Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Strage coronaVirus: per Veneti e Lombardi «è giusto che la natura faccia il suo corso». Consigliere di Arco nella bufera

Pubblicato

-

Tommaso Ulivieri consigliere del comune di Arco eletto nelle liste di «Arco Bene Comune» lista della sinistra radicale posta oggi un messaggio sulla sua pagina facebook che fa rabbrividire.

«Il lombardo Veneto contagiato probabilmente da chi ha viaggiato in prima classe e i leghisti che guardano i barconi. È Giusto che la natura faccia il suo corso».

È questo l’imbarazzante messaggio di Ulivieri, conosciuto per le sue idee vicine alla sinistra radicale e ai centri sociali, apparso in rete.

Pubblicità
Pubblicità

È difficile commentare queste parole cariche di odio e di faziosità in un momento drammatico per il nostro paese che registra ormai 700 morti al giorno.

Per Ulivieri quindi è giusto veder morite le persone. Ma quanto scritto da Ulivieri stride ancora di più se pensiamo che la città di Arco vive anche sui turisti che arrivano dal Veneto e dalla Lombardia.

Il turismo è il comparto che ha risentito maggiormente nell’emergenza coronavirus  e ci vorranno anni per recuperare il terreno perduto. Ma per il consigliere comunale la cosa non interessa molto. Ed allora è normale chiedersi quali siano gli interessi che tutela all’interno del consiglio comunale di Arco e se anche il Sindaco Betta sia sulla stessa linea.  

Pubblicità
Pubblicità

L’augurio è che Ulivieri rassegni le dimissioni dal consiglio comunale immediatamente.

Pubblicità
Pubblicità

Sul sito del comune di arco nel curriculum di questo personaggio non appare nulla, quindi potrebbe non aver mai lavorato all’età di 53 anni.

Ulivieri si vocifera sia passato in queste ore nella lista del movimento Futura  di Ghezzi 

I governatori delle due regioni citate, Fontana e Zaia, dopo aver visionato il triste messaggio nelle prossime ore decideranno per un’eventuale querela ai danni del consigliere. 

Sul l’increscioso fatto è intervenuta la consigliera provinciale della lega Alessia Ambrosi: «È veramente assurdo che in questi momenti così drammatici e difficili dove ci sono trentini, italiani che lottano tra la vita e la morte, con tutti questi lutti che abbiamo anche vicino a noi, ci sia chi ha voglia di seminare odio. Non posso che provare compassione per sortite di questo tipo e non posso, da rappresentante delle istituzioni, che chiedere io scusa da parte di un amministratore di un partito opposto al mio, a tutte quelle famiglie che in questo momento stanno soffrendo e lottando a causa di un male invisibile e silenzioso che a differenza di alcuni, non fa nessuna distinzione, nemmeno tra chi seminare odio o chi predica l’amore!»

Poi ha rincarato la dose anche il consigliere Devid Moranduzzo: «Sono frasi pesanti quelle pronunciate dal Consigliere di maggioranza Tommaso Ulivieri, parole che denotano ancora una volta la bassezza di un certo mondo di sinistra in Trentino. Mi sento in dovere di replicare e mi auguro che tutte le forze politiche prendano i dovuti provvedimenti, affinché un soggetto che si permette di parlare in questo modo a dir poco vergognoso venga condannato dalla società civile, da quella società civile che dovrebbe solidarizzare con i popoli della Lombardia e del Veneto, popoli orgogliosi e laboriosi che sono stati vittime di un qualcosa più grande di loro così come tutti i popoli che compongono il nostro bellissimo Paese. Frasi che sono anche offensive nei confronti degli abitanti di Arco, un numero che conta un alto numero di contagiati. 

Sotto le prime reazioni molto contrariate degli internauti iscritti alla pagina facebook del consigliere. «Le vite valgono tutte uguali».

Ma per Tommaso Ulivieri non sarebbe invece così…Le vite dei cittadini del Veneto e della Lombardia varrebbero molto meno delle altre. Allucinante!

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza