Connect with us
Pubblicità

La Voce della FAI CISL

Fai Cisl Trentino, Bastiani: «Dopo l’emergenza il lavoro agricolo diventa opportunità per i tanti disoccupati»

Pubblicato

-

L’emergenza coronavirus pone fin da subito il problema di pianificare la ripartenza e in tutti i settori.

Quello dell‘agricoltura è senza dubbio uno dei più sensibili perché impiega soprattutto lavoratori stranieri per lo più dell’Europa dell’est che subiranno delle limitazione negli ingressi e lobbligo di quarantena.

Il grande rischio è quindi quello che non ci sia mano d’opera nei lavori agricoli, soprattutto nelle grandi campagne di raccolta, nel momento decisivo della ripartenza del mercato.

In questi giorni il problema è balzato all’attenzione della Fai Cisl Trentino che è in prima linea da sempre nella tutela dei lavoratori ma, che in questo caso condivide le preoccupazioni della aziende agricole.

Ne abbiamo parlato con il segretario del sindacato Fulvio Bastiani (foto)

Si parla di un piano straordinario?

«Si, sperando chiaramente che lemergenza sanitaria possa terminare il prima possibile, si deve ragionevolmente programmare un piano straordinario per reclutare lavoratori trentini,  garantendo loro un reddito dignitoso e una copertura previdenziale adeguata, che soprattutto per periodi di lavoro più lunghi non si può certamente garantire attraverso i voucher».

Il tavolo verde in tal senso potrebbe aiutare?

Pubblicità
Pubblicità

«Certamente. Siamo pronti a dare il nostro contributo come organizzazioni sindacali di categoria abbiamo scritto allassessore Giulia Zanotelli per chiedere di essere coinvolti nel tavolo verde istituito nel 2019 poiché comprendiamo e condividiamo la preoccupazione dell’aziende agricole.»

Avete pensato alla stima di quanti lavoratori serviranno qui in Trentino?

«Con la speranza che non si verifichino gelate primaverili che purtroppo in passato hanno compromesso il raccolto, si stima che vi sia la necessità di almeno 10.000 lavoratori che si occupino delle varie mansioni in agricoltura, che vanno dalla preparazione degli impianti per i piccoli frutti a tutta una serie di lavorazioni, tipiche del settore. Esiste quindi la necessità di far incontrare domanda e offerta anche attraverso il sostegno dellagenzia del lavoro e la collaborazione dellente bilaterale agricolo Trentino».

Avete già pensato come fare per raggiungere questo obiettivo a breve?

«Come sindacato è noto siamo contrari allutilizzo dei voucher poiché il lavoro in agricoltura e già per se stesso molto flessibile basti ricordare che si pagano i lavoratori stagionali ad ora e e gli stessi di conseguenza possono essere sospesi in qualsiasi momento.  Riteniamo inoltre che questa sia una fase diversa proprio per leccezionalità della situazione. Ai tanti lavoratori disoccupati o che lo saranno in seguito allemergenza coronavirus (penso in particolare al settore del turismo stagionale ) si può dare unopportunità per risolvere una parte importante del problema».

L’allungamento della stagione lavorativa in questo caso potrebbe aiutare?

«Senza ombra di dubbio. A queste persone giova ricordare che ormai la stagione agricola in Trentino si è di molto allungata se consideriamo che già maggio si può partire con la raccolta delle fragole dei piccoli frutti, può proseguire con la vendemmia e la raccolta autunnale delle mele sempre più anticipata visti i cambiamenti climatici. Da ciò ne consegue una reale possibilità per molti lavoratori disoccupati di occuparsi nel settore complessivamente per non meno di quattro mesi garantendosi così il diritto alla copertura previdenziale e la possibilità di presentare la richiesta di disoccupazione agricola cosa che con i voucher non è assolutamente possibile fare. Quindi oltre alle tutele contrattuali, alla certezza di lavorare in sicurezza, ai lavoratori si darebbe anche la possibilità prestando la loro opera per almeno 102 giornate contributive complessive, di vedersi riconoscere un anno di contribuzione ai fini pensionistici. Un bellincentivo in un periodo tanto delicato.

E per i periodi più corti?

«In questo caso si potrebbero coinvolgere anche chi attualmente può sospendere la naspi o la cassa integrazione, garantendosi così un maggior reddito».

Si va quindi verso una grande sinergia sindacato – aziende agricole?

«La Fai Cisl del Trentino, comprendendo le difficoltà oggettive delle aziende agricole, si mette a disposizione per lavorare insieme e trovare le giuste soluzioni, proprio perché ci sta a cuore il settore. E se da una parte con poche spiegazioni anche i lavoratori inesperti potranno affrontare la raccolta dei piccoli frutti delle miele o la vendemmia ci sono altre figure professionali che necessitano di un minimo di formazione per lavorare in agricoltura».

E per la questione della Malghe e dei lavori nella stalle?

«La questione va affrontata in modo diverso, in questo caso sono occupazioni che tradizionalmente negli ultimi anni sono state garantite da lavoratori stranieri».

Secondo il segretario della Fai Cisl Trentino sarà strategica l’eventuale convocazione al tavolo verde orchestrato dall’assessora Giulia Zanotelli: «Passata l’emergenza sanitaria il lavoro agricolo può effettivamente rappresentare una nuova opportunità per i tanti disoccupati» – conclude Fulvio Bastiani

 

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]

Categorie

di tendenza