Connect with us
Pubblicità

Trento

Emergenza CoronaVirus: cassa integrazione, pagheranno solo i lavoratori?

Pubblicato

-

Quella che inizia domani sarà la settimana della cassa integrazione.

Già comunicata ai dipendenti da Segata di Sopramonte, mentre la Fercam la renderà ufficiale in un paio di giorni, ma anche i dipendenti del Cup dell’Azienda Sanitaria riceveranno a breve la comunicazione.

Il tutto ha una sua logica e quelli citati sono tre casi esemplificativi.

Pubblicità
Pubblicità

Segata fornisce carne e insaccati alle strutture alberghiere che una volta chiuse, si è visto azzerare il mercato.

Nel comparto dei trasporti tra divieti e attività chiuse, il calo del fatturato è altrettanto evidente.

Perfino il Cup con gli ambulatori e casse chiuse e prenotazioni ridotte, non ha più il lavoro dei mesi scorsi.

Di fronte al calo del fatturato l’atteggiamento del datore di lavoro è sempre lo stesso: per evitare i licenziamenti, si chiedono i sacrifici al lavoratori.

Siamo tutti concordi che il momento è difficile in special modo per le partite iva, alcune delle quali probabilmente non riapriranno negozi, strutture, fabbriche ecc ecc quando questo uragano sarà passato. Ma se quando arriva l’uragano sai che è passato e finito e quindi puoi ricominciare, nel caso dell’emergenza coronaVirus è diverso: non ci sono certezze perché nessuno sa quando finirà e come l’economia ripartirà.

Pubblicità
Pubblicità

Ma alla fine potrebbero pagare questa emergenza solo dipendenti? Lo sarebbe se alla pari del sacrificio, fosse riconosciuto anche un premio.

Cioè se l’azienda è in difficoltà il lavoratore collabora come con una cassa integrazione che vuol dire rinunciare ad una quota dello stipendio; ma quando l’azienda produce utili la compartecipazione dovrebbe essere un diritto.

Solo occasionalmente il datore di lavoro riconosce un premio, ma chi lo fa è un numero minimo rispetto al totale.

Così il datore di lavoro mette al sicuro i propri guadagni ai primi sentori della crisi ricorrendo agli ammortizzatori sociali che poi utilizzerà fino all’ultimo minuto concesso, anche di fronte ad un mercato in ripresa.

Peccato che partendo dai sindacati per passare alla politica, siano tutti concordi sul fatto che sia giusto che il lavoratore faccia dei sacrifici per il bene dell’azienda e quindi indirettamente anche per il suo.

Poi tutti tacciono quando l’azienda produce utili che sarebbe altrettanto giusto condividesse percentualmente con chi è stato fondamentale a farli raggiungere. Ma non succederà mai.

Qui puoi vedere la lista delle attività che rimangono aperte

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]
  • Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
    In questo momento di grave crisi sociale ed economica causata dall’arrivo dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, è stato più volte immaginato e sospettato un’eventuale e inevitabile shock per gli investimenti privati ma sopratutto per il settore dell’edilizia. Per questo motivo, il Governo italiano con il recente Decreto Rilancio varato 13 maggio 2020 ha messo sul […]
  • Cena in serra: da Amsterdam la soluzione originale, romantica e perfetta per cenare in sicurezza
    L’attuale emergenza sanitaria che sta coinvolgendo il mondo intero e la magica atmosfera di una cena romantica sono unite da un filo sottilissimo che passa dall’obbligo del distanziamento sociale, previsto per evitare il rischio di contagio da Covid – 19. In questo caso la misura è stata perfettamente reinventata e sfruttata per dedicare alle coppie […]
  • Da un liceo Trentino la tessera in legno, costruita con alberi abbattuti da Vaia
    La terribile tempesta di Vaia che, tra il 26 e il 30 ottobre del 2018 ha colpito con intese piogge e temporali le regioni del Trentino e del Veneto, distruggendo completamente migliaia di ettari di foreste alpine, ha causato un devastante impatto sul territorio. Ad oggi, recuperare il legno diventa quindi fondamentale sia per sostenere […]

Categorie

di tendenza