Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino, la quarta avventura in EuroCup si chiude alla Stark Arena di Belgrado

Pubblicato

-

I bianconeri salutano la 7DAYS EuroCup con una prestazione di carattere a 24 giorni dall’ultima partita ufficiale: nel Round 6 di Top 16 vince però la corazzata Partizan 91-75. 20 punti e 7 rimbalzi di Knox, 14 con 10assist di Craft

La Dolomiti Energia Trentino saluta la 7DAYS EuroCup 2019-20 con una sconfitta 91-75 sul campo del Partizan NIS Belgrade: il Round 6 manda i titoli di coda sulla quarta avventura in campo continentale del club bianconero, che chiude al quarto posto il gruppo E di Top 16.

Dopo 24 giorni senza partite ufficiali, buone indicazioni per coach Nicola Brienza dai suoi ragazzi, capaci di rimanere per tutti e 40’ in scia alla corazzata serba lottando a testa alta nonostante un po’ di ruggine: fra i singoli, prestazioni importanti di Justin Knox (20 punti e sette rimbalzi tirando 8 su 11 dal campo in 23’ di gioco), James Blackmon (19 punti e 5 su 7 da tre) e Aaron Craft (doppia-doppia da 14 punti e 10 assist con quattro rimbalzi e cinque recuperi) .

Pubblicità
Pubblicità

I padroni di casa cominciano mandando a bersaglio i primi cinque tentativi dal campo, così il tabellone recita presto +10 in favore dei serbi trascinati dalle giocate di Jaramaz (14-4): i bianconeri però reagiscono e trovano ritmo offensivo con l’ingresso sul parquet di Blackmon e Knox. JB segna 10 punti nel solo primo periodo, Justin trova un paio di tiri dei suoi per firmare il primo vantaggio trentino nella serata (21-22 dopo 10’).

Un canestro del rientrante Mian apre il secondo quarto: i padroni di casa ruggiscono con Walden e McAdoo, ma l’Aquila tiene il passo con i punti del “solito” Knox e con un buon impatto difensivo. Sono le triple di Jaramaz e Velickovic a ridare slancio al tentativo di fuga del Partizan, che sfrutta anche la sua fisicità in area per raggiungere il nuovo massimo vantaggio sul +13. La risposta di Trento è sempre firmata Knox, che arriva a quota 13 all’intervallo lungo (45-39).

La Dolomiti Energia forza tante palle perse all’attacco dei padroni di casa, ma non riesce a concretizzare al meglio i propri sforzi: Jaramaz e Jankovic ringraziano, Craft e Blackmon tengono lì i trentini nonostante le continue accelerazioni dei padroni di casa (63-53). Negli ultimi 10’ il Partizan controlla con il talento di Walden e l’energia del giovane Trifunovic, ma la Dolomiti Energia continua a giocare con convinzione e presenza fino alla sirena finale.

Pubblicità
Pubblicità

«Prima di tutto voglio congratularmi con il Partizan e augurare a coach Trinchieri e alla squadra serba buona fortuna per il resto della competizione», haesordito nella conferenza stampa post partita il coach della Dolomiti Energia Trentino Nicola Brienza. «Sono una grande squadra e giocano ad un altissimo livello. Noi siamo entrati in campo ad un mese di distanza dall’ultima volta, quindi non sapevamo bene cosa aspettarci: alla fine però sono contento per il tipo di prestazione che siamo stati capaci di esprimere, perché abbiamo provato a combattere e a competere contro il Partizan per tutti i 40’. Sapevamo che questa era una partita importante non tanto per il risultato ma per riprendere confidenza con il ritmo partita e rimetterci in moto, e da questo punto di vista abbiamo giocato la nostra pallacanestro con buona continuità: abbiamo fatto un po’ fatica a rimbalzo, ma sono contento del numero di assist di squadra».

I bianconeri nel fine settimana saranno di “riposo” in campionato, poi torneranno in azione in Serie A mercoledì 11 contro la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro alla BLM Group Arena.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza