Connect with us
Pubblicità

La Voce della FAI CISL

Fai Cisl Trentino, Bastiani: «Dopo l’emergenza il lavoro agricolo diventa opportunità per i tanti disoccupati»

Pubblicato

-

L’emergenza coronavirus pone fin da subito il problema di pianificare la ripartenza e in tutti i settori.

Quello dell‘agricoltura è senza dubbio uno dei più sensibili perché impiega soprattutto lavoratori stranieri per lo più dell’Europa dell’est che subiranno delle limitazione negli ingressi e lobbligo di quarantena.

Il grande rischio è quindi quello che non ci sia mano d’opera nei lavori agricoli, soprattutto nelle grandi campagne di raccolta, nel momento decisivo della ripartenza del mercato.

In questi giorni il problema è balzato all’attenzione della Fai Cisl Trentino che è in prima linea da sempre nella tutela dei lavoratori ma, che in questo caso condivide le preoccupazioni della aziende agricole.

Ne abbiamo parlato con il segretario del sindacato Fulvio Bastiani (foto)

Si parla di un piano straordinario?

«Si, sperando chiaramente che lemergenza sanitaria possa terminare il prima possibile, si deve ragionevolmente programmare un piano straordinario per reclutare lavoratori trentini,  garantendo loro un reddito dignitoso e una copertura previdenziale adeguata, che soprattutto per periodi di lavoro più lunghi non si può certamente garantire attraverso i voucher».

Il tavolo verde in tal senso potrebbe aiutare?

«Certamente. Siamo pronti a dare il nostro contributo come organizzazioni sindacali di categoria abbiamo scritto allassessore Giulia Zanotelli per chiedere di essere coinvolti nel tavolo verde istituito nel 2019 poiché comprendiamo e condividiamo la preoccupazione dell’aziende agricole.»

Avete pensato alla stima di quanti lavoratori serviranno qui in Trentino?

«Con la speranza che non si verifichino gelate primaverili che purtroppo in passato hanno compromesso il raccolto, si stima che vi sia la necessità di almeno 10.000 lavoratori che si occupino delle varie mansioni in agricoltura, che vanno dalla preparazione degli impianti per i piccoli frutti a tutta una serie di lavorazioni, tipiche del settore. Esiste quindi la necessità di far incontrare domanda e offerta anche attraverso il sostegno dellagenzia del lavoro e la collaborazione dellente bilaterale agricolo Trentino».

Avete già pensato come fare per raggiungere questo obiettivo a breve?

«Come sindacato è noto siamo contrari allutilizzo dei voucher poiché il lavoro in agricoltura e già per se stesso molto flessibile basti ricordare che si pagano i lavoratori stagionali ad ora e e gli stessi di conseguenza possono essere sospesi in qualsiasi momento.  Riteniamo inoltre che questa sia una fase diversa proprio per leccezionalità della situazione. Ai tanti lavoratori disoccupati o che lo saranno in seguito allemergenza coronavirus (penso in particolare al settore del turismo stagionale ) si può dare unopportunità per risolvere una parte importante del problema».

L’allungamento della stagione lavorativa in questo caso potrebbe aiutare?

«Senza ombra di dubbio. A queste persone giova ricordare che ormai la stagione agricola in Trentino si è di molto allungata se consideriamo che già maggio si può partire con la raccolta delle fragole dei piccoli frutti, può proseguire con la vendemmia e la raccolta autunnale delle mele sempre più anticipata visti i cambiamenti climatici. Da ciò ne consegue una reale possibilità per molti lavoratori disoccupati di occuparsi nel settore complessivamente per non meno di quattro mesi garantendosi così il diritto alla copertura previdenziale e la possibilità di presentare la richiesta di disoccupazione agricola cosa che con i voucher non è assolutamente possibile fare. Quindi oltre alle tutele contrattuali, alla certezza di lavorare in sicurezza, ai lavoratori si darebbe anche la possibilità prestando la loro opera per almeno 102 giornate contributive complessive, di vedersi riconoscere un anno di contribuzione ai fini pensionistici. Un bellincentivo in un periodo tanto delicato.

E per i periodi più corti?

«In questo caso si potrebbero coinvolgere anche chi attualmente può sospendere la naspi o la cassa integrazione, garantendosi così un maggior reddito».

Si va quindi verso una grande sinergia sindacato – aziende agricole?

«La Fai Cisl del Trentino, comprendendo le difficoltà oggettive delle aziende agricole, si mette a disposizione per lavorare insieme e trovare le giuste soluzioni, proprio perché ci sta a cuore il settore. E se da una parte con poche spiegazioni anche i lavoratori inesperti potranno affrontare la raccolta dei piccoli frutti delle miele o la vendemmia ci sono altre figure professionali che necessitano di un minimo di formazione per lavorare in agricoltura».

E per la questione della Malghe e dei lavori nella stalle?

«La questione va affrontata in modo diverso, in questo caso sono occupazioni che tradizionalmente negli ultimi anni sono state garantite da lavoratori stranieri».

Secondo il segretario della Fai Cisl Trentino sarà strategica l’eventuale convocazione al tavolo verde orchestrato dall’assessora Giulia Zanotelli: «Passata l’emergenza sanitaria il lavoro agricolo può effettivamente rappresentare una nuova opportunità per i tanti disoccupati» – conclude Fulvio Bastiani

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]

Categorie

di tendenza