Connect with us
Pubblicità

Trento

In 7 a cena in un noto ristorante di Trento, denunciati insieme al titolare. L’appello della Polizia di Stato

Pubblicato

-

Sono partiti da lunedì 9 marzo i controlli della Polizia di Stato per far comprendere e rispettare le misure emanate dal Governo per contrastare la diffusione del coronavirus.

In stretta collaborazione anche quelli dei Carabinieri (32 denunce ieri) e Polizia Locale (3 denunce ieri)

Il Questore Cracovia, ha disposto, a seguito del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, un significativo rafforzamento delle pattuglie della Polizia di Stato su tutto il territorio trentino ed in particolare nei comuni di Trento, Rovereto e Riva del Garda, con pattuglie dedicate alla puntuale verifica degli obblighi previsti nelle direttive del Governo per frenare il fenomeno del “coronavirus”.

Pubblicità
Pubblicità

Grazie all’importante sforzo di tutto il personale della Questura, Polizia Stradale e della Polizia Ferroviaria, sono stati aumentati i controlli nelle arterie principali e lungo le primarie direttrici di comunicazione.

Sono state, inoltre, verificate le chiusure degli esercizi pubblici e delle altre attività, previste dal DCPM.

Gli uomini della Polizia di Stato hanno controllato 795 persone attraverso 81 posti di blocco, 23 le denunce per il reato (Art 650 cp) di inottemperanza agli ordini dell’autorità. Sono stati controllati 439 veicoli e 126 attività commerciali. 273 le persone a cui è stato fatto firmare il documento autocertificativo.

Pubblicità
Pubblicità

La Volante ha denunciato 7 persone che si trovavano, in orario notturno, in un noto ristorante nel centro città, tra i denunciati anche il titolare dell’esercizio. È stato avviato il procedimento amministrativo, per l’adozione dei provvedimenti del caso.

Denunciati, anche, tre giovani di cui uno minorenne trovati a Romagnano e provenienti da un comune della Val Lagarina. I tre hanno tentato di giustificarsi dichiarando di essere a Trento perché volevano acquistare prodotti alimentari, ma la loro motivazione non è stata ritenuta adeguata e idonea.

Denunciati, infine, due cittadini extracomunitari che non erano in grado di giustificare la loro presenza in città. Per uno di questi, oltre alla violazione dell’articolo 650 del Codice Penale, sono stati ipotizzati anche i reati di resistenza a pubblico ufficiale e di rifiuto di indicazione delle generalità.

A fronte dei numeri, che colgono solo in parte il lavoro svolto in queste giornate, va segnalato lo spirito che gli uomini e le donne della Polizia di Stato stanno a mettendo in campo, cercando di far comprendere, ancor prima delle inevitabili conseguenze delle sanzioni penali, quanto sia importante per la collettività il comportamento del singolo cittadino a vantaggio di tutto il Paese.

«Abbiamo notato, in queste difficili giornate, – dichiara Ascione portavoce della Questura  – come alcuni cittadini, e molte volte quelli più giovani, pur comprendendo il momento, non sono ancora riusciti a trovare una giusto atteggiamento tra il rischio del contagio e il desiderio di uscire fuori dalla propria abitazione. La Polizia di Stato è a fianco di tutti i cittadini e con loro sta affrontando questa difficile sfida. Sono momenti complicati a cui bisogna, laddove necessario, intervenire in modo deciso e fermo perché non è possibile accettare comportamenti che possono mettere in pericolo l’intera collettività».

E ancora: «Non sono più ammessi i precedenti e normali momenti di socialità perché mettono a rischio tutti, indistintamente. Bisogna limitare anche gli spostamenti a piedi a quelle situazioni dove appaiono evidenti esigenze primarie non rinviabili, come ad esempio, fare la spesa andare in farmacia o andare a lavoro. Comprendiamo che il sacrificio è importante ma, è necessario rispettare tassativamente gli obblighi imposti dal Governo ed in particolare quelli che vietano assembramenti di persone. In questi giorni abbiamo dovuto spesso scoraggiare il formarsi, spontaneo, di gruppi di persone, in particolare nei parchi pubblici, dove ci sono attrezzature e giochi per bambini. La Polizia di Stato, termina il vice Questore Salvatore Ascione, portavoce del Questore, combatte questa sfida insieme a tutti i cittadini, ai quali chiede di essere protagonisti del rispetto del bene comune a scapito del sacrificio di una piccola parte della nostra libertà, perché solo in questo modo si potrà vincere la sfida contro questo nuovo ed insidioso nemico».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Arte e Cultura12 minuti fa

Al via i “Laboratori del Gusto” per coniugare cibo e paesaggio

Val di Non – Sole – Paganella16 minuti fa

Un’auto imbocca una strada ghiacciata e si incastra tra la rampa e il guardrail: recuperata dai Vigili del Fuoco di Denno

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Scomparsi mentre andavano a casa dei famigliari: ritrovati nella notte 11enne e 12enne di Rovereto

economia e finanza1 ora fa

Pubblicità intelligente e a basso costo con le shopper personalizzate

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Ernesto Seppi è il nuovo Presidente del Consorzio Melinda

Viaggi Estero3 ore fa

Le 5 migliori gare di trail running negli USA

Italia ed estero3 ore fa

Avversione e paura verso i migranti: l’Italia è al quarto posto nel mondo

Valsugana e Primiero4 ore fa

Carzano: a fuoco una legnaia nelle vicinanze delle abitazione. Rapido intervento dei vigili del fuoco

Giudicarie e Rendena4 ore fa

Perde il controllo della vettura e sbatte contro la parete della galleria, ferito un anziano

Valsugana e Primiero5 ore fa

Morto sabato sera don Giuseppe Beber originario di Pergine Valsugana

Food & Wine5 ore fa

Cucina, ricette: gennaio tutto vegetale per una ripartenza leggera

Fiemme, Fassa e Cembra16 ore fa

Vola con la macchina in un dirupo per 200 metri, gravissimo 88 enne di Predazzo

Fiemme, Fassa e Cembra17 ore fa

La storia di Michela: «La mia vita come un arcobaleno e un sogno da raggiungere»

Trento18 ore fa

Coronavirus: contagi in calo e ricoveri stabili nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento1 giorno fa

Loredana Ciccantelli, Confapi Trentino: «Il Trentino ha dimostrato di avere un piano di azione concreto per quanto riguarda l’accoglienza turistica»

Trento2 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento1 settimana fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza