Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

5G: ecco i danni causati. Ora chi ha coraggio e coscienza per dire sì?

Pubblicato

-


Sale a 54 il numero dei Comuni italiani che hanno emanato un’ordinanza urgente e contingibile che blocca la sperimentazione della tecnologia 5G: 54 Sindaci di città italiane, come massime autorità sanitarie, hanno messo al centro la salute dei loro cittadini.

Ad oggi in Italia sono 175 i Comuni che sono ufficialmente contrari al 5G e due Regioni hanno approvato mozioni per la precauzione (qui l’elenco aggiornato)

Perché? – Perchè, nonostante ciò che si legge sulle fonti che promuovono questa nuova tecnologia, ad oggi non ci sono studi e ricerche scientifiche che diano un quadro chiaro e definitivo sugli effetti che il 5g avrà sulla salute di tutti noi. Quindi vale il principio di precauzione, soprattutto quando in gioco c’è il benessere e la salute di bambini, donne, uomini, anziani, insomma di tutti, tutti noi, nessuno escluso. Questo è quanto espresso nell’ordinanza del Sindaco di Asolo, per esempio, una delle ultime amministrazioni che ha manifestato ufficialmente la sua contrarietà al 5G.

Pubblicità
Pubblicità

Andiamo per ordine.

Cos’è il 5G? G sta per generazione. “La prima generazione wireless 1G era la voce, la seconda generazione 2G consentiva sia la conversazione che il testo. La terza generazione 3G, Internet, in modo limitato e la tecnologia di oggi 4G ha completato quella migrazione digitale”, come ha spiegato, al National Press Club il 20 giugno 2016, il Presidente della Commissione Federale delle Comunicazioni (FCC) Tom Wheeler.

Quindi 5G indica tecnologie e standard di nuova generazione ma non solo per i nostri smartphone ma anche per i tanti oggetti connessi attorno a noi e che sono destinati a divenire sempre di più (orologi, lampioni, auto, semafori, elettrodomestici, ecc…). Quindi non si tratta di una semplice evoluzione del 4G ma di un nuovo modo, un modo differente, di gestire le comunicazioni e la copertura con antenne, frequenze e tecniche di trasmissione dei dati diversi rispetto a quelli del passato.

Cosa vuol dire questo per la nostra salute? – Vuol dire essere immersi in una rete invisibile di fili che sono i collegamenti fatti di onde, di radiazioni (quindi non solo quelle emesse dal nostro smartphone, che sono già state dichiarate nocive per noi) che per 24 ore su 24 ci avvolgono, attraversando il nostro corpo, avvolgendo i nostri organi e non abbandonandoci mai: il tasto ‘spegni’ in questo caso non lo abbiamo tra le mani perchè è su un apparecchio di cui noi non possiamo avere alcun controllo.

“Il 5G connetterà l’Internet di tutto (IOT)”, ha affermato il Presidente della Commissione Federale delle Comunicazioni (FCC) Tom Wheeler. “Se qualcosa può essere collegato sarà collegato nel mondo del 5G, centinaia di miliardi di microchip collegati in prodotti, da flaconi di pillole alle acque delle piante che richiedono un imponente distribuzione di piccole celle. Non aspetteremo gli standard. Ora per far funzionare questo 5G dovrà essere costruita un’infrastruttura molto intensa. Dobbiamo rifiutare la nozione che il futuro del 5G sarà solamente nelle aree urbane, la rivoluzione 5G toccherà tutti gli angoli e questo è dannatamente importante”.

Essendo una novità di una così grande portata, si parla di una ‘rivoluzione per l’umanità’, sarà stata preceduta di certo da riscontri, prove, valutazioni, studi, ricerche sugli effetti nocivi e dannosi sulla salute umana. No.

Ecco il motivo dei tanti rifiuti e delle infinite perplessità.

L’America, però, ha detto pubblicamente quali siano i danni di questa tecnologia.

Lo hanno fatto 4 specialisti all’interno del Senato Americano, nel 2018, chiamati a testimoniare in merito alla discussione delle leggi di Senato 637 (del senatore Hugh) e 894 (del senatore Nofs), come riporta Sacha Stone in un documentario completo sui rischi del 5G.

La dottoressa Sharon Goldberg, medico di medicina interna da più di 21 anni con un background per lo più accademico in medicina interna in ospedale, ricerca clinica ed educazione medica ha dichiarato che:

“Dobbiamo iniziare a misurare la quantità di radiazioni a cui le persone sono esposte prima di lanciare il 5G, ci sono 4 campi elettromagnetici che sappiamo essere dannosi per la salute umana: radiazione e radiofrequenza, campi magnetici, elettricità sporca e campi elettrici. La nostra esposizione, di ogni persona e di tutti gli umani, è influenzata dagli EMF. Qual è la nostra esposizione ogni giorno? Non è un cellulare, sono i cellulari, sono più reti wireless, i contatori intelligenti sono le torri cellulari e questo è sandwich e tutti insieme si sommano. (…) Questo non è più argomento di discussione quando si guarda PubMed nella letteratura peer-reviewed. Questi effetti sono visti in tutte le forme di vita, piante, animali, insetti, microbi. Per cui 5G non è una conversazione sul fatto che questi effetti biologi esistano o no. Chiaramente ci sono. Le radiazioni wireless hanno effetti biologici, punto.

Il Senatore Patrick Colbeck, certificato Microsoft small business specialist, che ha lavorato alla stazione spaziale progettando il sistema di cablaggio per il modulo airlock, dove era responsabile dell’analisi EMC EMI, cioè l’interferenza elettromagnetica e compatibilità elettromagnetica, invece ha detto: “Parliamo di livelli di tollerabilità delle radiazioni, ma stiamo parlando di radiazioni!”

Il Dottor Paul Heroux, Professore nel Dipartimento di Epidemiologia, biostatistica e salute sul lavoro, che insegna tossicologia ed effetti sulla salute delle radiazioni elettromagnetiche ha affermato che:

Gli effetti del wireless sulla salute scientificamente sono molto molto chiari. Abbiamo evidenze di danni al DNA, cardiomiopatia, che è il precursore del blocco cardiaco congestizio. L’evidenza scientifica è così forte che puoi essere certo che gli standard usati dalla Commissione Federale delle Comunicazioni per gestire gli effetti sulla nostra salute sono errati.”

Donna Tocqueville, fondatrice dell’organizzazione ‘We are the evidence’ (Noi siamo l’evidenza), che rappresenta i molti adulti e purtroppo anche bambini che si sono ammalati a causa delle radiazioni emesse dalla tecnologia wireless, tra gli effetti delle radiazioni cita il cancro al seno: “Improvvisamente abbiamo cancro al seno in donne che non hanno una predisposizione nel DNA, inoltre funzione immunitaria perturbata e cambiamento nelle proteine dello stress, effetti riproduttivi e di sterilità, ci sono dozzine e dozzine di studi che mostrano oltre ogni dubbio ciò che queste radiazioni stanno facendo al nostro sperma; ora se togli il tuo cellulare dalla tasca il tuo sperma si riprenderà entro 3 o 4 mesi. Quello che non recupererà sarà il danno al DNA dello sperma, che è irreparabile.

La moglie dell’ex governatore dell’Indiana fu diagnostica con il glioblastoma, lo stesso tumore al cervello di Ted. Kennedy e John Mcain. Avete visto la cicatrice di John Mcain? Questo è un tumore cerebrale da telefono cellulare.

Lebron James, uno dei nostri sportivi, aveva un tumore della ghiandola salivare. Questo è un altro tumore da cellulare; non ne avete sentito parlare perché subito dopo che è stato scoperto, fu pagato da Samsung per diventare il loro portavoce. La FCC è un’agenzia compromessa. Probabilmente hanno condotto quella che credo sia la più grande frode sul pubblico mai condotta.”

Inoltre ha dichiarato che: “Il presidente della FCC Tom Wheeler è stato a capo dell’Associazione per le comunicazioni wireless per 12 anni. Ricordate che Obama ci aveva detto che non ci sarebbero stati lobbisti nella sua amministrazione? Beh, ha preso il più grande lobbista e lo ha messo a capo della FCC. Nel 1993 la FCC ha iniziato un processo per l’adozione del regolamento IEEE su questa proposta. IEEE è un’associazione di ingegneri. Perché adottiamo la regolamentazione di ingegneri che possono sapere come misurare la radiazione che passa attraverso un muro ma non quando passa attraverso un corpo. Tutte le nostre agenzie sanitarie hanno obiettato dicendo che non ha senso usare un’associazione di ingegneri che non hanno nemmeno una persona biomedica nella loro squadra.”

Com’è fatto un trasmettitore 5G? – Nel documentario di Stone (al minuto 4:53) viene mostrato un dispositivo di trasmissione 5G. “Questi sono i trasmettitori non assicurabili. Sicuramente ci sono esperti che vogliono vedere più dettagli sui trasmettitori e sui chipset. Questo è il sistema di gestione dei controlli mascherato. C’è un’antenna lì. Questo è il phased array. Cos’è? Come vedete ha un drive, ha dei chip. Guarda il chipset su questo.”

A commentare le immagini è Mark Steele, uno dei maggiori esperti globali di sistemi di armamento head-up display, che non usa mezzi termini sul 5G: “Devo dire alla gente che il 5G è letale.”

In Gran Bretagna, a nord dell’Inghilterra, nella città di Gateshead Mark Steele sta avvertendo le persone, molto pubblicamente e apertamente, circa gli effetti dei lampioni a LED che lui dice che a Gateshead stanno emettendo ora 5G.

“Questo lampione con 5G è un sistema d’arma del governo, lo posso dire perché io conosco questi sistemi più di ogni altra cosa.

Questa è una minaccia esistenziale per l’economia, per l’ambiente e l’umanità e se questi ripetitori sono ovunque significa che chiunque è a rischio.”

Mark Steele continua affermando che“5G è soprattutto densificazione, che significa molti più trasmettitori in prossimità dell’uomo ed è anche un sofisticato trasmettitore illegale. Cosa intendo con questo? Che è un’antenna tecnologicamente avanzata con lente dielettrica. Cosa permette di fare ai trasmettitori 5G è di mappare in 3D il suo ambiente nella tua casa. Gli 868 Megahertz di frequenza sono specifici per i sistemi di interrogazione su campi di battaglia, quindi sotto i gigahertz, e permette al segnale di viaggiare attraverso muri in mattoni di cemento con facilità e può effettivamente raccogliere dati. È un sistema di acquisizione del bersaglio. Phased array è essenzialmente un radar preso dagli armamenti militari, è estremamente efficace nell’identificare bersagli e non solo quello. Può identificare anche te come individuo. Quindi ogni giudice al lavoro su un caso difficile diciamo, ogni avvocato, ogni legale, chiunque faccia un lavoro potenzialmente controverso… la tua vita potrebbe essere in pericolo.

Il disegno delle antenne che attualmente si vedono sopra i lampioni a LED mascherati da gestione di controllo del sistema sono in pratica attrezzature da interrogatorio da campo di battaglia. I primi phased arrays erano infatti chiamati mammoth ed erano utilizzati dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale per identificare aerei alleati. Ovviamente le cose sono significativamente migliorate da allora.”

Dichiarazioni molto dure e forti, frutto di una ricerca che lo scienziato ha iniziato a svolgere a Gateshead dopo l’installazione di lampioni a LED.

