Connect with us
Pubblicità

Trento

Troppa gente in giro, non ci siamo: le testimonianze fotografiche dei lettori

Pubblicato

-

Anche oggi il bollettino dei trasgressori è nutrito in tutto il Trentino.

Sono state numerose le segnalazioni arrivate al numero whatsapp della redazione(3922640625)

La gente non capisce ancora che non deve uscire di casa. Il perchè questo sia necessario per vincere questa terribile pandemia lo ha spiegato oggi nella tradizionale conferenza stampa della provincia il dottor Ferro. 

Pubblicità
Pubblicità

 Il virus rimane vivo solo se trasmesso da corpo a corpo – ha spiegato Ferro – ma rimane vivo alcune ore anche nell’ambiente prima di morire.

Per questo si deve rimanere in casa, per non dare l”opportunità al virus di riprodursi e di attaccarsi ad un corpo umano.

Se infatti non trova un corpo dove riprodursi dopo poche ore muore. Non ci sono quindi altre soluzioni per vincere questa pandemia. Bisogna stare a casa per non permettere al virus di propagarsi. 

Pubblicità
Pubblicità

Quanto detto chiarisce che il virus può rimanere vivo anche sugli oggetti. Per questo l’attenzione deve rimanere alta. 

Oggi i parchi di Trento dovevano essere presidiati dagli alpini, almeno così aveva comunicato il comune, ma così non è stato

Ma è proprio dai parchi che arrivano le testimonianze di intere famiglia che infrangono le regole. Al parco di via Pranzelores, dietro il Top Center alcune famiglie negli ultimi giorni ne approfittano per portare i bambini a giocare. Questo è vietato. (foto) .

Ricordiamo che non è possibile uscire di casa per andare al parco ma solo in casi urgenti e comprovati di problemi sanitari e per lavoro.

Stessa situazione nel parco di via Chiocchetti ai Solteri dove famiglie con bambini si ritrovano per giocare a pallavolo e in quello di santa Chiara dove flotte di stranieri si siedono per dei pic nic che durano anche tutto il pomeriggio (Foto sotto)

Vengono segnalati a Pinzolo e Brentonico decine di turisti o proprietari di seconde case che sono arrivati in questi giorni nonostante il divieto di muoversi dai propri comuni.

Degli oltre 30 immigrati denunciati oggi dalle forze dell’ordine ne abbiamo dato nota in modo approfondito nell’articolo pubblicato nel pomeriggio (qui il link)

Particolarmente significativo il commento di un papà che dopo averci inviato la foto di un gruppo di ragazzini che scorrazzavano beatamente invia lung’Adige Leopardi prima e poi in via Braille scrive: «Portavo mio figlio autistico a prendere un po’ di aria, e per poterlo portare un po’ fuori ho dovuto farmi fare dal medico un certificato che attestava questa sua necessità, e vedere che mentre noi cerchiamo di premunirci di ogni attenzione queste persone andavano a spasso in spregio a qualsiasi comportamento di responsabilità civile e legale mi ha dato fastidio». 

Anche oggi tante, troppe segnalazioni che riguardano dei cittadini che non seguono le regole. Molte di queste riguardano ragazzini. È di poche ore fa la notizia che oggi sono stati trovati positivi al coronavirus 5 minorenni, uno dei quali, di 16 anni, è nel reparto di rianimazione in gravi condizioni. 

Molti gli anziani che sono visti in giro fermarsi a parlare fra di loro senza mantenere le distanze, idem per coloro che portano fuori i cani e che approfittano per chiacchierare ore con i vicini.

Persone che vanno anche due volte al supermercato, e in un caso ci segnalano anche una donna che dopo aver fatto il giro del supermercato per alcune volte se ne uscita senza comprare nulla.

Non parliamo poi dei capannelli che si formano fuori dai supermercati (foto) oppure delle molteplici persone che improvvisamente dopo una vita fatta di poltrona e divano s’inventano atleti e cominciano a fare jogging.

La situazione migliora invece in Valsugana dove la ciclabile finalmente è deserta e dove i controlli sulle autovetture sono incalzanti da parte delle forze dell’ordine.

A Molveno invece un lettore segnala che tutti continuano con i lavori negli alberghi, con un via vai di furgoni di imbianchini, idraulici ed elettricisti che vanno nelle case come se fossero tutti lavori urgenti.

«Un peccato vederli mentre noi non usciamo neanche con il naso dalla porta, poi vederli vicini addirittura in 2 o 3 persone dentro il furgone viene da pensare che tutti gli sforzi vengono vanificati da queste persone» – spiega il lettore di Molveno

E c’è chi nonostante sia stato messo in quarantena se ne andato a zonzo per la città. Insomma, non ci siamo proprio, così non ne usciamo più.

Sotto le foto scattate oggi al parco di santa Chiara dove sono ben visibili i resti di un falò.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza