Connect with us
Pubblicità

Trento

Coronavirus: bilancio morti sale a 204 (+17), 81 persone in rianimazione (+3)

Pubblicato

-

Ad oggi Venerdì 2 aprile 2020 in Trentino il numero di persone contagiate da Coronavirus è arrivato a quota 2.889

Oggi sono stati registrati 104 casi in più rispetto a ieri (+ 114 casi) 88 casi trovati positivi al tampone, mentre 16 senza.

Nelle ultime 24 ore sono stati fatti 780 tamponi. La percentuale quindi in tal senso scende.

PubblicitàPubblicità

Il totale dei tamponi fatti dall’inizio della crisi ad oggi sono 9.569

Sono 246 le persone completamente guarite.

I decessi purtroppo oggi sono 17. Il bilancio quindi sale a 204 morti.

Sono 81 (+3 rispetto a ieri) le persone in terapia intensiva sui 98 posti disponibili. Un reparto particolarmente delicato che in questo momento sta tenendo. Ad oggi sono usciti dal reparto di rianimazione guarite 10 persone.

Per il momento sono 2016 le persone isolate in casa e 343 ricoverati nei reparti infettivi degli ospedali.

Stefania Segnana ha dato maggiori dettagli sulle 17 persone decedute di cui si è avuta notizia oggi, anche se la morte è avvenuta nei giorni scorsi, ma bisognava attendere i risultati delle analisi.

I decessi di oggi riguardano delle persone residenti a: Borgochiese (98), Rovereto (89), Bleggio (92), Rovereto (90), Riva del Garda (93), Arco (94), Arco (75), Valdaone (86), Borgo (64), Rovereto (79), Pellizzano (94), Rovereto (86), Borgo d’Anaunia (87), Trento (86), Trento (94), Mori (86), Storo (93).

Due dei decessi sono avvenuti nelle case di riposo dove tutt’ora sono risultate contagiate 718 persone (+ 20 oggi). La mortalità nelle RSA è aumentata nel corso degli anni.

Era di circa 140/150 decessi nei mesi di marzo 2018 e 2019. Nel mese di marzo di quest’anno è il doppio.

Le numerose donazioni hanno superato i sei milioni di euro.

“La situazione continua ad essere grave – ha ricordato il presidente Fugatti in apertura e non dobbiamo abbassare la guardia. Purtroppo vediamo in questi giorni ancora troppe persone che escono di casa, forse a causa della primavera. I dati continuano a dirci che il numero dei contagiati si sta stabilizzando, ma tuttavia è sempre in aumento, quindi dobbiamo continuare a rispettare le regole. Noi consideriamo contagiato anche chi non ha effettuato il tampone perché pensiamo di avere cosi un controllo maggiore ed un dato più chiaro e più vicino alla realtà”.

Il presidente ha poi riferito dell’imminente partenza in Trentino dei test sierologici per “scovare” soggetti immuni a cui donare una sorta di patente di immunità. “Li faremo prima al nostro personale sanitario – ha detto – ma poi li allegheremo anche campioni di popolazione. Abbiamo le capacità tecniche e scientifiche per farlo, anche se si tratta ancora di una sperimentazione e siamo quindi in prima linea a livello nazionale su questo fronte”.

Fugatti ha poi dato conto di un incontro in video conferenza con i presidenti di comunità ed i sindaci di 5 comuni, i più colpiti in Trentino dal virus, ovvero Vermiglio, Canazei, Campitello di Fassa, Borgo Chiese, Pieve di Bono-Prezzo. “E’ stato deciso, d’intesa con le forze dell’ordine ed i sindaci – ha riferito – che in questi comuni, vista la situazione, verranno intensificati i controlli di polizia e carabinieri sul rispetto delle misure restrittive. Già da domani partirà un tavolo tecnico coordinato dal questore Cracovia. Contestualmente, abbiamo deciso che forniremo agli abitanti dei cinque comuni, già a cominciare da domani, le mascherine e che proprio loro saranno i primi a sperimentare i test sierologici”. 

Il presidente ha infine ricordato di aver firmato due nuove ordinanze, una che proroga fino al 13 aprile le misure restrittive, aggiuntive a quelle statali, come la chiusura di parchi e piste ciclabili.

L’altra ordinanza riguarda il differimento, fino al 30 settembre, delle tasse di natura tributaria ed extratributaria da versare agli enti locali.

L’assessore Stefania Segnana ha annunciato che dopo i 7 medici arrivati in Trentino ieri, dalla Protezione civile nazionale, domani arriveranno anche 5 infermieri e saranno destinati alle RSA. “Siamo inoltre impegnati – ha detto – a cercare di reclutare, su base volontaria, operatori socio assistenziali e assistenti sociali in carico alle Comunità di Valle, che volessero dare il loro apporto in questo difficile momento”.

L’assessore alla salute ha anche ricordato che si stanno svolgendo gli esami per operatore socio sanitario per mettere quanto prima a disposizione delle RSA nuovo personale. Infine l’assessore Segnana ha comunicato che in giornata si è tenuto un incontro con i sindaci e il presidente della Comunità di Valle del Primiero, per fare il punto sui numeri visto che alcuni residenti sono risultati positivi a seguito di tamponi effettuati presso l’ospedale di Feltre.

Antonio Ferro, direttore dipartimento prevenzione dell’APSS, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha confermato che una bambina, nata nel 2015, del Primiero, è ricoverata con la sua famiglia all’Ospedale di Belluno ed è seguita dalle autorità sanitarie trentine. Ferro ha inoltre riferito della sperimentazione sierologica annunciata dal presidente Fugatti, precisando che il Trentino si è inserito in un gruppo di lavoro di altissimo livello in Italia con Genova e la Lombardia. “Stiamo accordandoci per approntare un Protocollo con l’Istituto superiore di sanità, ma intanto partiremo con uno ‘screening a tappeto’ rivolto agli abitanti dei 5 comuni più colpiti in Trentino”.

Per quanto riguarda l’aggiornamento sulle RSA, il dottor Enrico Nava, dell’APSS, ha evidenziato che rispetto a ieri oggi vi siano 20 casi e due decessi in più, con una situazione in leggerissimo miglioramento.

La soprintendente scolastica, Viviana Sbardella, intervenuta nel corso della conferenza stampa, ha evidenziato lo sforzo del mondo scolastico trentino per continuare a garantire la didattica. “La scuola non è in vacanza – ha detto – e gli studenti comunque continuano a lavorare e a studiare. Ringrazio gli insegnanti che in condizioni non ottimali stanno portando avanti questo anno scolastico. Sulle valutazioni finali – ha detto la soprintendente – vedremo anche quanto si decide a livello nazionale, ma ricordo ai ragazzi che prepararsi e studiare non serve solo ad ottenere un voto”.

Gina Riccio, dell’associazione psicologi per i popoli ODV, ha ricordato che le famiglie non sono sole nell’affrontare la difficile sfida psicologica che sta dietro all’isolamento forzato. “I servizi sociali sono attivi, per consultazione e aiuto – ha detto. L’importante è continuare a garantire ai ragazzi una routine quotidiana e a non spaventarsi in caso di regressioni da parte dei figli più piccoli, perché in questo momento possono essere normali”. Il numero per chiedere sostegno psicologico è lo 0461 495244, tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 18.00 alle 20.00

Ieri le forze dell’ordine hanno controllato oltre 2300 persone e sanzionato 87 persone.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]

Categorie

di tendenza