“Quasi immediatamente vennero vicini a bussare alla porta parlando di bambini che sanguinavano dal naso. Ho immagini pubblicate su Facebook. In particolare venne una mia vicina menzionando il fatto che dal momento che l’illuminazione stradale a LED era stata installata, sanguinava dal naso ogni sera. Pensavo fosse incredibile. Tuttavia ho parlato con una vicina che viveva non lontano dalla prima e anche lei ha confermato che da quando il lampione a LED era stato installato aveva iniziato a sanguinare dal naso e non aveva mai sanguinato dal naso prima in vita sua. Da allora ho iniziato a indagare: ho misurato i livelli di radiazione a microonde emessi dai trasmettitori sulla parte superiore dei lampioni a LED. Gli 868 megahertz di base erano significativamente più alti della corrente risoluzione 1815 del Consiglio Europeo che accetta un massimo di 600 millivolts. Ho misurato fino a oltre 3.000 millivolts – da cinque a sei volte superiore rispetto alle linee guida – significativamente superiore a quella della corrente risoluzione 15 del Consiglio Europeo che afferma che 200 millivolts dovrebbe essere il massimo. The Bio Iniziative Report dice che dovrebbe essere significativamente inferiore. Quindi abbiamo il Consiglio Europeo che lo dice, le corti internazionali contro i crimini che stanno dicendo che i giudici hanno detto che 200 millivolt è il limite massimo. Io invece sto misurando nelle camere da letto di Gateshead minimo 600 e fino a 4000 millivolt.

Questo significa che nel 2020-2021 quando il 5G è destinato lanciarsi globalmente avrai sempre quel tipo di letture ovunque e in ogni momento.”

Ad aggiungersi al coro degli esperti contrari al 5G è Barrie Trower, esperto di armi a microonde della Marina Militare Britannica, la Royal Navy.

“Sono entrato nella Marina Militare Britannica nel 1960, mi sono specializzato in armi basate su microonde, radar che ovviamente usa microonde, ma ti insegnano solo il radar. Ti insegnano tutto sulle microonde e altri usi. Quindi ho studiato armi basate su microonde e come possono danneggiare le persone e in che modo le microonde erano usate allora come armi come lo sono oggi. È la perfetta arma invisibile e quando ai governi non piace un gruppo di persone, ad esempio le signore che protestavano a Greenham Common in Inghilterra contro la base missilistica americana, le abbiamo colpite con le microonde. Lo facemmo con i cattolici in Irlanda del Nord per farli ammalare. È usata in tutto il mondo ed è un’arma di cui non sai essere il bersaglio perché la dose è molto bassa, che è in realtà più pericolosa di una dose alta. Essendo molto bassa potrebbe richiedere un anno o due ma puoi causare danni neurologici e cancro con microonde a basso livello e puoi far ammalare tutti i tuoi avversari. È un’arma perfetta per un governo.”

Barrie Trower dichiara in modo netto e chiaro che: “Chiunque inserisca il Wi-Fi in una scuola dovrebbe essere incarcerato per il resto della sua vita. Davvero penso che queste persone non siano degne di camminare sulla superficie di questo pianeta perché non hanno guardato la ricerca e qualsiasi incentivo abbiano ricevuto i ricevano non vale i problemi genetici che i genitori affronteranno con i loro figli.

La Francia ha messo al bando il Wi-Fi nelle scuole materne e messo avvisi nelle scuole regolari perché stanno scoprendo che la capacità di apprendimento nei bambini è compromessa quando sono vicini al Wi-Fi e vi è l’obbligo di mettere segnali di avvertimento dove sono posizionati i trasmettitori Wi-Fi.”

I danni che questa tecnologia porterebbe sui bambini sono un altro dei grandi capitoli che non possono essere trattati con superficialità da chi ha in mano le sorti della loro salute, del loro futuro.

Thomas Joseph Brown, Director of Sciences – New Earth University Fellow afferma che: “Non c’è dubbio ora che onde elettriche, le forze elettromagnetiche causano effetti biologici diretti. Ci sono migliaia di articoli sottoposti a peer review su questo argomento. Non c’è dubbio. Ma quali sono questi effetti? Come ci stanno influenzando? Cosa possiamo fare a riguardo? Siamo ora in una fase in cui stiamo inserendo il cosiddetto 5G, che è una specie di trasmissione per informazioni ad alta densità e si scopre che questa è la stessa banda di frequenza utilizzata nelle armi per la dispersione delle folle.(…)

I danni causati li leggiamo in pubblicazioni scientifiche sottoposte a peer review. Quindi questi non sono semplici ipocondriaci che pensano di farlo. Stiamo avendo problemi reali.”

In merito a questi effetti Blake Lewitt dichiara che: “Stiamo assistendo ad un aumento dei tumori cerebrali, stiamo assistendo ad aumenti nell’Alzheimer, aumenti in tutte le malattie dei neurotrasmettitori, di ALS, sindrome di Lou Gehrig, Parkinson; questi sono tutti sistemi patologici che sono noti per essere associati con esposizioni ad energia di basso livello. Parliamo di esposizione di 24 ore su 24 dovunque tu sia e in tutto il tuo corpo, non te ne allontani mai e sembra dai nostri studi che forse il tuo sistema immunitario può farcela per un tempo ma peggiorerà quindi l’irradiazione danneggerà definitivamente le cellule al loro livello più profondo. La domanda è cosa succederà allora?”

Il Dottor Angie Colbeck, pediatra, che ha esaminato gli studi che mostrano l’impatto delle radiazioni wireless sulla nostra salute: “Ci sono ora migliaia di studi (EMF-portal.org: più di 23840 studi, bioinitiative.org: più di 4000 studi, justproveit.net: 1168 studi, powerwatch.org.uk 1,659 studi) che mostrano i seguenti impatti negativi sulla salute causate dalle radiazioni wireless: cancro, danni ossidativi, danni al DNA, malfunzionamenti del DNA, perdita della memoria di breve e lungo termine, vertigini, ansia, mente annebbiata, mal di testa, naso sanguinante, difficoltà cognitive, esaurimento.”

Il 3 dicembre 2018 il senatore americano Richard Blumenthal ha dichiarato: “Più veloce, migliore, Internet più affidabile. Questa è la promessa della tecnologia 5G, ma c’è anche il pericolo: rischi per la salute associati a una frequenza radio anche superiore e che richiede altri trasmettitori e antenne e il semplice fatto è che i rischi per la salute sono sconosciuti e non studiati. Questo è un segno di negligenza e disprezzo da parte della Commissione Federale delle Comunicazioni (FCC), che sembra inaccettabile. Non ci sono state risposte finora. La FCC ha praticamente detto che va tutto bene, ma per raggiungere una conclusione sulla salute e sulla sicurezza di questa nuova tecnologia dobbiamo avere fatti”.

Il 6 febbraio 2019 in un’udienza lo stesso senatore ha chiesto agli esperti presenti se ci fossero implicazioni sulla sicurezza pubblica in quei siti aggiuntivi che potrebbero essere localizzati vicino ai luoghi di lavoro, alle scuole, alle case e sempre più vicino al terreno.

“Quanto denaro ha a disposizione il settore dedicato per svolgere ricerche indipendenti, sottolineo ricerche indipendenti. È in corso una ricerca indipendente? È stata completata? Dove possono trovarla i consumatori? Abbiamo parlato della ricerca sugli effetti biologici di questa nuova tecnologia.”

Uno degli esperti presenti, il signor Millen ha risposto che non ci sono studi attivi supportati dall’industria oggi.

Nel suo documentario Stone sostiene, inoltre, che molte di queste organizzazioni che dicono che non ci siano evidenze di effetti dannosi presentano conflitti di interesse. È, quindi, importante guardare da dove provengano i finanziamenti di questi studi. Racconta, poi, di un lavoro di ricerca di radiazione a radiofrequenza, svolto da un gruppo di scienziati, supportato da Motorola, e che ha portato risultati che hanno evidenziato danni al DNA. Motorola ha provato a chiedere agli scienziati di non pubblicare quello studio.

Il documentario di Stone apre davvero uno scenario al quale non si può restare indifferenti, soprattutto per la salute dei più deboli, dei nostri figli, oltre che della nostra.

Video integrale del documentario di Sacha Stone:

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]

Categorie

di tendenza