Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Campodenno, “bruciate” col diserbante 1.800 piante di melo dell’azienda agricola di Daniele Paoli: danni per 50 mila euro

Pubblicato

-

Daniele Paoli (a sinistra), una fila di piante colpite dal diserbo (al centro) e una fila di piante sane (a destra). Si può notare la differenza nella crescita dell'erba

1.800 piante “bruciate”, 50 mila euro di danni. A tanto ammonta il dispetto (se così si può chiamare) subito da Daniele Paoli, 36enne imprenditore agricolo di Campodenno con in tasca una laurea in economia e commercio.

Piante ustionate, foglie secche, punte dei rami morte: è la metà di gennaio e il giovane agricoltore si accorge durante la potatura in un suo appezzamento di mele che c’è qualcosa che non va.

Contatta quindi il tecnico responsabile della zona dell’Istituto della Fondazione Mach, insieme al quale, dopo un sopralluogo, decide di aspettare la ripresa vegetativa delle piante, per cercare di capire meglio cosa può essere accaduto.

Pubblicità
Pubblicità

Le ipotesi si concentrano su cause agronomiche dovute al clima o su conseguenze legate ai trattamenti effettuati. “Anche se mi sembrava strano – rivela Daniele Paoli – perché solo una parte delle piante presentava queste caratteristiche, mentre quando effettuo dei trattamenti li eseguo su tutto l’appezzamento, anzi coinvolgo tutta la varietà”.

Con lo sbocciare della primavera, ecco che i danni risultano evidenti. “Adesso si nota che nella parte di terreno danneggiata, circa 4 mila metri quadrati sui 5 mila totali, non cresce l’erba e le piante presentano foglie secche, ustioni sul tronco e nessun segno di crescita – spiega Paoli –. I filari non danneggiati, invece, presentano erba vigorosa anche sotto la pianta”.

Tutto fa pensare al gesto di qualcuno che ha voluto fare uno sgarbo. Ieri è quindi partita la denuncia, dopo il sopralluogo da parte dei Carabinieri di Denno che, insieme al tecnico, hanno prelevato dei campioni di piante da far analizzare in laboratorio a Verona, per cercare di capire che tipo di principio attivo sia stato utilizzato.

Pubblicità
Pubblicità

I segni sull’erba mostrano l’uso di un prodotto diserbante, con ogni probabilità applicato con una pompa a spalla – aggiunge Paoli –. L’episodio è avvenuto in autunno, verosimilmente a novembre, e ha causato un danno ingente. Parliamo di 1.800 piante danneggiate su 2.200 totali”.

Anche il fatto che le piante di testa di ogni fila e quelle vicino alle strade non abbiano subito danneggiamenti avvalora l’ipotesi di un gesto compiuto da terzi.

Daniele Paoli è presidente del Consorzio Irriguo di Campodenno e vicepresidente della Sfc (Società Frutticoltori Campodenno). “Non credo comunque che questo fatto illecito sia riconducibile alle mie cariche all’interno di queste realtà” precisa lui.

Sono 1.800 in tutto le piante danneggiate con il diserbante

Ora dovrà sradicare le piante morte e ripiantarne di nuove: un lavoro impegnativo, che richiederà un paio di settimane.

In termini economici il danno è consistente e ammonta, come detto, a circa 50 mila euro. Quello morale, invece, non è quantificabile.

Di primo acchito ho pensato di smettere – confessa Paoli, che 12 anni fa aveva subito un episodio simile – mi ha aiutato molto la solidarietà della gente. Però fa ancora male, si fa fatica a dormire la notte. Penso che la mente e la mano di chi si nasconde dietro a questo fatto increscioso conoscano molto bene il territorio e le fasi agronomiche, avendo scelto il momento giusto per non farsi scoprire nell’immediato e per colpire la linfa vitale delle piante. Ha infatti spruzzato il diserbante sulle foglie sapendo che la pianta lo avrebbe assorbito fino alle redici, facendola morire. Spero che le mie dichiarazioni e le analisi effettuate siano di aiuto per trovare il responsabile”.

L’augurio è anche quello che fatti del genere, lesivi della proprietà altrui, non diventino una normalità accettata dalla comunità. “Le persone per bene – conclude Daniele Paoli – cercano sempre il dialogo e non si comportano da vigliacchi e criminali, come invece dimostra ciò che è capitato alla mia azienda”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bagno nel vin brulè con percorso benessere alle spezie: la calda e rilassante soluzione per la stagione invernale
    Il Natale, sicuramente il periodo più luminoso e scintillante dell’anno, accompagna con sé un’atmosfera che per molti è sinonimo di famiglia, addobbi casalinghi, luci, buon cibo e mercatini accompagnati da un bicchiere del caldo vin brulè. Le persone che amano particolarmente questa bevanda, potranno vivere un’esperienza davvero unica: immergersi completamente nella bevanda alcolica speziata all’interno di […]
  • Dalle centrali solari, al recente parco eolico: Sudafrica sempre più green e sostenibile
    Sono sempre di più le nazioni in Africa che utilizzano fonti rinnovabili per coprire il fabbisogno di energia, aumentando così la possibilità di sviluppo nel rispetto dell’ambiente. A partire dal sud del continente, dove Btswana e Namibia stanno collaborando alla costruzione di alcune centrali solari con l’agenzia americana Power Africa, per arrivare a guadagnare un […]
  • L’hotel di ghiaccio più grande del mondo, Ice Hotel e il fascino temporaneo dell’arte ghiacciata
    Ogni anno dal 1990 a soli 200 km dal circolo polare articolo, prende vita l‘iconica struttura temporanea che ha fatto del ghiaccio, delle sue immense forme e della natura che lo circonda punto di forza e di incredibile successo. Si tratta dell’Ice Hotel in Svezia, l’hotel di ghiaccio più grande del mondo, che ogni anno […]
  • Hyperloop, viaggiare a 1.000 Km/h: il primo test per il treno supersonico
    Un progetto nato con un solo obiettivo: battere tutti per sviluppare il treno più veloce al mondo. Si tratta di un progetto molto ambizioso nato nel 2013 da uno scritto di Elon Musk e sviluppato negli anni da diverse realtà tra cui la Virgin. Il treno promette di viaggiare a 1.000 km/h via terra su un […]
  • L’anima del Metallo. Luce e calore in un design d’autore
    L’entusiasmo esplosivo ed elegante di Laura Giorgi non passa inosservato. Dirigente aziendale, mamma, artista partecipa al successo dell’azienda di famiglia, metalcenter con il papà Luciano e la sorella Annalisa. Il suo racconto inizia con dei ricordi: “fin da bambina sento parlare e lavoro nel mondo dei metalli. Di loro mi sono innamorata, come può succedere per […]
  • Nasce il Giardino dei Sensi, il percorso sensoriale per scoprire profumi, sapori e rumori della natura
    Ognuno dei nostri sensi ci regala una visione unica del mondo. Quello che riesce a guidare il nostro inconscio più profondo, legando la sfera emotiva con ricordi e profumi è sicuramente l’olfatto, il più antico e potente dei sensi, l’unico che può aiutare ad acquisire un benessere psicofisico per allentare la tensione. In quest’ottica, è […]
  • Tesla lancia sul mercato una tequila di lusso: l’ultima folle idea di Elon Musk
    Dal colosso Tesla, a Paypal, fino alla rincorsa verso il pianeta rosso con Space X, Elon Musk, noto imprenditore della Silicon Valley,  ha fatto della sua stravaganza, della genialità e della voglia di innovare un marchio di successo, portando sempre sul mercato progetti brillanti e vincenti. Con l’ultima idea ha invece deciso di sorprendere, abbandonando […]
  • Sostenibilità metropolitana, Taipei offre il grattacielo ruotante e autosufficiente: appartamenti disponibili a 30 milioni di dollari
    Oggi come non mai, le grandi metropoli stanno ottimizzando i propri tempi e spazi rinnovando il proprio skyline cittadino con progetti futuristici programmati per essere sostenibili, e alimentati da energie rinnovabili, quindi totalmente ad impatto zero e autosufficienti. In questa visione di architettura verde, Taipei ha costruito un incredibile torre – grattacielo residenziale ecosostenibile: l’Agorà […]
  • Amazon mette in vetrina i big del lusso: arriva la nuova piattaforma “Luxury Store”
    In uno mondo ormai sempre più digitalizzato, il noto colosso dell’ e- commerce, Amazon sta per sbarcare anche sulle piazze più lussuose, lanciando una sua personalissima piattaforma dedicata all’abbigliamento di lusso: Luxury Store. La piattaforma, che dovrebbe debuttare inizialmente negli Usa per poi allagarsi a livello internazionale, ha l’obbiettivo di attrarre i grandi distributori in […]

Categorie

di tendenza