Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

L’Orso M49 arriva a Pinè: parlano il responsabile della Forestale e il Sindaco di Bedollo

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nelle ultime ore di oggi, 28 marzo è stato avvistato dal Servizio Foreste e Fauna l’orso bruno noto come M49 sull’Altopiano di Pinè.

Fino a pochi giorni fa si pensava che questo fosse in territorio alto-atesino, nella zona vicino a Trodena.

Questa mattina alle ore 9:00 i custodi forestali( dipendenti del comune di Bedollo e delle asuc pinetane) hanno notato delle impronte appartenenti all’orso vicino alla baita nota come “Sprugio Basso”.

Pubblicità
Pubblicità

Lo “Spruggio” aveva anche  una finestra rotta e alcuni beni erano danneggiati, l’entrare nelle malghe per cercare cibo è infatti una particolarità di quest’orso.

Probabilmente l’animale in questi tempi di quarantena generale avrà pensato di riconquistarsi il territorio.

Il sindaco di Bedollo Francesco Fantini, da noi contattato, ha detto «seguo e seguirò le indicazioni del Servizio Forestale e Fauna, ovvero l’organo provinciale competente. Mi attengo a ciò che viene detto da loro e dal loro Presidente Giovanni Giovannini.»

Pubblicità
Pubblicità

I sindaci di Baselga e Bedollo, ci assicurano che le squadre forestali adepte sono già attive per tentare la localizzazione dell’orso.

Il responsabile della Forestale Giovanni Giovannini ci spiega che nei prossimi giorni si cercheranno di capire gli spostamenti di M49 e di catturarlo.

L’operazione è molto difficile poichè l’orso essendo un maschio giovane, è caratterizzato da una grande mobilità e quindi una difficile tracciabilità.

«C è da sperare nella nevicata prevista per i prossimi giorni che potrebbe svelarci gli spostamenti dell’animale e permetterci lo stanziamento delle trappole. Raccomando a tutti di informare la forestale in caso di avvistamento dell’orso o delle sue tracce.» ci dice Giovannini

Le autorità esortano pertanto la cittadinanza a mantenere animali domestici e da allevamento all’interno delle abitazioni o delle rispettive strutture.

Si chiede inoltre di evitare di lasciare cibo all’aperto che potrebbe attirare l’orso e  agli apicoltori di mantenere la massima attenzione degli alveari .

Si chiede inoltre a tutti i cittadini di avvisare immediatamente il Servizio Forestale nel caso di avvistamento dell’orso o delle sue impronte.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Trento1 giorno fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza