Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Coronavirus: Atalanta-Valencia, la partita zero del contagio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Come in un film horror la memoria torna a mercoledì 19 febbraio.

Allo stadio Giuseppe Meazza si gioca il match Atalanta-Valencia (ottavi di Champions League).

Nel parterre di San Siro vi sono 45.000 spettatori, la maggior parte proveniente da Bergamo. Presenti nel catino meneghino anche 2500 tifosi giunti direttamente dalla Comunità Valenciana.

Pubblicità
Pubblicità

Sul green è una notte da incorniciare per la Dea bergamasca, un’esplosione di gioia con baci, abbracci e incrollabile euforia.

La supposizione atroce è che i tifosi assiepati in metropolitana, le strette di mano, i festeggiamenti, le curve traboccanti di gente e la calca negli spazi pubblici siano stati momenti di gioia mutati crudelmente in tragedia collettiva, un tormento.

Per Fabiano Di Marco, responsabile di Pneumatologia dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, la partita tra Atalanta e Valencia potrebbe essere l’inizio del dramma, uno dei motori di contagio del Coronavirus nella terra orobica.

Pubblicità
Pubblicità

Come riporta il Corriere della Sera, il medico ha dichiarato: ”Ne sento tante, dico la mia. Diciannove febbraio, 40 mila bergamaschi a San Siro per Atalanta-Valencia. In pullman, auto, treno. Una bomba biologica, purtroppo.”

Insomma, la notte di gloria si tramuta nell’incubo del contagio, la sciagura della cronaca quotidiana, un acceleratore silente dell’epidemia.

Massimo Galli, primario del reparto malattie infettive all’Ospedale Sacco di Milano, chiarisce su “Il Giornale”: “Certamente quella partita può essere stata un importante veicolo di contagio. Penso che l’epidemia sia partita prima, nelle campagne, durante le fiere agricole e nei bar di paese. Il fatto di concentrare migliaia di persone della stessa zona nello stesso luogo può essere stato un importante fattore di diffusione.”

L’ipotesi sulla modalità dei primi contagi è al vaglio anche dalla Protezione Civile, evento drammatico che ha colpito al cuore la Regione Lombardia e la sua gente.

Coronavirus: Atalanta-Valencia, la partita zero del contagio.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza