Connect with us
Pubblicità

Trento

Il nerissimo futuro del commercio trentino. È necessario sospendere subito gli affitti

Pubblicato

-

Il commercio trentino è ormai in riserva e se la chiusura degli esercizi si prolungherà ancora per un mese, saranno in tanti quelli che non ripartiranno.

La prima vittima illustre è Conbipel, la cui situazione non era florida, che ha depositato richiesta di concordato preventivo al Tribunale di Trento

L’azienda ha due punti vendita a Trento, in via San Pietro e in via Brennero, al Top center, e un altro negozio a Pergine per un totale di circa 20-25 addetti, che rischiano di rimanere senza lavoro. Per la storica azienda il coronavirus è stato letale a tutti gli effetti.

Pubblicità
Pubblicità

Le speranze maggiori di poter rialzare la saracinesca sono per i negozianti che hanno i locali in proprietà, ma per tutti quelli in affitto specialmente nel centro storico e nei centri commerciali dove i costi sono alle stelle, le possibilità sono minime.

Un’azienda che paga fino a 7 mila euro di affitto al mese e si trova magari con il magazzino pieno di merce già pagata per  la stagione ha ben poche possibilità di resistere molto senza aiuti. Il fatto poi che i proprietari dei locali non sospendano gli affitti e siano poco propensi di trovare una soluzione aggrava ancora maggiormente la situazione.

È un gatto che alla fine si morde la coda. Le aziende infatti non pagheranno più gli affitti e i proprietari dei locali si dovranno tenere le strutture vuote per anni rimettendoci un sacco di soldi. E alla fine ci rimetteranno tutti. Aziende, dipendenti e proprietari dei muri. È un processo che alla fine dell’emergenza porterà alla completa desertificazione del territorio.

Ma va detto che lo Stato chiede ai proprietari degli immobili le tasse anche sugli affitti non riscossi. È chiaro quindi che l’input deve quindi partire dal governo che per ora nicchia e molto.

Per il momento sono pochissimi i proprietari disponibili a non incassare le locazioni, qualcuno accetta la rateizzazione, altri la scalano dalla cauzione, ma con uno stop a due mesi.

Dovrebbe prevalere la logica e cioè che uno sfratto per morosità non sia la soluzione più conveniente e veloce, ma così non è.

Non si tratta nemmeno di posticipare le scadenze, perché senza incassi gli operatori economici possono dare fondo ai risparmi, ma non all’infinito.

Poi si arriva al caso paradossale di un commerciante trentino che si è visto recapitare due bollette di Dolomiti Ambiente a scadenza già avvenuta: 20 marzo e 9 marzo.

Il problema è che non si può andare a due velocità: i tempi del governo non sono quelli di chi emette bollette e tasse e quindi la sospensiva deve arrivare il prima possibile.

Infine, ma non per ultimo c’è il discorso dei dipendenti. Tra licenziati, contratti non rinnovati e disoccupati che erano prossimi all’assunzione il numero è considerevole, pur non essendoci ancora una stima ufficiale.

In questo momento il futuro del commercio trentino è nerissimo. Serve un intervento urgente che non possono essere i 600 euro già stanziati che suonano come una presa in giro e che verranno comunque liquidati dopo il 15 di maggio 2020.

Se non ci sono i fondi per un finanziamento si deve almeno intervenire sulle spese fisse.

Il rischio che si corre è che a fine emergenza si tornino a riempire le strade, ma in una desertificazione di attività commerciali.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]

Categorie

di tendenza