Connect with us
Pubblicità

Trento

#Resta a casa, passo io: oltre 600 le richieste prese in carico

Pubblicato

-

In dieci giorni sono state oltre 600 le richieste, alle quali si aggiungono le numerose richieste evase direttamente dai territori periferici, prese in carico dal progetto #Resta a casa, passo io, messo in campo dal Dipartimento Salute e Politiche Sociali in collaborazione con la Protezione civile e rivolto alle persone fragili, anziane e malate, senza rete familiare e costrette in casa dall’emergenza Coronavirus.

Una media di circa 60 richieste dal giorno che per oltre il 60% hanno riguardato necessità come la spesa e i farmaci: nel dettaglio infatti le domande hanno riguardato i generi alimentari per il 35,1%, l’acquisto di farmaci per il 28,9%, richiesta informazioni per il 27% e supporto psicologico per il 10,4%.

In campo una rete di volontari composti dai Nu.Vol.A per la consegna a casa, agli Psicologi per i Popoli per il supporto psicologico, fino ai servizi sociali del territorio e alle associazioni locali.

Pubblicità
Pubblicità

A tutti loro va il nostro ringraziamento per il supporto che stanno dando alla nostra utenza fragile commenta l’assessore alla salute Stefania Segnana – Questo progetto riesce a valorizzare tutte le espressioni territoriali a sostegno di anziani e malati, messi particolarmente alla prova dalle misure di distanziamento sociale imposte dalla diffusione del Covid 19: a loro cerchiamo di offrire sollievo, vicinanza e supporto psicologico, ma anche una risposta a necessità primarie come il reperimento di generi alimentari e di farmaci“.

Il progetto “#Resta a casa, passo io” è rivolto alle persone impossibilitate ad uscire dal proprio domicilio che sono prive di una rete familiare, con oltre 75 anni, malattie croniche o con le difese immunitarie debilitate.

Tutte queste persone possono far riferimento al numero di telefono 0461 495244, gratuito, presso la Centrale Unica di Emergenza di via Pedrotti a Trento per necessità quali la spesa, i farmaci, l’ascolto. Le richieste sono raccolte da personale qualificato e debitamente formato del Dipartimento Salute che rispondono sette giorni su sette dalle 8 alle 20.

Pubblicità
Pubblicità

Nelle singole comunità entrano quindi in azione reti territoriali attivate dai servizi sociali delle Comunità di Valle e direttamente dal punto provinciale, grazie al coinvolgimento di gruppi locali e associazioni di protezione civile.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza