-->
Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Elezioni Pinè: Stefano Fontana l’erede di Grisenti?

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Lui è Stefano Fontana, nato nel 1974 ed è il candidato sindaco a Pinè delle liste che sostengono l’attuale sindaco Ugo Grisenti, Insieme Per Pinè (sostenuta dal PD)  e una lista civica di derivazione P.A.T.T.

Il candidato è sposato da 18 anni ed ha tre figli; è originario di Miola anche se ora abita a Rizzolaga.

Dopo aver frequentato il liceo scientifico Galileo Galilei e la facoltà di ingegneria, ha ottenuto la laurea in ingegneria ambientale e edilizia, ora lavora con una partita IVA.

Pubblicità
Pubblicità

Fontana è inoltre consigliere amministratore dell’Ice Ring ed è nel direttivo della sezione comunale Avis.

In merito alla sua candidatura abbiamo deciso di intervistarlo :

Come si descriverebbe lei in cinque parole?

Pubblicità
Pubblicità

«Determinato, preciso, onesto, caparbio e a volte cocciuto.»

Come definisce ll suo orientamento politico?

«Di centro, senza alcun sbilanciamento a destra o a sinistra»

Quale lavoro svolge attualmente? Nel caso in cui venisse eletto, pensa di abbandonarlo e dedicarsi interamente alla comunità oppure pensa di fare il sindaco “part time”?

«Io sono un ingegnere libero professionista per cui gestisco io il mio tempo. Darò al comune tutto il tempo che esso necessita, penso che mezza giornata al giorno potrebbe bastare; non potrei smettere completamente di lavorare poiché fra cinque anni  dovrei ricominciare.»

Perché ha scelto di scendere in campo? Si era già occupato di politica?

«Non mi sono mai occupato di politica anche se mi ero già candidato cinque anni fa non riuscendo però ad entrare in consiglio. Ho deciso di scendere in campo perché mi è stato chiesto, perché vedo il distacco e l’astio della comunità verso la politica e voglio far vedere che anche una persona “qualsiasi” può fare il sindaco.»

Cosa prospetta il futuro per Pinè?

«Prospetterei un sacco di belle cose. Ci vuole coesione e coraggio. La comunità è molto spenta , anche da un punto di vista commerciale. Bisogna avere più coraggio e buttarsi per riattivare l’economia anche se il momento è molto difficile.»

Cosa ne pensa dell’operato del sindaco precedente?

«Penso che abbia operato bene e con coraggio. Penso alla biblioteca e alla piazza  in centro a Baselga (Piazzale Costalta) che nonostante abbiano molto diviso l’opinione pubblica, secondo me porteranno benefici.»

Qual è il suo pensiero riguardo alle Olimpiadi e cosa deve fare Pinè al riguardo?

Le Olimpiadi sono una grande opportunità, dobbiamo vederle come un punto di partenza. Dobbiamo diventare una comunità accogliente, allargare i nostri orizzonti, creare nuove infrastrutture ed imparare ad avere una mentalità orientata verso l’accoglienza del turista».

Qual è stato l’impatto di Vaia ? Cosa ne pensa dell’ambiente e dei cambiamenti climatici?

«Dopo Vaia ci sarà un problema gestionale per quanto riguarda le risorse di legname e le nostre frazioni si dovranno adattare. Vaia è anche da vedere come una grande opportunità perché si sono aperti dei grandi paesaggi e luoghi aperti prima coperti dalle foreste. Sia le Asuc che i privati potrebbero pensare ad un recupero di queste aree per fini turistici, come passeggiate e piste ciclabili.»

Che cosa pensa di fare per incentivare il turismo, grande fonte di ricchezza fortemente in calo?

«La centralità del turismo deriva dal lago della Serraia che vorremmo recuperare completamente. Inoltre abbiamo pensato ad uno sviluppo delle aree più periferiche con la creazione di percorsi e piste ciclabili.»

Le sue opinioni sull’emergenza Coronavirus?

Non da sottovalutare. Bisogna trattarlo con molta cautela altrimenti si rischia il collasso da un punto di vista ospedaliero. D’accordo con tutte le misure prese nel decreto Conte e  speriamo si risolva presto il problema.»

Qual è il punto centrale del suo programma?

Lo sviluppo dell’attività turistica.»

Che cosa ne pensa dell’operato e della linea politica dell’attuale amministrazione trentina?

Sta facendo alcune scelte comprensibili e coraggiose. E’ però prematuro dare un giudizio su questa amministrazione in quanto si è insediato da poco.»

Chi butta dalla torre tra Rossi e Fugatti?

«È Presto per giudicare Fugatti, Rossi non lo butterei nonostante abbia operato a volte anche male.»

Secondo lei perché il 21 ottobre 2018 il centro-sinistra è stato sconfitto in Trentino?

E’ un fatto fisiologico; dopo anni di stesso governo e stessa linea politica, la gente voleva cambiare. E’ anche legato all’onda leghista a livello nazionale.»

Quali responsabilità crede di avere nei confronti della comunità di Pinè?

«Nel caso in cui venissi eletto le responsabilità sarebbero parecchie. E’ necessario soddisfare le esigenze dei cittadini e rispettare i bilanci che la Provincia e lo Stato ci chiedono. Si vedrà di fare il possibile con le risorse che ci verranno date.» 

Cosa ne pensa delle liste che la sostengono e di quelle avversarie? Com’è il candidato sindaco opposto?

«Nelle liste che mi sostengono, anche quelle dell’attuale sindaco, ci sarà un grande ricambio di personalità; le liste sono ancora aperte; penso che potremmo fare un ottimo lavoro al governo. Per quanto riguarda le liste avversarie, ho visto chi ne sono i componenti e sono personaggi ben noti. Il candidato sindaco avversario lo conosco e lo vedo spesso poiché i nostri figli vanno a calcio insieme; è una persona che non va sopra le righe e con cui si può ragionare.»

Lei è fiducioso di vincere?

«Sì, sono un’ ottimista di natura.»

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento36 minuti fa

Ecco il piano comunale per contenere i consumi energetici: possibile aumento delle tasse sulle seconde case

fashion10 ore fa

La moda che stupisce: il vestito spruzzato su Bella Hadid fa il giro del web

Piana Rotaliana11 ore fa

Mezzocorona aderisce alla campagna “Nastro Rosa” della Lilt

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Incidente sulla SS43 tra il Sabino e Mollaro: per fortuna non ci sono feriti

Arte e Cultura12 ore fa

Via libera al bando da 150 mila euro per i restauri delle opere del patrimonio culturale popolare

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

A Campodenno raccolte 118 casse di mele per la mensa dei poveri di Milano. E domenica prossima si replica

Benessere e Salute12 ore fa

Dolori articolari: ecco la cause, la prevenzione e i rimedi

Giudicarie e Rendena12 ore fa

Circonvallazione stradale di Pinzolo, pubblicata la gara da 90 milioni

Trento13 ore fa

Sette tornanti: giovane agganciato dall’alettone di una macchina – IL VIDEO

fashion13 ore fa

Il Galà della Moda Sotto al Nettuno torna il 5 ottobre 2022

Trento13 ore fa

Coronavirus: due decessi nelle ultime 24 ore in Trentino, 159 i nuovi contagi

Arte e Cultura13 ore fa

Per la Settimana dell’Accoglienza gli esiti del progetto Cantiere Tempo

eventi14 ore fa

È arrivato l’autunno: ecco 5 posti da visitare in Trentino e nel Nord Italia

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Stanno per ripartire i corsi dell’Università della Terza Età e del Tempo Disponibile a Cles

Trento15 ore fa

Nastro Rosa, le iniziative in Trentino per la prevenzione del tumore al seno

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Trento3 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento7 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…5 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Le ultime dal Web7 giorni fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza