Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Campodenno, “bruciate” col diserbante 1.800 piante di melo dell’azienda agricola di Daniele Paoli: danni per 50 mila euro

Pubblicato

-

Daniele Paoli (a sinistra), una fila di piante colpite dal diserbo (al centro) e una fila di piante sane (a destra). Si può notare la differenza nella crescita dell'erba

1.800 piante “bruciate”, 50 mila euro di danni. A tanto ammonta il dispetto (se così si può chiamare) subito da Daniele Paoli, 36enne imprenditore agricolo di Campodenno con in tasca una laurea in economia e commercio.

Piante ustionate, foglie secche, punte dei rami morte: è la metà di gennaio e il giovane agricoltore si accorge durante la potatura in un suo appezzamento di mele che c’è qualcosa che non va.

Contatta quindi il tecnico responsabile della zona dell’Istituto della Fondazione Mach, insieme al quale, dopo un sopralluogo, decide di aspettare la ripresa vegetativa delle piante, per cercare di capire meglio cosa può essere accaduto.

Pubblicità
Pubblicità

Le ipotesi si concentrano su cause agronomiche dovute al clima o su conseguenze legate ai trattamenti effettuati. “Anche se mi sembrava strano – rivela Daniele Paoli – perché solo una parte delle piante presentava queste caratteristiche, mentre quando effettuo dei trattamenti li eseguo su tutto l’appezzamento, anzi coinvolgo tutta la varietà”.

Con lo sbocciare della primavera, ecco che i danni risultano evidenti. “Adesso si nota che nella parte di terreno danneggiata, circa 4 mila metri quadrati sui 5 mila totali, non cresce l’erba e le piante presentano foglie secche, ustioni sul tronco e nessun segno di crescita – spiega Paoli –. I filari non danneggiati, invece, presentano erba vigorosa anche sotto la pianta”.

Tutto fa pensare al gesto di qualcuno che ha voluto fare uno sgarbo. Ieri è quindi partita la denuncia, dopo il sopralluogo da parte dei Carabinieri di Denno che, insieme al tecnico, hanno prelevato dei campioni di piante da far analizzare in laboratorio a Verona, per cercare di capire che tipo di principio attivo sia stato utilizzato.

Pubblicità
Pubblicità

I segni sull’erba mostrano l’uso di un prodotto diserbante, con ogni probabilità applicato con una pompa a spalla – aggiunge Paoli –. L’episodio è avvenuto in autunno, verosimilmente a novembre, e ha causato un danno ingente. Parliamo di 1.800 piante danneggiate su 2.200 totali”.

Anche il fatto che le piante di testa di ogni fila e quelle vicino alle strade non abbiano subito danneggiamenti avvalora l’ipotesi di un gesto compiuto da terzi.

Daniele Paoli è presidente del Consorzio Irriguo di Campodenno e vicepresidente della Sfc (Società Frutticoltori Campodenno). “Non credo comunque che questo fatto illecito sia riconducibile alle mie cariche all’interno di queste realtà” precisa lui.

Sono 1.800 in tutto le piante danneggiate con il diserbante

Ora dovrà sradicare le piante morte e ripiantarne di nuove: un lavoro impegnativo, che richiederà un paio di settimane.

In termini economici il danno è consistente e ammonta, come detto, a circa 50 mila euro. Quello morale, invece, non è quantificabile.

Di primo acchito ho pensato di smettere – confessa Paoli, che 12 anni fa aveva subito un episodio simile – mi ha aiutato molto la solidarietà della gente. Però fa ancora male, si fa fatica a dormire la notte. Penso che la mente e la mano di chi si nasconde dietro a questo fatto increscioso conoscano molto bene il territorio e le fasi agronomiche, avendo scelto il momento giusto per non farsi scoprire nell’immediato e per colpire la linfa vitale delle piante. Ha infatti spruzzato il diserbante sulle foglie sapendo che la pianta lo avrebbe assorbito fino alle redici, facendola morire. Spero che le mie dichiarazioni e le analisi effettuate siano di aiuto per trovare il responsabile”.

L’augurio è anche quello che fatti del genere, lesivi della proprietà altrui, non diventino una normalità accettata dalla comunità. “Le persone per bene – conclude Daniele Paoli – cercano sempre il dialogo e non si comportano da vigliacchi e criminali, come invece dimostra ciò che è capitato alla mia azienda”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza