Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Conte ormai solo, un governo nel caos allo sbando assoluto

Pubblicato

-

Quello del premier Conte è un gioco pericoloso simile ad un golpe bianco.

23 decreti in 30 giorni, la sensazione che ormai l’uomo sia rimasto da solo al comando abbandonato da tutti, e dei segnali di grave debolezza, confusione e caos di chi non è assolutamente in grado di gestire un’emergenza come questa.

Per ironia della sorte e sfortuna del popolo italiano il governo più debole della nostra storia democratica si è trovato a gestire la più grande emergenza degli ultimi due secoli.

Pubblicità
Pubblicità

Nel comportamento del premier ci sono fin troppe cose che non quadrano a partire dalla diretta di sabato era avvenuta poco prima di mezzanotte via facebook. 

Che senso ha avuto allarmare l’Italia intera con una diretta, tra l’altro sul suo profilo Facebook, per annunciare un provvedimento che diventerà di fatto esecutivo mercoledì?

In considerazione della situazione generale, non sarebbe stato più opportuno comunicare la notizia attraverso i canali tradizionali nella mattinata di sabato.

Pubblicità
Pubblicità

Ma non solo, Conte parla al singolare, ha di fatto sospeso l’attività del parlamento, ha posticipato le elezioni: un doppio modo per evitare di essere messo in minoranza e di perdere il potere, della serie un uomo solo al comando.

L’idea è ormai comune che Conte abbia perso la testa e sia invaso da voglia di protagonismo, arroganza e prepotenza che nelle scelte potrebbe diventare letale per la nazione. Ieri sera lo stesso ministro Boccia, a cui va riconosciuta moderazione e praticità, ha riferito che «un’appello inutile quello di Conte visto che era tutto già pronto nella delibera che avremmo rilasciato mercoledì, non si capisce il suo comportamento….» 

O forse è meglio dire comandato da qualcuno perché siamo l’unica Nazione che non ha chiuso i confini, ma nemmeno i porti.

Tant’è che in Francia non si può entrare, ma si può uscire per lasciare i soliti finti profughi a Ventimiglia.

Chiusi unilateralmente i confini svizzeri, austriaci e croati, ma quelli italiani sono sempre aperti.

Lo stesso dicasi per i porti, sono infatti 40 gli Stati africani che sono stati aggrediti dal coronaVirus. 

A parte la considerazione per la quale sarebbe fondamentale evitare l’attracco di potenziali soggetti infetti che provengono da Stati che hanno interdetto anche loro l’ingresso agli italiani; si mette ulteriormente sotto stress sia il sistema sanitario che forze dell’ordine locali.

Ma a Conte manda questo coraggio e preferisce prendere provvedimenti che in realtà sono annunci di provvedimenti, costantemente in ritardo.

In realtà con la tanto conclamata chiusura totale annunciata sabato sera, Conte cosa andrà a chiudere?

Ben poco che non lo fosse già stato per scelta autonoma degli operatori economici.

Chiudere oltre ad essere un provvedimento in ritardo è anche un provvedimento a metà: perché manca un programma economico di supporto per le aziende ed i lavoratori.

In questo momento sarebbe fondamentale riaprire il Parlamento, ripristinare una minima situazione democratica.

Di un golpe bianco non se ne sente davvero il bisogno. E lo stesso Conte, è voce delle ultime ore, su pressione degli industriali, sembra voler dare delle deroghe ai provvedimenti presi nell’ennesimo decreto.

Insomma, un governo debole, incapace, e allo sbando come non mai che decide sulle scelte del popolo italiano sfogliando la margherita. 

Il 27 gennaio Conte sul coronavirus annuncia: “siamo prontissimi

Il 31 gennaio il Governo delibera lo stato di emergenza sanitaria per 6 mesi (provvedimento pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 1 febbraio).

Perché allora il Governo non ha agito di conseguenza? Perché non ha subito predisposto un piano per affrontare l’epidemia? Perché non si è occupato di trovare le mascherine e i respiratori, potenziando il sistema sanitario? E soprattutto perché, visto che era consapevole di quello che stava accendendo, il 15 febbraio è stato spedito un cargo con 18 tonnellate di materiale sanitario in Cina? Queste sono solo alcune delle tante domande sull’emergenza Coronavirus che gli italiani si fanno e che alla fine di questa devastante crisi dovranno trovare una risposta.

Sotto le parole di Giuseppe Conte che ora suonano beffarde per tutto il popolo Italiano che rischia il tracollo

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza