Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Mezzocorona: l’accorato e «incazzato» appello del sindaco Hauser

Pubblicato

-

Sono un cittadino e sindaco del comune di Mezzocorona ma soprattutto un trentino ed un Italiano, in questi giorni la maggioranza di voi ha capito la necessità di stare a casa, ahimè però ancora troppe persone cercano nell’interpretazione del decreto una scusa per uscire. Queste persone devono capire che mettono a repentaglio la salute e la vita degli altri» – Comincia così l’accorato appello del sindaco di Mezzocorona Mattia Hauser

Ma se l’appello parte in modo autorevole e tranquillo poi man mano che continua si trasforma in una decisa critica «incazzata» verso chi viola le regole per il proprio egoismo.

«La gente si sta ammalando e sta morendo, basta egoismi e lamentele, passeggerete e vi troverete con gli amici quando tutto questo sarà finito» Esplode poi a metà appello. 

Pubblicità
Pubblicità

Sulla sua pagina facebook dove l’appello è stato diffuso arrivano messaggi di solidarietà verso il sindaco e purtroppo anche nuove segnalazioni di persone che violano regolararmente le regole.

Anche nell’appello di Mattia Hauser, come in tanti altri diffusi in questi giorni difficili, traspare l’orgoglio di essere italiano e Trentino e la speranza che questo terribile incubo possa finire prima possibile «con l’aiuto di tutti però» – termina in sindaco di Mezzocorona scrivendo gli hastag #restiamoacasa #responsabilità

Ricordiamo che nell’ultimo aggiornamento è stato riportato che a Mezzocorona ci sono 3 casi conclamati di coronavirus

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza