Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Elezioni Pinè: Stefano Fontana l’erede di Grisenti?

Pubblicato

-

Lui è Stefano Fontana, nato nel 1974 ed è il candidato sindaco a Pinè delle liste che sostengono l’attuale sindaco Ugo Grisenti, Insieme Per Pinè (sostenuta dal PD)  e una lista civica di derivazione P.A.T.T.

Il candidato è sposato da 18 anni ed ha tre figli; è originario di Miola anche se ora abita a Rizzolaga.

Dopo aver frequentato il liceo scientifico Galileo Galilei e la facoltà di ingegneria, ha ottenuto la laurea in ingegneria ambientale e edilizia, ora lavora con una partita IVA.

Pubblicità
Pubblicità

Fontana è inoltre consigliere amministratore dell’Ice Ring ed è nel direttivo della sezione comunale Avis.

In merito alla sua candidatura abbiamo deciso di intervistarlo :

Come si descriverebbe lei in cinque parole?

Pubblicità
Pubblicità

«Determinato, preciso, onesto, caparbio e a volte cocciuto.»

Come definisce ll suo orientamento politico?

Pubblicità
Pubblicità

«Di centro, senza alcun sbilanciamento a destra o a sinistra»

Quale lavoro svolge attualmente? Nel caso in cui venisse eletto, pensa di abbandonarlo e dedicarsi interamente alla comunità oppure pensa di fare il sindaco “part time”?

«Io sono un ingegnere libero professionista per cui gestisco io il mio tempo. Darò al comune tutto il tempo che esso necessita, penso che mezza giornata al giorno potrebbe bastare; non potrei smettere completamente di lavorare poiché fra cinque anni  dovrei ricominciare.»

Perché ha scelto di scendere in campo? Si era già occupato di politica?

«Non mi sono mai occupato di politica anche se mi ero già candidato cinque anni fa non riuscendo però ad entrare in consiglio. Ho deciso di scendere in campo perché mi è stato chiesto, perché vedo il distacco e l’astio della comunità verso la politica e voglio far vedere che anche una persona “qualsiasi” può fare il sindaco.»

Cosa prospetta il futuro per Pinè?

«Prospetterei un sacco di belle cose. Ci vuole coesione e coraggio. La comunità è molto spenta , anche da un punto di vista commerciale. Bisogna avere più coraggio e buttarsi per riattivare l’economia anche se il momento è molto difficile.»

Cosa ne pensa dell’operato del sindaco precedente?

«Penso che abbia operato bene e con coraggio. Penso alla biblioteca e alla piazza  in centro a Baselga (Piazzale Costalta) che nonostante abbiano molto diviso l’opinione pubblica, secondo me porteranno benefici.»

Qual è il suo pensiero riguardo alle Olimpiadi e cosa deve fare Pinè al riguardo?

Le Olimpiadi sono una grande opportunità, dobbiamo vederle come un punto di partenza. Dobbiamo diventare una comunità accogliente, allargare i nostri orizzonti, creare nuove infrastrutture ed imparare ad avere una mentalità orientata verso l’accoglienza del turista».

Qual è stato l’impatto di Vaia ? Cosa ne pensa dell’ambiente e dei cambiamenti climatici?

«Dopo Vaia ci sarà un problema gestionale per quanto riguarda le risorse di legname e le nostre frazioni si dovranno adattare. Vaia è anche da vedere come una grande opportunità perché si sono aperti dei grandi paesaggi e luoghi aperti prima coperti dalle foreste. Sia le Asuc che i privati potrebbero pensare ad un recupero di queste aree per fini turistici, come passeggiate e piste ciclabili.»

Che cosa pensa di fare per incentivare il turismo, grande fonte di ricchezza fortemente in calo?

«La centralità del turismo deriva dal lago della Serraia che vorremmo recuperare completamente. Inoltre abbiamo pensato ad uno sviluppo delle aree più periferiche con la creazione di percorsi e piste ciclabili.»

Le sue opinioni sull’emergenza Coronavirus?

Non da sottovalutare. Bisogna trattarlo con molta cautela altrimenti si rischia il collasso da un punto di vista ospedaliero. D’accordo con tutte le misure prese nel decreto Conte e  speriamo si risolva presto il problema.»

Qual è il punto centrale del suo programma?

Lo sviluppo dell’attività turistica.»

Che cosa ne pensa dell’operato e della linea politica dell’attuale amministrazione trentina?

Sta facendo alcune scelte comprensibili e coraggiose. E’ però prematuro dare un giudizio su questa amministrazione in quanto si è insediato da poco.»

Chi butta dalla torre tra Rossi e Fugatti?

«È Presto per giudicare Fugatti, Rossi non lo butterei nonostante abbia operato a volte anche male.»

Secondo lei perché il 21 ottobre 2018 il centro-sinistra è stato sconfitto in Trentino?

E’ un fatto fisiologico; dopo anni di stesso governo e stessa linea politica, la gente voleva cambiare. E’ anche legato all’onda leghista a livello nazionale.»

Quali responsabilità crede di avere nei confronti della comunità di Pinè?

«Nel caso in cui venissi eletto le responsabilità sarebbero parecchie. E’ necessario soddisfare le esigenze dei cittadini e rispettare i bilanci che la Provincia e lo Stato ci chiedono. Si vedrà di fare il possibile con le risorse che ci verranno date.» 

Cosa ne pensa delle liste che la sostengono e di quelle avversarie? Com’è il candidato sindaco opposto?

«Nelle liste che mi sostengono, anche quelle dell’attuale sindaco, ci sarà un grande ricambio di personalità; le liste sono ancora aperte; penso che potremmo fare un ottimo lavoro al governo. Per quanto riguarda le liste avversarie, ho visto chi ne sono i componenti e sono personaggi ben noti. Il candidato sindaco avversario lo conosco e lo vedo spesso poiché i nostri figli vanno a calcio insieme; è una persona che non va sopra le righe e con cui si può ragionare.»

Lei è fiducioso di vincere?

«Sì, sono un’ ottimista di natura.»

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza