Connect with us
Pubblicità

Politica

Il ruolo della donna all’interno della politica: la testimonianza di Gabriella Maffioletti

Pubblicato

-

Con questo articolo si concludono gli approfondimenti sulle conquiste che la donna ha ottenuto negli anni: abbiamo analizzato il punto di vista sociale e quello lavorativo e ora affrontiamo quello politico in compagnia di Gabriella Maffioletti, donna che da sempre, senza tanti riflettori su di sé, ha saputo conciliare con saggezza e intelligenza la famiglia, il lavoro e la politica.

La Maffioletti con grande passione si dedica concretamente ai problemi reali delle persone facendo politica per la gente e con la gente.

È noto che in generale si definisce politica quella scienza che, a livello sia teorico che pratico, ha per oggetto la costituzione, l’organizzazione dello Stato e la direzione della vita pubblica.

Pubblicità
Pubblicità

La politica arrivò in occidente grazie alle traduzioni dal greco degli scritti di studiosi e filosofi come Aristotele, il quale parlava di pensiero e studio politico come la ricerca di una costituzione migliore che considerasse i diversi beni degli individui, primi fra tutti quelli dell’anima, vale a dire la saggezza, il coraggio, la giustizia e la temperanza.

Con il tempo purtroppo tali beni, anche se sbandierati in ogni discorso pubblico, sono andati molte volte, al secondo o forse anche all’ultimo posto, dando spazio invece al desiderio di prevaricazione l’uno sull’altro per amore del potere come sudditi del dio denaro e non per il bene della collettività.

La prima domanda posta a Gabriella Maffioletti è: La politica di oggi è ancora portatrice di valori?

La Maffioletti a questo proposito afferma: “…al giorno d’oggi sono scomparsi i valori nella politica: raramente si possono riscontrare saggezza e coraggio, tantomeno senso della giustizia. Si governa per mantenere il potere nel tempo presente e non attraverso una progettualità che tenga conto di una crescita del benessere dei cittadini nel tempo. Se si lavora senza la prospettiva di un futuro non si possono dare risposte e soluzioni concrete ai bisogni reali delle persone. Oggi possono fare politica tutti, nel passato invece vi era una vera e propria scuola per diventare politici e si doveva essere quindi preparati e non andare allo sbaraglio come in questo periodo storico. Sono stati aboliti anche i finanziamenti ai partiti politici ed è vero che molti ne hanno approfittato per soli vantaggi personali, ma in realtà se usati con sapienza tali finanziamenti erano fondamentali per una comunicazione adeguata e una crescita della forza politica. Avrebbero dovuto esserci dei controlli serrati sulle spese dei partiti piuttosto che l’abolizione delle risorse economiche. In questo modo purtroppo solo i ricchi possono fare politica…”.

E il passato cosa c’insegna quindi?

«Il passato ci insegna anche che la politica è stata sempre gestita dagli uomini, nel nostro paese, ad esempio, si è dovuto aspettare l’unione dell’Italia perché le donne intraprendessero il loro percorso verso la piena cittadinanza politica. Neanche 100 anni fa nel 1945 le donne conquistarono il diritto al voto e solo nel 1984, dopo le rivoluzioni femminili degli anni ‘70, veniva formata la Commissione delle pari opportunità presso la Presidenza del Consiglio. Nonostante le conquiste femminili del secolo scorso, nel 2011 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano affermava che la politica è il campo in cui la donna è più sotto rappresentata….Non c’è mai stato un Presidente della Repubblica donna, ma neanche un Primo Ministro donna…la strada da percorrere era ed è ancora purtroppo ancora lunga».

A che punto è l’Italia rispetto agli altri paese Europei?

«Nei paesi dell’UE la composizione di genere della rappresentanza politica è spesso più equilibrata, in Italia i dati statistici ci mostrano che nei vari consigli regionali le donne sono aumentate nel 2018 rispetto agli anni precedenti».

E a Trento?

«A Trento la percentuale della presenza femminile nella politica è aumentata da 17,1 a 25,7%, ma la media generale (21,1%) è in effetti ancora troppo bassa. Le elezioni del 2018 in Italia hanno visto la presenza femminile nel Parlamento Italiano del 35,8% contro il 31% della legislatura precedente. Infine non bisogna dimenticare che nei consigli comunali le donne elette sono il 30,5% superando la media regionale».

Qual è sia la sua opinione rispetto alla posizione della donna nella politica?

«La donna rispetto all’uomo deve adempiere a degli impegni familiari e non sempre è sostenuta dal marito o parenti nel fare carriera lavorativa e quindi tantomeno politica. I ritmi sono spesso massacranti, quindi oltre alle richieste dei propri cari, è la donna stessa che cede e rinuncia perché è obiettivamente difficile tenere il passo e far coincidere lavoro, famiglia e politica. Nel mio caso sono stata fortunata e ho avuto la famiglia sempre dalla mia parte, ma sarebbe importante che anche lo Stato supporti la donna che vuole crescere dal punto di vista lavorativo o politico ad esempio con un part-time verticale, home working ed altri strumenti. Non bisogna dimenticare inoltre che la donna deve fare i conti con la politica maschile che, nel momento in cui si esprime in modo negativo, diventa sleale competitiva e aggressiva: spesso se si è bravi si dà fastidio anche ai propri compagni di partito e in più se si è donna, bisogna stare sempre un passo dietro all’uomo».

Le donne come dice Gabriella Maffioletti hanno una particolare propensione per la mediazione e sono esseri multitasking, riescono a fare più cose contemporaneamente e proprio per questo dovrebbero avere un posto importante nella politica, non per potere, ma per dare un valore aggiunto alla pari dell’uomo.

Uomini e donne devono collaborare insieme rispettandosi nelle reciproche diversità per un mondo migliore e sperando per entrambi che il prossimo Presidente del Consiglio o il prossimo Presidente della Repubblica sia una donna.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]
  • Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
    In questo momento di grave crisi sociale ed economica causata dall’arrivo dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, è stato più volte immaginato e sospettato un’eventuale e inevitabile shock per gli investimenti privati ma sopratutto per il settore dell’edilizia. Per questo motivo, il Governo italiano con il recente Decreto Rilancio varato 13 maggio 2020 ha messo sul […]

Categorie

di tendenza