Connect with us
Pubblicità

Trento

L’appello di Fugatti in piena emergenza coronavirus: «I turisti stiano a casa». Ma gli «sciacalli» della sinistra lo accusano di razzismo

Pubblicato

-

Purtroppo rimarranno ben stampate nella mente di tutti gli italiani le parole del segretario del PD  Zingaretti quando sbarcarono i primi casi in Italia di coronaVirus.

Allora, in modo superficiale e sprovveduto, invitò tutti ad andare nei centri della città ed organizzare gli aperitivi contro la paura ed ha abbracciarsi tutti, cinesi compresi. 

A distanza di poco più di un mese questo devastante comportamento del governo PD – Cinque stelle costa all’Italia un periodo di quarantena che potrebbe diventare lunghissimo, il crollo delle strutture sanitarie e la messa in ginocchio della nostra economia.

Pubblicità
Pubblicità

Ma a quanto pare l’esperienza non ha insegnato nulla alla sinistra che continua a mettere in pericolo la vita delle persone in nome della globalizzazione e dei diritti civili, ma come sempre quelli degli altri.

Se è stato così per anni con i finti profughi che continuano ad arrivare nonostante sia stato confermato che l’epidemia è presente in 17 stati africani, ora lo è con il popolo trentino.

Nel momento dello scoppio dell’epidemia la sinistra non ha nemmeno preso in considerazione per poi pentirsene amaramente, le richieste della Lega che chiedeva misure drastiche anticontagio: inaccettabili perché secondo il PD erano atteggiamenti razzisti.

Così oggi ci ritroviamo a rincorrere il virus che dilaga in tutta Italia, ma ancora senza il coraggio di prendere delle decisioni che siano drastiche e si spera risolutive.

Anche il Trentino non è stato da meno con Ianeselli che è andato a solidarizzare con la comunità cinese e che adesso  insiste con Fugatti accusato di razzismo nei confronti di chi, proprietario di seconde case, viene in Trentino nel fine settimana o in ferie non seguendo le regole imposte dal decreto Conte.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Partiamo da un concetto base: chi esce dal proprio quartiere di residenza commette un reato e quindi chi parte dalla Lombardia per raggiungere le nostre montagne trasgredisce la legge con un atteggiamento che potrebbe portare all’arresto.

Ricordiamoci che i primi ammalati in provincia erano lombardi riportati negli ospedali dei loro territori di residenza. Non solo, le due case di riposo che sono diventati due focolai, l’eremo di Arco e Bezzecca, sono per lo più frequentati da soggetti lombardi perché sul confine.

Stare a casa non vuol dire uscire per fare jogging o l’aperitivo a casa di un amico e tanto meno sfruttare la situazione per farsi delle ferie.

Chi lo fa o meglio riesce a farlo, se ne deve assumere le conseguenze.

Tutti d’accordo? No perché una testata online portavoce della sinistra più oltranzista, in questo periodo d’emergenza si diverte – evidentemente non ha nulla di meglio da fare o forse esegue ordini superiori – a interpretare il pensiero di Fugatti che quotidianamente aggiorna i cittadini con una conferenza stampa.

Un giorno lo si accusa di razzismo nei confronti dei lombardi, un altro di volersi rifiutare di curare chi trentino non è e via di panzana in panzana.

Forse non è chiaro un altro concetto. Le nostre strutture sanitarie reggono, ma sono vicine alla saturazione perché il contagio è ancora in atto.

Si cerca di curare tutti, ma se abbiamo dei pirla che decidono di venire in Trentino a spassarsela rischiando di aumentare il numero degli ammalati locali o ammalarsi loro stessi, è giusto dire le cose come stanno.

Ovvero che per questa gente non c’è spazio. Giusto fare controlli agli ingressi in provincia, giusto censire le seconde case e verificare se sono occupate o meno e quindi sanzionare con il massimo dell’ammenda possibile e rispedire a casa propria chi si è divertito a prendere in giro una comunità.

Ma per la sinistra trentina garantista e buonista e per i suoi portavoce chi ha violato la legge, non si dovrebbe nemmeno essere criticato ma applaudire.

Maurizio Fugatti sta agendo, come spesso ha fatto, da buon padre di famiglia mettendo la comunità trentina davanti a tutto. È suo compito farlo e non si farà certo intimorire dai soliti personaggi della sinistra radical chic che non vogliano il bene del nostro paese e che hanno portato l’Italia e il Trentino nel baratro più profondo.

Il commissariato del governo Lombardi ha appoggiato il governatore e a partire da giovedì in tutte le uscite regionali dell’A22 saranno fatti dei controlli per denunciare i lombardi che arrivano in vacanza in Trentino e che non potrebbero muoversi dalla loro regione.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]

Categorie

di tendenza