Connect with us
Pubblicità

Trento

CoronaVirus: In Trentino 117 nuovi casi, il bilancio sale a 6 morti

Pubblicato

-

Nelle ultime 24 ore sono stati accertati altri 117 casi di coronaVirus che portano il bilancio totale a 378 con 5 persone guarite.

269 persone sono isolate presso il proprio domicilio, 68 nel reparto infettivi del santa Chiara di Trento, e 6  in terapia intensiva a Rovereto e 15 nel reparto alta intensità

Sono conteggiati anche i casi con sintomi, ma non ancora risultati positivi al virus. L’età media dei soggetti in rianimazione è alta ad eccezione del caso di un 51 enne

Pubblicità
Pubblicità

Queste persone sono però state a stretto contatto con la persona poi risultata positivo. Sale purtroppo anche il bilancio dei decessi. Oggi ci sono stati 4 morti 

Si tratta di una donna di 86 anni di Bezzecca che era stata ricoverata ad Arco ieri mattina e che è deceduta stamane.

La sua situazione era aggravata da un quadro clinico già grave.  È deceduto Padre Angelico il frate di Trento che aveva portato in pellegrinaggio i 32 fedeli che hanno nel loro ritorno portato di fatto il coronavirus  in Trentino. Era il primo caso trovato positivo in provincia.

Pubblicità
Pubblicità

Morta anche una persona di 86 anni, di Soraga di Fassa, un 87 enne di Pinzolo e una persone di Ledro di 86 anni.  

Il governatore ha spiegato che sono stati implementati i posti della rianimazione che è stata portata a 75. 62 invece i posti ricavati nell’alta intensità e altri 24 di pneumologia 

Il commissariato del governo di Trento ha confermato che si controlleranno i caselli autostradali per bloccare i turisti che hanno qui le seconde case e che stasera ripartiranno per ritornare qui venerdì prossimo. «Ebbene, qui non torneranno più a farsi nessun giorno di vacanze» ha detto Fugatti.

Bordon ha precisato che in settimana dovrebbero arrivare un milione di mascherine. Il dottor Ferro ha spiegato che anche la provincia di Trento potrebbe seguire il modello Veneto, cioè fare dei tamponi davanti ai supermercati. «Purtroppo però la persona assiomatica non risulta mai positiva al tampone, quindi si rischia di mettere in campo delle risorse per nulla»

C’è il caso della casa di Riposo di Bezzecca che ospita 22 casi di positività, molti dei quali legati al personale sanitario. L’eremo di Arco invece ha 30 casi di coronavirus.

«Sono sempre le strutture vicine al confine della Lombardia ad essere interessate da molti casi ci coronavirus purtroppo» – ha spiegato Ferro

Il direttore generale dell’azienda sanitaria, Paolo Bordon ha ringraziato tutto il personale, in particolare chi in Pronto soccorso intercetta i casi sintomatici, ma anche gli operai, gli ingegneri, gli amministrativi e gli informatici che hanno permesso l’implementazione delle strutture ospedaliere in corso in questi giorni. “Ancora non siamo nella fase del picco, pur con i numeri in crescita, ma Apss cerca in ogni modo di dare risposta massima” ha detto, specificando che gli approvvigionamenti dei prodotti sanitari nelle strutture sono più che sufficienti. “Abbiamo scorte per due settimane, arriveranno altri dispositivi in questa settimana, per dare continuità ai servizi per i prossimi due mesi” ha detto Bordon.

Alla conferenza stampa era presente anche Maria Grazia Zuccali, dirigente facente funzioni per l’Igiene pubblica del Dipartimento di prevenzione dell’Apss e docente di Fondamenti di igiene in sanità pubblica e promozione alla salute nel corso di laurea interateneo in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro presso la scuola di medicina e chirurgia dell’Università di Verona, con sede a Trento.

Zuccali ha ripetuto tutti i consigli fondamentali per evitare il contagio, che in questa malattia avviene per via aerea attraverso le goccioline emesse parlando, tossendo e starnutendo. “È il motivo per cui dobbiamo rispettare le distanze ovunque, in farmacia, nei supermercati, all’aperto” ha detto.

L’altra modalità è la trasmissione per contatto, perché le stesse goccioline possono depositarsi sulle superfici e permanervi per alcune ore, per questo viene raccomandato di non stringersi le mani e non portarle a bocca, naso, occhi.

Per quanto riguarda le mascherine chirurgiche, esse hanno il significato di proteggere gli altri, per cui vanno indossate solo in presenza di tosse, non rappresentando una protezione per le persone sane.

Diverso il caso di chi presta assistenza alle persone, anche senza sintomi, od opera nei servizi. “Se ci sono stati contatti con un caso positivo, è raccomandato di indossare la mascherina chirurgica, con un successivo test mediante tampone a 4 giorni dal contatto” ha detto Zuccali.

Rispondendo a molte domande dei giornalisti, il direttore del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria trentina, Antonio Ferro, ha specificato che c’è tutto l’interesse a ricostruire i contagi. “L’idea di mettere a tampone le polmoniti in fase inziale è stata strategica per intercettare i casi. Il rischio di fare moltissimi tamponi a tappeto induce falsa sicurezza nelle persone, che potrebbero infettarsi successivamente” ha detto, anticipando che è in previsione la strutturazione di un sistema di intercettazione di tutte le sindromi influenzali in atto, per fare da filtro con azioni di sanità pubblica in chi potrebbe propagare il contagio.

La conclusione è toccata al Governatore Fugatti che commosso ha detto: «Fra i due morti ci sono anche due preti, voglio pensare che insieme agli altri 4 deceduti preghino per noi e ci aiutino ad uscire da questo momento drammatico della nostra vita»

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza