Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

È morto Carlo Casini, il fondatore del movimento per la Vita Italiano. Aveva 85 anni

Pubblicato

-

È morto oggi Carlo Casini per tanti anni presidente del Movimento per la Vita italiano.

A 85 si è spento dopo una lunga malattia nella sua casa di Roma uno dei protagonisti del cattolicesimo impegnato nella società, nella cultura e nella politica.

Il direttivo del Movimento trentino per la vita ha voluto ricordarlo citando un passo tratto dalla raccolta di suoi scritti intitolata “La dimensione contemplativa nella difesa della vita umana” .

PubblicitàPubblicità

Eccolo:La vita è un valore da spendere per sé. Va sottolineata la parola spendere, non godere. Questo verbo dà alla vita il significato di una moneta. La vita che ci è data è la moneta che abbiamo tra le mani per ‘comperare’ una vita più ricca, più piena, più completa. Noi dobbiamo far fruttificare questa vita. Ricordate la parabola del Vangelo: colui che ha cercato di conservare la moneta è dannato, chi, invece, ha cercato di trafficarla, è premiato“.

Spendere la sua vita per le vite più fragili, innocenti, indifese, è stato il suo principale impegno, convinto come era che una civiltà che non sa accogliere i più piccoli, non è capace né di amare, né di rinnovarsi, né di scoprire che “l’ uomo supera infinitamente l’uomo” perché è fatto per il Bene.

Laureato in giurisprudenza, era stato magistrato della Corte di cassazione e giornalista pubblicista; è stato autore di saggi su giustizia, famiglia e tossicodipendenza.

Pubblicità
Pubblicità

Già esponente della Democrazia Cristiana, era stato deputato alla Camera, dove era stato eletto dal 1979 al 1992: nella sua ultima legislatura nazionale, fu relatore alla Camera dei deputati della proposta di legge costituzionale che abolì l’autorizzazione a procedere.

Era stato eletto parlamentare europeo nelle elezioni del 1984, del 1989 e del 1994.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo lo scioglimento della DC, aveva aderito al PPI, passando in seguito al Centro Cristiano Democratico (CCD), per il quale era ricandidato alle europee ma non eletto, e successivamente all’UDC.

Era docente di diritti umani e bioetica presso l’Ateneo pontificio Regina Apostolorum e membro della Pontificia accademia per la vita.

Era ritornato al Parlamento europeo nel maggio 2006, subentrando ad Armando Dionisi, nel frattempo eletto deputato nazionale. Casini, che porta lo stesso cognome del leader dell’UDC Pier Ferdinando (non v’è però legame di parentela, fra i due), era eurodeputato per la circoscrizione Centro e, alle elezioni europee del 2004 aveva ricevuto 54 000 preferenze. Era iscritto al gruppo parlamentare del Partito Popolare Europeo.

Era stato rieletto al Parlamento europeo nelle elezioni del 2009 nelle file dell’UDC.  È stato Presidente della Commissione Affari Costituzionali dal 20 luglio 2009 fino a fine mandato nel maggio 2014 e per diversi anni è stato presidente del Movimento per la vita italiano; dal 22 marzo 2015 è presidente onorario.

Gli ultimi mesi di calvario per il progredire della Sla, che ne aveva progressivamente spento le facoltà fisiche, sono state per Carlo Casini un continuo avvicinarsi all’unione definitiva con Dio al quale ha dedicato tutta la sua vita di padre di famiglia, di politico appassionato, di promotore di una mobilitazione sociale con pochi precedenti nella storia del cattolicesimo italiano, moderna per impostazione e metodi, laica nell’approccio, profondamente pervasa di valori evangelici come lievito nel buon pane dell’impegno dentro la città dell’uomo.

Sotto riportiamo una delle sue tante interviste

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ferrarelle punta sulla sostenibilità ambientale: bottiglie in plastica riciclata ad impatto zero
    Dai sacchetti per gli alimenti, alle bottiglie fino ai più comuni oggetti per la casa: l‘utilizzo incontrollato della plastica a livello globale, ha portato verso lo studio di specifiche procedure per il riciclo, utili a recuperare un materiale praticamente indistruttibile ma altamente inquinante. Questo, è uno dei motivi che ha spinto Ferrarelle, unica azienda di acqua […]
  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]

Categorie

di tendenza