Connect with us
Pubblicità

Società

La velocità del coronavirus immobilizza il mondo del lavoro. Come vive la società questo momento?

Pubblicato

-

Ormai le strade sono vuote, le persone vivono tra le mura delle loro case.

Tutti i negozi sono chiusi, i ristoranti e i bar hanno le saracinesche abbassate.

Solo qualche persona gira per strada per motivi di urgenza, di lavoro o per andare al supermercato o portare fuori il proprio cane.

Pubblicità
Pubblicità

In farmacia, ma soprattutto nei supermercati, dopo il pienone dei primi momenti per il terrore di una eventuale scomparsa di farmaci ed alimenti di prima necessità, si percepisce ora un vuoto silenzioso e pieno di circospezione: si entra infatti pochi alla volta per rispettare una distanza di almeno un metro l’uno dall’altro.

Si vedono vigilanti in piedi con la loro mascherina posizionati proprio vicino all’ingresso di ambienti che ora sembrano surreali e quasi irriconoscibili.

Anche le tabaccherie sono ancora aperte e spesso si vede una fila di persone lunga e ordinata che aspetta il proprio turno per entrare. 

Pubblicità
Pubblicità

Ma cosa pensano le persone nell’immobilità di questi giorni? – Dopo una breve intervista si avverte senza dubbio un’impotenza e paura che si manifesta sia con la sottovalutazione del fenomeno Covid-19 che all’opposto con una mancanza di proiezione e prospettiva nel futuro.

Questi due tipi di emotività, che sono in realtà le due facce di una stessa medaglia, si manifestano, non solo per l’alto contagio e pericolo di morte che causa questo tipo di  virus, ma anche per l’incertezza in cui viviamo, per il cambiamento delle nostre relazioni affettive e per il crollo economico che stiano vivendo, anche se la sua vera consapevolezza non è ancora del tutto percepita. 

Molti giovani, dopo il primo entusiasmo causato dell’interruzione della scuola, cominciano a soffrire del loro isolamento, alcuni invece non avvertono alcun fastidio perché anche prima passavano molto tempo con i videogiochi chiusi nelle loro stanze ed ora si possono dedicare in modo più libero alla loro passione che a volte purtroppo si può definire vera e propria dipendenza.

Per gli adulti invece che lavorano come dipendenti in aziende che sono ancora produttive non è cambiato molto e continuano a lavorare usando le misure di sicurezza, ma i loro occhi sono pieni di paura, non solo per un eventuale contagio, ma anche per i loro familiari che sono rimasti a casa o per come gestire i figli piccoli.

Per le persone dipendenti che invece sono entrati in cassa integrazione perché lavoravano in un negozio, bar o ristorante, la paura del contagio è meno forte, ma l’incertezza economica attanaglia i loro pensieri sentendosi in balia di una ipotetica data di apertura del proprio posto di lavoro che tuttavia potrebbe slittare a data da destinarsi.

E gli imprenditori? I gestori di alberghi, ristoranti, bar e altre attività che ora sono ferme? I liberi professionisti? – Si avverte certo nelle loro parole paura, molti dubbi per il futuro, ma anche la spinta ad andare avanti e che prima o poi questo periodo passerà. In un qualche modo si ricomincerà e l’economia tornerà a girare nel nostro paese.

Mentre per alcuni vi è il desiderio di chiudere e di ritirarsi nel proprio terrore, per altri risalta il loro messaggio di speranza e raccomandano di utilizzare questo momento per attuare dei cambiamenti o fare cose che si sono tralasciate perché immersi nella produttività della propria azienda.

Infine, ma non per ultimi, vi sono i medici e infermieri che si dedicano con passione e professionalità ad aiutare persone che si ammalano sempre più, che hanno bisogno di terapie intensive e che ancora troppo spesso lottano tra la vita e la morte.

Chi lavora in questo ambito non ha  forse neanche tempo di pensare alla crisi economica in cui siamo entrati: le giornate hanno acquistato ormai un ritmo quasi insostenibile senza spazio per se stessi e per le proprie famiglie. 

Ma nonostante tutte le difficoltà di questo periodo, in cui è percepibile più che mai la fragilità umana, l’Italia si rialzerà e si manifesterà ancora una volta in tutto il suo splendore.

#andratuttobene e Insieme ce la faremo.

È possibile scrivere per qualsiasi sostegno psicologico alla dottoressa a Marica Malagutti all’indirizzo e-mail: emergenza_covid@lavocedeltrentino.it Il servizio è gratuito

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie