bonus settimanale verrà accreditato direttamente sul conto corrente bancario del beneficiario da parte dell’Agenzia provinciale per la Previdenza integrativa in attesa che venga attivato un sistema di “buoni spesa/card” o altri strumenti telematici.

In quanto consiste l’importo erogato? – 40 euro a settimana per una persone, 60 per due persone, 80 per tre persone, 100 quattro persone e più a settimana.

Quanto dura l’intervento? – In questa prima fase emergenziale e in attesa di perfezionare altre modalità di gestione attraverso card e/o altri strumenti telematici si prevede l’assegnazione sul conto corrente dei beneficiari di una somma volta a soddisfare il bisogno alimentare per un periodo di 2 settimane.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]

Categorie

di tendenza